febbricola da un mese

Analisi del sangue Forum Discussioni ed opinioni febbricola da un mese

Tag: 

Questo argomento contiene 22 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Consapevole 2 settimane, 6 giorni fa.

  • Autore
    Articoli
  • #2044 Risposta

    consapevole
    Membro

    Buongiorno a tutti, mi sono appena iscritto perché non so se infilarmi nel tunnel delle analisi infinite o aspettare- sperando- che la situazione si risolva da sola.

    Un mese fa all’improvviso mi sono sentito caldo, ho misurato la temperatura e avevo 36.8. Io normalmente ho 35.8 quando sto benissimo con qualche decimo di variazione circadiana.

    Da allora la febbre varia- e varia spesso anche a distanza di 20 minuti- fra i 36 e i 36.8. Poche volte ha raggiunto i 37. Ho avuto anche un piccolo girmaento di testa di qualche ora e sono finito in ospedale dove mi hanno fatto le analisi del sangue. Non ho altri sintomi a parte un po’ di bruciore di stomaco e sensazione di calore diffusa polmoni stomaco e un leggerissimo fastidio nn so se al fegato o al rene dx perché è una sensazione nn un dolore.
    le analisi sono riportate sotto:

    emocromocitomet wbc edta 7.2 (4.8-10.8)
    emocromocitomet rbc edta 4.95 (4.7-6.1)
    emocromocitomet hgb edta 15.5 (14-18)
    emocromocitomet hct edta 45.1 (42-52)
    emocromocitomet mcv edta 91.1 (80-94)
    emocromocitomet mch edta 31.3 (27-34)
    emocromocitomet mchc 34.4 (31-36)
    emocromocitomet rdw 12.8 (11.5-14.5)
    piastrine plt1 273 (130-400)
    piastrine mpv 10.5 (7.4-10.9)

    glucosio siero 86 (60-105)
    creatinina 1.01 (0.5-1.25)
    sodio 140 (135-148)
    potassio 4.45 (3.5-5)
    calcio 2.70 (2.1-2.6) *
    creatinfosfatochi 64 (20-195)
    s-aspartato aminotransferasi 22 (5-41)
    s-alanina aminotransferasi 51(6-55)
    s-gammaglutamiltransferasi 31 (11-50)
    proteina c reattiva < 2.5 (2-6)
    tampone e urinocultura negativi
    elettrocardiogramma a posto

    sono davvero preoccupato, un mese è tanto!

    grazie

  • #7419 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Come si dice dalle mie parti ” Stai meglio di me……..”

    Di febbricola si parla sopra i 37 gradi.

  • #7420 Risposta

    consapevole
    Membro

    Grazie per la risposta. Sì, apparentemente le analisi sono a posto ma IO non mi sento a posto. Rispetto ai miei valori abituali la temperatura è più alta… e quando te la senti te la senti. Sono andato a fare anche le analis per HIV, epatite b,c. Fortunatamente negativi. Potrebbe essere un virus? Un batterio? Ma con una proteina c reattiva così bassa nn dovrebbe esserci infiammazione… potrebbe essere una patologia seria silente? Davvero posso “archiviare” la cosa o è meglio fare altro?

  • #7421 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    L’infiammazione si evidenzia con una proteina C reattiva alta e non bassa .

    Consiglio: non misurarla piu’ questa temperatura ……

  • #7422 Risposta

    consapevole
    Membro

    Sì, ho scritto “con una proteina c reattiva così bassa non dovrebbe esserci infiammazione”…
    … vedo che mi “liquidi” in fretta perché probabilmente ritieni che davvero nn sia necessario fare ulteriori analisi e forse smettere di misurare la febbre 15 volte al giorno sarebbe la scelta più sensata.
    Ti ringrazio perché ero già intenzionato ad andare a fare un eco addominale una tac ecc… soprattutto fare indagini per cercare di capire se quel virus epstein barr con cui una volta sono entrato in contatto non si possa essere risvegliato…

  • #7423 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao consapevole,

    tieni presente che non sono un medico,

    comprendo il fastidio dei sintomi, però il fatto che la Proteina C Reattiva sia negativa é già di per se tranquillizzante.

    Se i disturbi non passeranno, e proprio il pensiero di questo virus di Epstein Barr non ti lascerà tranquillo, ci sono dei test specifici per individuare un’eventuale riattivazione, parlane al tuo dottore.

    Inoltre, hai mancato di riportare nelle analisi una cosa importante, le classi dei Globuli Bianchi (WBC).
    Soprattutto, guarda la differenza tra i valori dei suddetti Globuli Bianchi e relative classi rispetto a quelli precedenti, se non vi sono cambiamenti di rilievo potrai sentirti ancora più tranquillizzato.

    Per finire, in ogni caso, tieni presente che noi viviamo in un ambiente pieno di virus e batteri, quindi anche un banale incontro con qualcuno di questi potrebbe creare qualche reazione, anche non febbrile: esempio pratico, per come sta il mio sistema immunitario (non troppo bene), io non ho vera febbre (da 38 in su) da circa 20-25 anni, anche se reagisco alle influenze con un brutti malesseri generali

    Ciao

    Ernesto

  • #7424 Risposta

    consapevole
    Membro

    Ti ringrazio Ernesto. Non ho indicato la formula leucocitaria perché nn la ho. Quelle analisi me le hanno fatte al pronto soccorso perché mi girava la testa e non mi reggevo in piedi. I primi giorni non ci fai nemmeno caso “passerà” ma se poi non passa inizi a fabbricarti e a preoccuparti magari per nulla ma… a volte è meglio un controllo in più ce uno in meno

  • #7425 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao consapevole,

    Se ti recherai dal tuo dottore per gli eventuali tests relativi al virus di Epstein Barr potrai chiedergli anche se ritiene di aggiungere le analisi di routine che mancano.
    Vedo che oltre alle Classi Leucocitarie mancano almeno la VES, le Proteine Totali e il Protidogramma, la TAS, il Reuma Test, il Colesterolo, i Trigliceridi.
    Potrebbe essere un’occasione per fare un check-up completo.

    Anche io quindi ti sconsiglio di continuare a monitorare la temperatura, l’ansia per i disturbi che senti potresti risolverla chiedendo un’ampliamento delle analisi del sangue, magari per TAC e RNM mi sembra un po’ prematuro…

    ciao

    Ernesto

  • #7426 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Non ti sto’ “liquidando” e scusa se ti ho dato questa impressione solo che non ci sono motivazioni per fare altre indagini.

    Chiunque di noi misurasse la temperatura corporea con questa frequenza noterebbe minime differenze durante la giornata….

  • #7428 Risposta

    consapevole
    Membro

    Capisco la tua posizione Drumma, e la condivido; sono uno a cui non piacciono gli allarmismi. Infatti quando mi viene la febbre anche alta nn la “controllo” farmacologicamente- se si è in un periodo influenzale o se posso far derivare la situazione da cause conosciute che non richiedono trattamento e nei limiti di una certa temperatura. Tuttavia questa leggera alterazione continua e improvvisa per un periodo così lungo non vorrei fosse una spia da non sottovalutare. Potrebbe semplicemente essere una virosi normale che si è manifestata in modo anomalo o magari in modo normale e il mio controllo è diventato anormale e causale-placebo- nn so…

  • #7467 Risposta

    consapevole
    Membro

    Scusami drumma, non per tornare sulla questione,apparentemente banale, ma per me importante; ma ti sembra normale che la temperatura vari di quasi un grado durante la giornata? La misuro la mattina ed è normale nel pomeriggio ed è 36.7 dopo 30 minuti ed è 36.4 poi dopo un ora e cambia ancora… se avessi un’altra età e un altro sesso mi sembrerebbe di essere in menopausa!

  • #7469 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Ci sono variazioni durante la giornata. Hai provato a misurarla con due termometri diversi?

  • #7471 Risposta

    consapevole
    Membro

    ho provato con un’altro e il risultato è uguale… non capisco, mi sembra un po’ eccessiva la variazione però rimane sempre sotto i 37. fra i 36.1 e i 36.8

  • #7473 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    …Sei a posto. Butta tutti e due i termometri e non pensarci piu’……

  • #7477 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao consapevole,

    non vorrei che queste misurazioni risentissero di fattori ‘extra’ che ne provocano la variabilità; non so come tu hai studiato Fisica a scuola, in genere in Italia questa materia é poco rispettata, tutti i libri cominciano con il concetto di Grandezza fisica (in questo caso la Temperatura) e proseguono con i sistemi di misura.

    Inoltre si passa a definire l’errore insito in ogni misurazione, più o meno ridotto a seconda della situazione sperimentale.

    Nel tuo caso devi considerare : il tipo di termometro, l’azzeramento e la variabilità dello stesso, l’ora di misurazione, il tempo di permanenza del termometro a contatto con la pelle, il posizionamento del termometro, il concomitante movimento o riposo durante la misurazione, la distanza dai pasti, l’emotività, la temperatura ambientale della stanza, etc…

    Il che vuol dire che tutti questi fattori possono determinare una variabilità complessiva anche nel breve periodo, la fluttuazione che tu rilevi.

    Ho trovato anche questo file:
    http://www.biancofrancesco.altervista.org/rilevazione_della_temperatura_corporea.html

    In ogni caso, anche se vi fossero delle reali oscillazioni termiche nel breve periodo, non ti dimenticare la ragione per cui hai cominciato a misurare la temperatura, e non mi sembra questa la stada per comprendere la presenza e natura di eventuali problemi di salute,

    ciao

    Ernesto

  • #7482 Risposta

    consapevole
    Membro

    Vi ringrazio per le delucidazioni.
    per Ernesto: Il motivo per cui ho iniziato a misurare la temperatura è perché l’ho “sentita”. Tutti gli esami che ho fatto “nascevano” dalla temperatura non da altri sintomi perché fondamentalmente non ne ho. E, fra l’altro, la febbre, di solito, si presenta con brividi; io nn ho nessun brivido di febbre: sento semplicemente caldo… Alcune patologie molto serie come quelle neoplastiche danno febre senza brividi. Avendo queste reminescenze ho iniziato a preoccuparmi… Ma ora alla luce delle analisi e dei vari pareri inizio a pensare che si sia trattato solo di un virus a cui magari ho risposto in modo anomalo. Grazie cmq per il supporto

  • #7486 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao consapevole,

    io credo che se tu continuerai ancora a sentirti poco bene dovrai indagare, con l’aiuto di un bravo dottore, anzitutto ottenendo un bel quadro panoramico dalle analisi del sangue, ed eventualmente, ricorrendo all’ausilio di qualche ulteriore indagine strumentale.

    Con i miei messaggi ti volevo solo far notare che la misurazione seriale della temperatura mi sembrava un mezzo inidoneo a raggiungere il fine, fare chiarezza sul tuo stato di salute,

    ci farà piacere di sentirti

    ciao

    Ernesto

  • #7491 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Mi insegna come fa’ a “sentire” una variazione di temperatura da 36 a 36,8 potrebbe essere utile per tutti……e mi domando se dovesse avere la febbre a 39,5 …si sentirebbe bruciare….

  • #7494 Risposta

    consapevole
    Membro

    Sì, non sopporto la febbre: a 39.5 ( forse mi è capitato una volta nella vita. Di solito anche in caso di influenza forte difficilmente mi va sopra i 38.5)mi sembra di essere all’inferno!
    Personalmente quando la temperatura mi si alza-anche una leggera alterazione- sento la schiena bruciare. Quando sto benissimo, ad esempio stamattina alle 6, di solito ho 35.8. Cmq sento l’alterazione attraverso un forte calore alla schiena.

  • #7495 Risposta

    consapevole
    Membro

    volevo aggiungere dei dettagli:
    la temperatura si alza soprattutto dopo mangiato
    stamattina ore 6: 36.1
    12: 35.8
    pranzo ore 1430
    16: 36.9
    17: 36.4

  • #20930 Risposta

    Alessandro
    Partecipante

    Per approfondire il tema PROTEINA C-REATTIVA consigliamo la lettura di questo articolo:
    http://www.analisidelsangue.net/proteina-c-reattiva-pcr/

  • #24332 Risposta

    Sara

    Anchio come Consapevole ho queste variazioni di temperature. Mi brucia la schiena, ho ibrividi, di notte mi sveglio che tremo e corro in bagno a riscaldarmi col phono (unica fonte di calore immediato). Se mi guardo allo specchio ho una faccia che manco casper (fantasma). Mi fa male la testa e le articolazioni ed ho la nausea. Aumenta il battito cardiaco. 🙁

  • #24366 Risposta

    Consapevole

    Ciao Sara, se può esserti d’aiuto, a me dopo un po’ di mesi è sparito tutto.
    Ritengo essersi trattato di un mix di cose diverse: una base di stress che ha creato una certa ipersensibilizzazione più, probabilmente, qualche causa virale. Ritengo che se dopo aver effettuato le analisi (senza riscontro positivo) avessi lasciato andare i sintomi, sarebbe durato meno. Fai un check completo e vedi che fare… ma a volte il mix di variabili che compongono determinate situazioni è molto ampio…

Rispondi a: febbricola da un mese
Le tue informazioni: