linfociti

Tag: 

Questo argomento contiene 20 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da  user 1 mese, 3 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #1928 Risposta

    gio74
    Membro

    una curiosita’: ematocrito 41,4%
    granulociti neutrofili 37%
    linfociti 52%
    linfociti 4,44

    piu’ o meno li ho sempre avuti cosi’ ma il mio medico mi ha sempre detto che un’ inversione “normale” ma in realta’ non e’ molto normale
    anche perche’ me li segnano sempre con l’asterisco qualcuno mi potrebbe dire qualcosa in piu’ o svelare l’arcano??

    anni 33 agente di commercio

    grazie giorgio 🙂

  • #6828 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao Giorgio,

    Tu hai solo 33 anni, posso chiederti cosa significa ‘sempre’ ?

    Potresti indicarmi la data precisa del più ‘antico’ emocromo che hai attualmente a tua disposizione?

    Ed eventualmente, potresti ritrovarne almeno uno fatto da adolescente?

    Ernesto

    Dott. in Scienze Naturali

  • #6830 Risposta

    gio74
    Membro

    grazie ernesto della risposta comunque piu’ o meno da quando mi ricordo da almeno 15 anni che ho questo tipo di inversione almeno.
    poi a volte e’ un po’ piu’ accentuata (come questa volta ) e altre un po’ meno ma grosso modo e’ sempre questa la relazione.

    perche’ sai cosa significa??

  • #6831 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao Giorgio,

    si ti posso aiutare a chiarire un po’ la tua situazione.
    Ed oltre al piacere di aiutarti, la cosa mi interessa sia sul piano scientifico che personale, io al contrario di te ho avuto una progressiva diminuzione dei linfociti totali nel corso del tempo.
    Esattamente 30 anni fa, nel lontano 1978, avevo circa 2600 linfociti assoluti, e in percentuale dei globuli bianchi, essi rappresentavano il 33%.
    Attualmente raggiungo a mala pena i 1200 in valore assoluto e, percentualmente, sono un 25% dei leucociti totali, sinceramente avrei preferito rimanere nella situazione precedente.

    Però per cercare comprendere realmente la tua situazione ho bisogno di dati molto precisi, in particolare dovresti anzitutto fornirmi i valori dell’emocromo completo della più ‘antica’ analisi che conservi.
    L’unico accorgimento é ricordare che questo accertamento clinico non sia stato fatto in occasioni di traumi gravi o malattie acute, in questi casi i dati non sarebbero più lo specchio della tua situazione biologica passata, ma sarebbero fortemente riflessivi dell’evento occcasionale intercorso

    Ernesto

  • #6832 Risposta

    gio74
    Membro

    ok ti mandero’ al piu’ presto dati precisi.

  • #6838 Risposta

    gio74
    Membro

    i piu’ vecchi che ho recuperato:

    20/09/95

    ematocrito 45,3%
    linfociti 45,1%
    linfociti 4200

    4/4/97

    ematocrito 41,8%
    linfociti 51,5%
    linfociti 3400

    come vedi i valori si alzano e si abbassano ma la caratteristica e’ quella, poi in mezzo ne ho altre che piu’ oo meno su e giu’ ricalcano
    questa tendenza.. quuindi ne consegui-conseguite qualcosa??

  • #6839 Risposta

    gio74
    Membro

    scusa emocromo completo 20.9.95

    leucciti 9,3
    eritroc. 5,01
    emogl 15,8
    ematocr 45,3%
    v.medio gl 90,4
    cont.medio emogl 31,5
    conc medio emogl 34,9
    codice distr.volume 12,3
    piastrine 242
    m.medio plt 8

    gr.neutr 42,2%
    linfoc 45,1%
    monociti 9,4%
    gr.eusinof 2,9
    basof 0,4
    neutr 3,9
    linfoc 4,2
    monoc 0.9
    gran eusinof 0,3

    cosi’ e’ completo

  • #6844 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao Giorgio,

    Sto cercando di formare un primo quadro panoramico, aiutami a completarlo.

    Ho fatto un po’ di calcoli perché i dati sono incompleti, per i valori normali ho usato indici approssimati perché non conosco i precisi valori di riferimento dei laboratori delle tue analisi.

    Attualmente dovresti avere un numero di circa 8500 globuli bianchi, un valore medio-alto, circa 3000 neutrofili (37 %) e 4400 linfociti (52 %).

    Posso chiederti se ciò corrisponde? Inoltre potresti darmi anche i valori assoluti e relativi dei monociti?

    Nell’analisi di 11 anni fa avevi
    circa 6600 globuli bianchi di cui 3400 linfociti (51,5 %)

    Potresti aggiungere i dati dei neutrofili e monociti?

    Nell’analisi di 13 anni fa avevi 9300 globuli bianchi, un valore ancora più spostato verso il limite superiore della norma, 3900 erano i neutrofili (42 %) e 4200 i linfociti (45 %).
    I monociti erano circa 900 (9,4 %)

    Effettivamente, da questo confronto tra le ultime analisi e quelle fatte 11 e 13 anni fa, risulta una più o meno simile configurazione percentuale e assoluta dei principali tipi leucocitari.

    Ti chiedo inoltre se soffri di qualche disturbo o malattia cronica

    Ciao

    Ernesto

  • #6846 Risposta

    gio74
    Membro

    ciao ernesto, i tuoi calcoli sono perfetti

    e per le ultime analisi i dati in piu’ sono:
    monociti 6,8
    monociti 0,58

    per quelle di 11 anni fa:
    neutrofili 35,9%
    neutr 2,4
    monociti 9,1
    monociti 0,6

    per quanto riguarda la malattia non direi almeno non mi sono mai accorto di averne e nessuno me le ha mai diagnosticato,ma cosa intendi per malattie croniche?? spero non gravi l’unica cosa che ti posso dire e’ che da quel periodo un po’ piu’ di irritabilita’ e fiacchezza ne ho avute anche se tieni presente che ho giocato a calcio a livello dilettante ma agonistico fino a tre annni fa

    attendo tue notizie su ultimi dati di analisi.grazie ancora giorgio,

  • #6847 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao Giorgio,

    Attualmente hai un totale di circa 8500 globuli bianchi, circa 3000 neutrofili (37 %) e 4400 linfociti (52 %).
    I Monociti sono 580 (6,8%).
    Rapporto neutrofili/ linfociti : 0,68

    Nelle analisi di 11 anni fa (1997)avevi:
    circa 6600 globuli bianchi di cui 2400 neutrofili (35,9 %), 3400 linfociti (51,5 %), i monociti erano 600 (9,1%)
    Rapporto neutrofili/linfociti: 0,70

    Nelle analisi di 13 anni fa (1995)avevi:
    9300 globuli bianchi,3900 erano i neutrofili (42 %) e 4200 i linfociti (45 %). I monociti erano circa 900 (9,4 %)
    Rapporto neutrofili/linfociti: 0,92

    Da questi pochi dati io potrei concludere le seguenti cose:

    Dopo ben 11 anni il rapporto neutrofili/linfociti risulta essere stabilmente invertito (da 0,68 a 0,70).
    Ciò sembra indicare che questo rapporto invertito non solo non é un’anomalia recente, ma non é nemmeno un’anomalia che si é evoluta negli ultimi 11 anni.

    Questo mi farebbe pensare a una tua peculiarità genetica, per esserne certi occorrerebbe avere altri dati ancora precedenti.

    Scusami della mia domanda sulle possibili malattie, ma era ovvia, visto che non ci conosciamo e non so la tua storia.
    Un’anomala inversione di questo genere potrebbe im teoria essere anche causata da un problema di malattia cronica, cioè di lungo periodo,ad esempio una forma virale o un’infiammazione latente.

    Ora tu hai due strade, dare per scontato che é un tuo fatto personale con base genetica, e se stai in buona salute non c’é proprio motivo di andare ad indagare.

    Saperne di più. Fare eventualmente una ricerca tra i vari possibili indicatori di infiammazione-infezione cronica.
    Chiedere una tipizzazione linfocitaria: siccome hai un numero un po’ alto di linfociti si va a ricercare se tutte le principali popolazioni linfocitarie sono alte nello stesso modo o vi é un’equilibrio sbilanciato con una o più popolazioni prevalenti.

    Che dirti? Quì é veramente una scelta del tutto personale, non c’é poi nessuna ragione pratica di salute che ti spinga ad andare oltre, per fortuna!

    Ciao
    Ernesto

  • #6848 Risposta

    gio74
    Membro

    TI RINGRAZIO DI TUTTO E DEL DISTURBO, MA TU MI CONSIGLI LA PRIMA O LA SECONDA???

    INTANTO COMUNQUE GRAZIE E IN BOCCA AL LUPO ANCHE PER IL TUO PROBLEMA INVERSO..

    CIAO GIORGIO

  • #6849 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao Giorgio,

    ognuno ha il suo carattere, il suo modo di vedere la vita, ed io non voglio troppo influenzarti con il mio modo di pensare.

    Magari puoi raggiungere un compromesso, andare a considerare solo delle analisi di routine, sia quelle già effettuate, che quelle da effettuarsi senza fretta, presso qualunque laboratorio, in occasione di altri prelievi.
    Hai già fatto per esempio le seguenti :
    Proteine Totali e protidogramma, Ves, Proteina C Reattiva, TAS, Reuma Test, GOT, GPT, Gamma-gt, LDH

    Per quanto riguarda la tipizzazione linfocitaria, questa é invece un’analisi particolare che effettuano solo alcuni dei laboratori pubblici e privati. Se proprio un giorno ti verrà la curiosità di chiarire meglio la situazione delle tue popolazioni linfocitarie potrai farne richiesta motivata al tuo medico, però ricordati che ti potrebbe guardare un po’ strano….

    Ernesto

  • #6850 Risposta

    skysurfer88
    Membro

    ciao ernesto…per piacere,potresti dare un occhiata al mio topic visto che ho notato che sei un dottore potresti darmi una mano…x piacere…..

    http://www.analisidelsangue.net/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1880

  • #6851 Risposta

    gio74
    Membro

    grazie ancora ernesto e buon lavoro.giorgio

  • #6855 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao Giorgio,

    é stato un piacere

    Ernesto

  • #6918 Risposta

    deepquest
    Membro

    Salve a tutti.
    Visto l’argomento trattato mi associo e cercherò di essere breve.
    Da qualche giorno mi sono sottoposto ad anilisi; sangue e urine.
    Le prime hanno evidenziato tre mark quali :
    LEUCOCITI 11.380
    NUTROFILI 6.520
    LINFOCITI 3.790
    Aggiungo che anche in altre precedenti analisi che risalgono anche oltre 10/15 anni or sono, questi tre mark hanno sempre leggermente sforato i valori massimi previsti come standard.
    Il mio medico di fiducia, conoscendomi bene, ha ipotizzato che potrebbe dipendere da uno stato infiammatario sinutico avuto quando ero più giovane; oggi 50 anni.
    Quindi se cosi fosse sarebbe di natura infiammatoria e non battertica.
    Però come ha evidenziato il Dott. Ernesto, in questi casi si potrebbe andare a indagare la tipologia della popolazione leucocitaria o mi sbaglio ??…
    Devo fare altri oppure lasciare come stanno le cose visto che globalmente godo ottima salute.
    Grazie e chiedo scusa per essermi intrufolato..
    Emy

  • #6919 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao Emy,

    anzitutto premetto che non sono un medico.
    Quì provo solo a spiegarti la realtà scientifica di questi dati di laboratorio, a quali fenomeni fisiologici essi si riferiscono.

    Riassumo :

    Leucociti totali, 11380

    Neutrofili circa 57%, in numero assoluto 6520

    Linfociti circa 33%, in numero assoluto 3790

    Mancano all’appello i monociti, che credo dovrebberero essere percentualmente e in valore assoluto nella norma, visto che non li citi.

    La situazione di Giorgio é un po’diversa dalla tua, non parliamo poi dalla mia.
    Lui ha un rapporto neutrofili / linfociti attorno a 0,70 linfociti alti

    tu hai un rapporto neutrofili / linfociti abbastanza ben equilibrato:
    1,70 neutrofili alti – linfociti alti

    io ho questo rapporto anomalo contrario a quello di Giorgio: circa 2,50 linfociti bassi

    Nel tuo caso quindi hai un sistema immunitario che sembra un po’ attivato nel suo complesso delle cellule bianche, i leucociti. I leucociti o globuli bianchi rappresentano l’immunità cellulare, che unita con l’immunità umorale (anticorpi ed altre sostanze circolanti nel sangue, linfa ed altre secrezioni) rappresentano i due pilastri delle nostre difese immunologiche.

    I fatti importanti sono due:

    -sono tanti anni (10 / 15 ) che sei consapevole di questo tuo particolare equilibrio

    -ti senti globalmente in ottima salute

    Queste cose potrebbero significare che la tua è semplicemente una predisposizione genetica, magari un possibile e fortunato vantaggio che pochi hanno, e di cui la scienza ancora non si rende bene conto.

    Se tu comunque vuoi verificare per tua scelta personale se vi possano essere alla radice possibili processi infiammatori o infettivi molto latenti e nascosti lo potresti fare comunque.

    Potresti parlare di questa tua curioistà / dubbio con il tuo dottore, e se già non sono state fatte precedentemente, chiedere tutte quelle analisi mirate ad individuare generici processi infettivi /infiammatori. Magari testare con l’occasione anche l’immunità umorale, i tuoi anticorpi.
    Dipende solo da te, é una scelta libera e personale

    Ciao

    Ernesto

    Laureato in Scienze Naturali

  • #6923 Risposta

    deepquest
    Membro

    Ciao Ernesto.
    In primis permettimi di ringraziarti per avermi risposto.
    Non sarai un medico ma sei sempre un Dottore laureato in Scienze.
    Anche a me spesso capita che mi definiscono un Doottore ma ho studiato per Ingegneria Elettronica.

    Allora se ho compreso bene, sostanzialmente presento un certo equilibrio però si dovrebbe indagare meglio sul sistema immunitario.
    E questo sarà fatto prossimamente.

    Io ho cominciato a soffrire di sinusite dall’età di 13 anni.
    L’ho curata ma è rimasto un qualcosa che nel tempo mi ha provocato diversi problemi a livello naso, gola.

    Come ti ho scritto godo una buona salute e tutte le senzazioni che spaziono intorno a me durante l’anno sono disturbi, oserei affermare, quasi normali.
    Mali di stagionali.

    Ieri sera ho ricontrollato le precedenti analisi a partire dal 1980 e la situazione che ti ho evedenziato confermo che perversa da una quindicina d’anni.

    Nello stesso scenario ho avuto per due anni i trigliceridi che avevano sforato la soglia di 450.
    Oggi si sono assestati, cioè nel momento del test, a 200.
    Colesterolo 223 e HDL 45.

    Premesso ciò, a breve sosterrò una visita anzi più visite mediche ivi analisi perchè sono un pilota di linea ( aviazione civile) e sono un pò preoccupato che quei valori possano diventare appiglio per bloccarmi.

    Io spero di no ma le regole sono regole.

    Ho già preso accordi con il medico di fiducia per fare ulteriori esami per meglio focalizzare questa leggera discrepanza.

    Ho letto nel sito che le forme da distinguere sono virale o batterica a secondo di come si associano i valori della formula leucocitaria.

    Bene; non desidero disturbarti oltre come non desidero monopoilizzare il post visto che sono ospite.

    Una tua ulteriore risposta sarà graditissima.

    Grazie e cordiali saluti.
    Emy

    Originariamente inviato da Ernesto N

    Ciao Emy,

    anzitutto premetto che non sono un medico.
    Quì provo solo a spiegarti la realtà scientifica di questi dati di laboratorio, a quali fenomeni fisiologici essi si riferiscono.

    Riassumo :

    Leucociti totali, 11380

    Neutrofili circa 57%, in numero assoluto 6520

    Linfociti circa 33%, in numero assoluto 3790

    Mancano all’appello i monociti, che credo dovrebberero essere percentualmente e in valore assoluto nella norma, visto che non li citi.

    La situazione di Giorgio é un po’diversa dalla tua, non parliamo poi dalla mia.
    Lui ha un rapporto neutrofili / linfociti attorno a 0,70 linfociti alti

    tu hai un rapporto neutrofili / linfociti abbastanza ben equilibrato:
    1,70 neutrofili alti – linfociti alti

    io ho questo rapporto anomalo contrario a quello di Giorgio: circa 2,50 linfociti bassi

    Nel tuo caso quindi hai un sistema immunitario che sembra un po’ attivato nel suo complesso delle cellule bianche, i leucociti. I leucociti o globuli bianchi rappresentano l’immunità cellulare, che unita con l’immunità umorale (anticorpi ed altre sostanze circolanti nel sangue, linfa ed altre secrezioni) rappresentano i due pilastri delle nostre difese immunologiche.

    I fatti importanti sono due:

    -sono tanti anni (10 / 15 ) che sei consapevole di questo tuo particolare equilibrio

    -ti senti globalmente in ottima salute

    Queste cose potrebbero significare che la tua è semplicemente una predisposizione genetica, magari un possibile e fortunato vantaggio che pochi hanno, e di cui la scienza ancora non si rende bene conto.

    Se tu comunque vuoi verificare per tua scelta personale se vi possano essere alla radice possibili processi infiammatori o infettivi molto latenti e nascosti lo potresti fare comunque.

    Potresti parlare di questa tua curioistà / dubbio con il tuo dottore, e se già non sono state fatte precedentemente, chiedere tutte quelle analisi mirate ad individuare generici processi infettivi /infiammatori. Magari testare con l’occasione anche l’immunità umorale, i tuoi anticorpi.
    Dipende solo da te, é una scelta libera e personale

    Ciao

    Ernesto

    Laureato in Scienze Naturali

  • #6929 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao Emy,

    il lavoro che fai sarebbe per me difficile, soffro di vertigini…
    é sicuramente un lavoro di grossa responsabilità e credo che, anche per questi controlli di routine, ti convenga approfondire un po’ le analisi.

    E’ probabile che molte di queste tu le abbia già fatte in passato.
    Quelle più comuni sono la VES, la proteina C reattiva, le proteine totali, l’elettroforesi proteica, la TAS, il Reuma test, le transaminasi….
    Altre ancora se ne possono aggiungere, per vedere il grado di attivazione delle difese anticorpali (IgG, IgA, IgM, IgE ) così come il sistema del complemento (generalmente si dosano solo C3 e C4); inoltre, tramite specifici markers, si potrebbe ricercare la presenza di eventuali virus latenti.

    Come dicevo prima, sicuramente molte di queste analisi le hai già fatte, altre potrai farle seguendo il consiglio del tuo medico.

    In ogni caso non bisogna perdere di vista l’obiettivo: vedere se questo cronico innalzamanto dei globuli bianchi é isolato oppure é associato con qualche altro parametro alterato.

    Per la sinusite non so sinceramente come potrebbe essre responsabile di un innalzamento così continuato dei leucociti nel tempo,

    ciao
    Ernesto

  • #6934 Risposta

    deepquest
    Membro

    Ciao Ernesto.
    Le vertigini si possono eliminare e se ti può confortare, io sino a 15 anni non riuscivo a salire una scala oltre i 3 metri. Poi nel tempo mi sono reso conto che dovevo venirne fuori cosi ho cominciato a salire le scale di 10 e poi tralicci anche di 30 metri. A 19 anni non avertivo più tale disagio e come hai letto oggi volo oltre 15.000 metri. Prendo nota di quanto mi hai scritto e durante le vacanze effettuerò un altra analisi approfondita. La prossima settimana ho le visite mediche e esami sangue/urine che ogni anno devo sottopormi. Io posso scriverti che questa anomalia la porto da diversi anni ma mai è stato fatto uno screenning appropriato. Da quando ho cominciato anche a mangiare con criterio, anche i trigliceridi sono scesi rapidamente da oltre 400. Sostanzialmente il fisico risponde bene ahime c’e’ sempre qualche piccolo dettaglio da sistemare. Bene; io ti ringrazio ancora e ti farò sapere i risultati di tutti i test. In bocca al lupo per il tuo lavoro e buone vacanze.
    Ciao
    Emy

    Originariamente inviato da Ernesto N

    Ciao Emy,

    il lavoro che fai sarebbe per me difficile, soffro di vertigini…
    é sicuramente un lavoro di grossa responsabilità e credo che, anche per questi controlli di routine, ti convenga approfondire un po’ le analisi.

    E’ probabile che molte di queste tu le abbia già fatte in passato.
    Quelle più comuni sono la VES, la proteina C reattiva, le proteine totali, l’elettroforesi proteica, la TAS, il Reuma test, le transaminasi….
    Altre ancora se ne possono aggiungere, per vedere il grado di attivazione delle difese anticorpali (IgG, IgA, IgM, IgE ) così come il sistema del complemento (generalmente si dosano solo C3 e C4); inoltre, tramite specifici markers, si potrebbe ricercare la presenza di eventuali virus latenti.

    Come dicevo prima, sicuramente molte di queste analisi le hai già fatte, altre potrai farle seguendo il consiglio del tuo medico.

    In ogni caso non bisogna perdere di vista l’obiettivo: vedere se questo cronico innalzamanto dei globuli bianchi é isolato oppure é associato con qualche altro parametro alterato.

    Per la sinusite non so sinceramente come potrebbe essre responsabile di un innalzamento così continuato dei leucociti nel tempo,

    ciao
    Ernesto

  • #20830 Risposta

    user
    Partecipante

    Per approfondire il tema LINFOCITI consigliamo la lettura di questo articolo:
    http://www.analisidelsangue.net/linfociti/






Rispondi a: linfociti
Le tue informazioni: