Elettroforesi, interpretazione del tracciato in re

Analisi del sangue Forum Discussioni ed opinioni Elettroforesi, interpretazione del tracciato in re

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Al Med 5 anni, 11 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #2745 Risposta

    Al Med
    Membro

    Buongiorno,

    avevo bisogno di un aiuto per interpretare l’esito di un esame di
    ELETTROFORESI delle SIEROPROTEINE.
    I valori rilevati si collocano tutti entro gli intervalli di
    riferimento:
    Albumina: 58,4 %
    – Alfa 1: 3,3%
    – Alfa 2: 8,7%
    – Beta: 12, 5%
    – Gamma: 17,1 %.
    Tuttavia il tracciato mostra una “sbavatura” nella sezione gamma (un
    piccolo cuspide che si colloca dopo il punto di massimo della
    sezione), probabilmente per questo motivo, l’analista ha annotato nel
    referto: “Tracciato elettroforetico anomalo”.

    Il controllo, ripetuto a distanza di 3 settimane, ha riconfermato il
    tutto (nota: “Picco anomalo in regione gamma”).

    Come può essere interpretata la fisionomia di questa curva che,
    ripeto, non evidenzia un picco alto e stretto in regione gamma ma
    soltanto un flesso e una piccola cuspide dopo il punto di massimo ?

    Grazie per l’attenzione. /font=Verdana

Rispondi a: Elettroforesi, interpretazione del tracciato in re
Le tue informazioni: