colesterolo

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Admin 9 mesi, 1 settimana fa.

  • Autore
    Articoli
  • #2898 Risposta

    Morris
    Membro

    Buonasera a tutti, ho fatto gli esami del sangue che evidenziano i seguenti valori fuori norma:
    glucosio: 122
    colesterolo totale: 233
    hdl: 37
    gGt: 122
    Ho 45 anni, alto 1,87, peso 98kg, poca attività fisica, buona forchetta e discreto bicchiere (ai pasti)
    Un medico in malattie del metabolismo mi ha detto che sono a rischio infarto. Ha ragione lui? Ho qualche speranza di portare i valori a livello normale e scongiurare il mio destino?
    Ringrazio infinitamente chi potrà darmi risposte esaustive e, da nuovo utente, mi complimento per il forum e per la competenza di chi risponde.

  • #9117 Risposta

    Luke57
    Partecipante

    Ciao, hai anche la glicemia ai limiti del diabete mellito. Il rapporto fra il colesterolo totale (233) e quello buono (hdl-37) è indice di rischio vascolare se, nell’uomo, è superiore a 5 (nel tuo caso è ampiamente superiore).
    Inoltre nella valutazione del rischio cardiovascolare contano altri fattori di rischio come il fumo, il diabete, l’ipertensione, il sovrappeso, la sedentarietà e anche il giro vita (nell’uomo deve essere inferiore a 108 cm).
    Riconsulta ancora il medico specialista per avere utili consigli su cosa fare per modificare il tuo stile di vita.

  • #9118 Risposta

    pontebba
    Membro

    Sicuramente vi sono diversi fattori di rischio, di questi il fumo e la glicemia elevata sono i maggiori assieme al basso HDL. xx( Ricorda che ha importanza il colesterolo LDL che si ottiene dalla seguente formula = colesterolo totale – HDL – (trigliceridi:5); il valore deve risultare meno di 130, ma per te che sei quasi diabetico dovrebbe stare sotto i 100.Inoltre il BMI (peso : altezza al quadrato – 3.49-) è 28,08 = netto sovrappeso (valori normali da 20 a 25)Più importante ancora come fattore di rischio, è la circonferenza addominale che deve stare sotto i 94cm.Nessuna paura: cambia vita riducendo drasticamente le calorie in eccesso e facendo molta attività fisica (cosa che dovrebbe far aumentare l’HDL) e naturalmente stop al fumo.Tra alcuni mesi ricontrolla gli esami (anche l’emoglobina glicata, marcatore della glicemia media degli ultimi mesi) 🙂 Ciaooo

  • #9119 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Ragazzi rispondiamo con ordine e soprattutto non diamo informazioni che si accavallano e disorientano chi ha posto la domanda.
    Ad esempio non è ancora chiaro il rischio sulla circonferenza addominale:
    il superamento dei 94 cm nell’uomo rappresentano un rischio moderato che diventa maggiore quando si superano i 102 cm
    cmq parliamo sempre di “fattori” di rischio, più se ne hanno più si rischia…….
    ma il risultato più preoccupante è la gamma GT a 122 , valore che potrebbe sottendere un fegato in non perfetto ordine e che andrebbe supportato da altri esami epatici (transaminasi, bilirubina frazionata, fosfatasi alcalina, quadro proteico elettroforetico ecc.) e da esami in vivo tipo ecografia (steatosi ?)

  • #9120 Risposta

    pontebba
    Membro

    Ciao, volevo semplicemente suggerire un consiglio che mi pare importante:in fondo perdere peso con una dieta più adeguata e fare attività fisica migliora tutti i parametri (forse anche il ygt). Poi credo che la circonferenza addominale sia una misura poco usata rispetto al BMI (peso/altezza in m²) che è meno preciso perché dipende anche dalla massa muscolare, mentre la prima è un indice di obesità centrale,condizione di elevato rischio cardiovascolare ( come il rapporto vita/fianchi che dovrebbe essere inferiore a 0,95 per gli uomini e 0,8 nelle donne) V . Certo, da 94cm a 102cm il rischio è ancora moderato, ma è un segnale molto importante che ti suggerisce a cambiare vita.Auguri 😉

  • #18835 Risposta

    Admin
    Amministratore del forum

    Per approfondire il tema COLESTEROLO consigliamo la lettura di questo articolo:
    http://www.analisidelsangue.net/colesterolo-hdl-ldl-alto-basso-valori/

Rispondi a: colesterolo
Le tue informazioni: