PILLOLA DEL GIORNO DOPO : come funziona

PILLOLA DEL GIORNO DOPO : cosa è e come funziona

La cosiddetta “ pillola del giorno dopo ” è un metodo contraccettivo d’emergenza. Si tratta dell’assunzione di una dose di ormoni che impedisce agli spermatozoi di incontrare l’eventuale ovulo maturo da fecondare. Ci sono principalmente 2 metodi per assumere la dose di ormoni necessaria per impedire la fecondazione: lo IUD al rame e la pillola del mattino dopo.

IUD (spirale anticoncezionale) sta per Intra Uterine Device ed è la spirale anticoncezionale al rame, che secondo il protocollo mondiale può essere inserita fino a 5 giorni dopo il rapporto sessuale non protetto ed ha la stessa efficacia se la si applica nel giorno 5 come nel giorno 1. È il miglior metodo contraccettivo d’emergenza secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Il secondo metodo è la pillola del giorno dopo vera e propria, ed è disponibile in 2 versioni.

Pillola del giorno dopo – versione 1: EllaOne (ulipristal acetato)

E’ una pillola a base di ormoni che può essere assunta fino a 5 giorni dopo il rapporto sessuale non protetto, ed ha la stessa efficacia se la si assume al giorno 5 come al giorno 1.

Pillola del giorno dopo – versione 2 (normale) (levonorgestrel)

E’ la pillola del giorno dopo più frequente opzione disponibile in Italia. Si tratta di una pillola a base di ormoni con un dosaggio di circa 20-30 volte superiore a quello della pillola anticoncezionale quotidiana. Non ha bisogno di prescrizione ma può essere richiesta direttamente in farmacia.

È meno efficace della pillola Ella poiché nonostante sia possibile assumerla entro 3 giorni dal rapporto sessuale non protetto, poiché la maggior efficacia la si ha nei primi 72 giorni dopo il rapporto. Statisticamente, se il rapporto sessuale non protetto è avvenuto nel periodo fertile, questa pillola impedisce il concepimento nel 95% dei casi se assunta entro le prime 24 ore, e nell’89% dei casi se assunta entro le prime 72 ore. Se assunta dopo 5 giorni l’efficacia cala al 52%.

Pillola del giorno dopo: uso, avvertenze, controindicazioni ed effetti collaterali

Lo IUD (pillola del giorno dopo del 1° tipo) va inserito da un medico appositamente formato e ciò può richiedere un certo periodo di tempo. La pillola di tipo levonorgestrel è invece disponibile in farmacia e si può acquistare senza ricetta se si è maggiorenni, o con ricetta medica se si è minorenni.

Gli effetti collaterali sono molto rari e blandi e sono simili a quelli degli anti contraccettivi orali, ma in forma più lieve perché si tratta di un’assunzione di unica pillola e non di decine di dosi: principalmente può esserci un’irregolarità del ciclo mestruale (poiché si ritarda l’ovulazione) o dei lievi dolori addominali, a volte associati a nausea.

La pillola del giorno dopo va assunta correttamente: se c’è vomito o diarrea nelle tre ore successive all’assunzione, ne va assunta un’altra dose, esattamente come nel caso della pillola anticoncezionale regolare, e la si può usare in qualsiasi momento del ciclo mestruale.

Come per la pillola anticoncezionale quotidiana, alcuni farmaci ne diminuiscono l’efficacia, in particolar modo gli antibiotici e i farmaci per convulsioni ed epilessia. Se si seguono queste terapie, consultare il medico per valutare la sospensione del trattamento e permettere alla pillola del giorno dopo di funzionare pienamente.

La pillola del giorno dopo è un farmaco con pochissime controindicazioni e con una buona efficacia, ed essendo un farmaco occasionale non dà problemi di sovradosaggio o intossicazione

Pillola del giorno dopo: il dibattito etico sulla contraccezione e l’interruzione di gravidanza

La pillola del giorno dopo non causa aborto. Se il concepimento è già avvenuto, non è in grado di interrompere la gravidanza. I 3 metodi descritti sopra (IUD, Ella e levonorgestrel) interferiscono pesantemente con la capacità degli spermatozoi di incontrare l’ovulo.

A seconda del metodo scelto è possibile che il muco della cervice diventi più denso, impedendo agli spermatozoi di nuotare verso l’ovulo, ritarda l’ovulazione, assottiglia lo spazio nell’utero rendendo difficile la traversata dello sperma verso le tube. In Italia è possibile acquistarla in farmacia se si è maggiorenni senza ricetta medica. Per le minorenni è necessaria la prescrizione del medico.

Non si tratta di un farmaco abortivo, poiché se la fecondazione è avvenuta la gravidanza andrà avanti ugualmente. Ciononostante, molti medici e farmacisti obiettori di coscienza (e che quindi non favoriscono in alcun modo l’interruzione di gravidanza), per ignoranza, la considerano un metodo abortivo e si rifiutano di prescriverla (alle pazienti minorenni) o di venderla (alle pazienti minorenni, anche munite di regolare  ricetta medica, o alle pazienti maggiorenni, anche se non necessitano di ricetta medica).

Pillola del giorno dopo: un’introduzione ai meccanismi del concepimento e della contraccezione

Chi ha rapporti sessuali completi ma non intende affrontare una gravidanza, normalmente fa ricordo ai più affidabili metodi anticoncezionali che incontrano le sue esigenze. Anche nel caso in cui si tratti di metodi con un altissimo livello di sicurezza, possono comunque accadere alcuni incidenti o imprevisti. Vediamo vantaggi e rischi di ogni singolo metodo.

Il concepimento: il giorno dell’ovulazione è il momento di massima fertilità. Un rapporto sessuale completo nel giorno dell’ovulazione ha il 33% di possibilità di portare al concepimento. L’ovulo rimane vitale per circa 24 ore dopo l’ovulazione. Gli spermatozoi vivono fino a 5 giorni nel corpo della donna dopo un rapporto sessuale e impiegano da 30 minuti a diversi giorni per raggiungere l’ovulo, dopodiché impiegano molto tempo per fecondarlo (fino a 24 ore).

Calcolando la sopravvivenza degli spermatozoi e la vitalità dell’ovulo, il periodo fertile, in cui quindi è possibile il concepimento, comprende il giorno dell’ovulazione e i 5 giorni precedenti. Per evitare il concepimento esistono diversi metodi, elencati qui di seguito. Quando tali metodi falliscono e ci si accorge del fatto durante il rapporto sessuale o nelle ore immediatamente successive, è possibile ricorrere alla contraccezione d’emergenza, ovvero alla pillola del giorno dopo.

Pillola giorno dopo
Pillola giorno dopo

La pillola anticoncezionale è un metodo molto diffuso e sicuro. Statisticamente, la sua capacità di impedire una gravidanza è superiore al 99% dei casi. La pillola va assunta con costanza, rispettando lo schema di assunzione/interruzione delle assunzioni: contiene ormoni che impediscono l’ovulazione e viene sospesa per permettere la comparsa delle mestruazioni. Rendono la donna sterile per tutto il periodo in cui vengono assunte/sospese correttamente, secondo le istruzioni.

Cosa può andare storto? È possibile che alcune pillole vengano dimenticate. In questo caso (ma è un evento rarissimo), può esserci un’ovulazione, poiché al corpo manca la dose di ormoni quotidiana per sopprimere il lavoro delle ovaie. Può avvenire che in caso di diarrea o vomito nelle tre-quattro ore successive all’assunzione, la pillola venga espulsa o che non venga assorbita, e le conseguenze sono identiche a quando si scorda l’assunzione. Infine, alcuni farmaci, come gli antibiotici, interferiscono con l’assorbimento della giusta dose di ormoni che deve bloccare l’ovulazione.

Il profilattico: è un ottimo metodo poiché impedisce fisicamente allo sperma di entrare nella vagina e da lì raggiungere l’eventuale ovulo. Fornisce anche protezione contro le malattie sessualmente trasmissibili e per questa sua funzione può essere associato agli altri metodi in caso un partner sia ammalato.

Cosa può andare storto? In alcuni casi il profilattico si può rompere o sfilare durante il rapporto sessuale. In altri casi, indossandolo solo alla fine del rapporto, è possibile comunque che ci siano delle emissioni di sperma anche prima dell’eiaculazione finale vera e propria, rendendo possibile quindi il concepimento.

Spirale anticoncezionale: è un metodo che non interferisce con l’ovulazione, ma rilascia sostanze che uccidono gli spermatozoi. Normalmente si usa il rame. Viene posizionata all’interno della vagina e impedisce che gli spermatozoi raggiungano l’ovulo che matura normalmente. Una volta inserita è efficace per alcuni giorno, a seconda del tipo di spirale.

Si rimuove senza dare strascichi sulla fertilità, a meno che non si usino le spirali che rilasciano progesterone (spirali con ormoni). Cosa può andare storto? La spirale può essere espulsa dal corpo, ad esempio durante un ciclo mestruale molto abbondante, e questa è la principale causa di inefficacia. Può anche perdere efficacia se non viene sostituita secondo le indicazioni, lasciando quindi in vita gli spermatozoi e rendendo possibile il concepimento.

Diaframma: è un guscio morbido che si inserisce in fondo alla vagina e impedisce fisicamente agli spermatozoi di raggiungere la cervice e da lì risalire lungo l’utero e le tube per incontrare l’eventuale ovulo. Va associato allo spermicida e tenuto in sede per sei ore dopo il rapporto sessuale. Gli spermatozoi si accalcano contro il diaframma cosparso di spermicida e muoiono. Cosa può andare storto? Il diaframma può non essere della taglia giusta per coprire tutta la cervice, lo spermicida può non essere efficace. Mediamente, ha un’efficacia del 92-96%.

Impianto contraccettivo: si tratta di un tubicino che viene inserito sotto la pelle e rilascia ormoni per un periodo variabile da 6 mesi ad un anno. Cosa può andare storto? Alcuni farmaci diminuiscono l’efficacia del progesterone che viene rilasciato dall’impianto e ciò può portare al concepimento.

Metodi naturali (conta dei giorni, metodo della temperatura basale, metodo del muco cervicale): si tratta di metodi che possono predire il periodo fertile di una donna, in modo da sapere quali sono i giorni non fertili in cui è possibile avere rapporti sessuali senza che ci sia il concepimento. Cosa può andare storto? Questi metodi non danno copertura contraccettiva nei giorni fertili e alcune malattie o un ciclo mestruale irregolare possono falsare la precisione dell’individuazione dei giorni fertili/sterili.

Per approfondire: 

http://ec.princeton.edu/questions/morningafter.html
http://www.webmd.com/sex/birth-control/plan-b#1
https://www.plannedparenthood.org/learn/morning-after-pill-emergency-contraception
http://www.newhealthguide.org/How-Long-Does-It-Take-To-Fertilize-An-Egg.html
http://www.nhs.uk/conditions/contraception-guide/pages/iud-coil.aspx
http://www.nhs.uk/conditions/contraception-guide/pages/contraceptive-implant.aspx
http://www.nhs.uk/Conditions/contraception-guide/Pages/contraceptive-diaphragm.aspx
http://who.int/mediacentre/factsheets/fs244/en/

Analisi del sangue Forum PILLOLA DEL GIORNO DOPO : come funziona

Stai vedendo 36 discussioni - dal 1 al 36 (di 36 totali)
Stai vedendo 36 discussioni - dal 1 al 36 (di 36 totali)

Problemi con le analisi cliniche? Invia una domanda nel FORUM: è gratis
Risposta entro 24 ore