Rispondi a: Esami del sangue alterati

#21726 Risposta

Sandra

Dottor “drumma” buongiorno e mi scusi nuovamente per il disturbo. Volevo dirle un’ altra cosa: stamani (lunedì 1 agosto 2016) sono andata dalla dottoressa (sostituta del mio medico) perché la sera, già da qualche giorno (da venerdì 29 agosto, più o meno), avevo un febbrina che oscillava tra i 36.8 e i 37.3; lei mi ha ricontrollato nuovamente il respiro, le orecchie e la gola. All’ inizio non mi ha dato molta attenzione, poi però quando è arrivata alla gola mi ha detto che avevo una sola placca e che era il caso di iniziare l’ antibiotico (quando il mio medico – dopo che avevo eseguito le analisi del sangue – qualche giorno fa, aveva trovato la gola solo leggermente arrosata e non mi aveva prescritto nulla; secondo lui l’ emocromo alterato, come già le avevo detto, era dovuto a questa gola arrossata e a un ipotetico raffreddore). L’ antibiotico l’ ho iniziato la mattina stessa (1 agosto) e lo devo fare per 6 giorni.
Volevo sapere dottore, le mie analisi dell’ emocromo leggermente alterato (come scritto sopra, quindi con globuli bianchi a 11.70, linfociti a 4.74 e monociti 1.14), eseguito esattamente una settimana fa (26 agosto), poteva essere già segnale di questa placca che la dottoressa mi ha trovato oggi (1 agosto) o è dovuto ad un’ altra tipologia di infiammazione, essendo già passata esattamente una settimana?
In più, avendo iniziato il cortisone, le analisi le posso ripetere a settembre come già mi aveva detto o magari c’è un numero di giorni minimo che devono passare da quando lo finisco?
Scusi nuovamente il disturbo, cordiali saluti