Rispondi a: …UN AIUTO DAGLI ESAMI DEL SANGUE..PARTE SECONDA.

Analisi del sangue Forum Discussioni ed opinioni …UN AIUTO DAGLI ESAMI DEL SANGUE..PARTE SECONDA. Rispondi a: …UN AIUTO DAGLI ESAMI DEL SANGUE..PARTE SECONDA.

#7231 Risposta

Ernesto N
Membro

Carissima Annaluce,

é sempre un piacere sentirti, immagino la tensione prolungata a cui sei sottoposta e spero che riesci un po’ a risparmiare le energie, questa sembra una gara di resistenza.

Certo che un centro altamente qualificato sarebbe una garanzia molto maggiore, non so a che distanza ti trovi dalla Linguria, se fosse un lungo viaggio vi sarebbero un bel po’ di problemi pratici.

Io vorrei darti un piccolo consiglio derivante dalla mia esperienza personale, non guardare troppo alla VES ma cerca di far monitorare la PCR. E’ un indice estremamente più sensibile ed i suoi cambiamenti sono così repentini che precedono in maniera evidente e quantificabile, e di parecchie ore, tutti gli altri parametri di infiammazione/infezione.

Non voglio crearti altra confusione ma vorrei segnalarti un articolo riportante un caso clinico, come vedrai non riguarda proprio la medesima situzione di tuo marito, é però un buon esempio di quello che può accadere nella pratica di questa malattia e di come si sia scoperto il problema:

http://rheumatology.oxfordjournals.org/cgi/reprint/46/8/1296

Ci rendiamo così conto di quante possibili origini vi possano essere, io per esempio, quando hai parlato di streptococco avevo pensato per un attimo a un focolaio secondario che sia seguito a un’infezione dentale non diagnosticata….

Si potrebbe continuare così, ma ti consiglio invece di non perdere di vista la situazione attuale e le scelte da farsi, l’origine si scoprirà dopo i dovuti e dettagliati accertamenti

Auguri

Ernesto