Home Alimentazione

BERGAMOTTO : tisane, infusi e impieghi dell’agrume

Il bergamotto è un agrume dai fiori bianchi, che emanano un profumo molto intenso. Il frutto del bergamotto ha una dimensione simile a un’arancia ed è giallo intenso. Ha innumerevoli proprietà benefiche e nutritive. Ecco alcuni modi per utilizzarlo e le patologie che aiuta a combattere

La natura offre nella sua complessità tante proprietà utili in modo semplice. Un esempio meraviglioso delle capacità della natura è il bergamotto, un agrume ricco di caratteristiche da sfruttare al meglio per la salute, in cucina e anche per la cura del corpo.

Che cos’è il bergamotto e da dove proviene

Il bergamotto, definito scientificamente Citrus x bergamia, è un agrume appartenente ai Citrus. I suoi fiori sono bianchi ed emanano un profumo molto intenso.

Caratteristica particolare di questa pianta è legata alle foglie, che non cadono nemmeno durante la stagione fredda.

Il frutto del bergamotto ha una dimensione simile ad un’arancia ed è giallo intenso.

Non c’è accordo nel mondo botanico sulla sua origine: alcuni sostengono sia il frutto di un incrocio di arancia amara, altri invece lo ritengono una specie a sé.

Allo stesso modo non c’è concordanza tra le teorie sui luoghi di provenienza: si spazia dalle isole Canarie alla Cina, passando per Spagna continentale e Grecia.

Oggi il bergamotto è coltivato in tutto il mondo, ma soprattutto in Brasile ed Argentina.

In Italia troviamo l’eccellenza in Calabria con il marchio DOP. È qui che si produce il 90% del bergamotto mondiale. In Calabria il bergamotto è chiamato anche oro verde per le sue ottime proprietà curative.

Che cosa contiene il bergamotto

Il bergamotto è ricco di vitamina A, C e del gruppo B. Esso è particolarmente ricco di flavonoidi e polifenoli dalle infinite proprietà salutari.

L’agrume è composto all’82% di acqua, accompagnata da acido citrico, zuccheri, ceneri, proteine, fibre e fosfati, pectine.

Molti gli aminoacidi presenti tra cui lisina, GABA, glicina, glutammina e arginina.

bergamotto proprieta
Caratteristica particolare di questa pianta è legata alle foglie, che non cadono nemmeno durante la stagione fredda

Anti colesterolo

Il bergamotto è ricco di naringina, polifenoli e i flavonoidi brutieridina e melitidina, il che si traduce in ottime capacità di abbassare il livello di colesterolo cattivo e di aumentare la formazione del colesterolo buono.

Anestetico

Dal bergamotto si può creare un’essenza defurocumarinizzata che può essere utilizzata come anestetico per i dolori di tipo reumatico e per le contusioni, previa miscelazione con vaselina e alcol.

Antisettico e antibatterico

Lo stesso tipo di essenza di cui sopra può essere diluita in alcool etilico e trasformarsi in un potente disinfettante.

I falvonoidi presenti in questo agrume sono particolarmente utili per combattere escherichia coli, salmonella, listeria, stafilococco e molte altre tipologie di batteri.

Antimalarico

La storia calabrese racconta come il bergamotto sia stato impiegato ampiamente per combattere la malaria.

Antidisplemico

I flavanoni contenuti nel bergamotto possono essere utili per processi ipocolesterolemizzanti e antiossidanti.

Antitumorale

Uno studio ha esposto la potenziale proprietà antitumorale del succo di bergamotto, sempre per l’elevato numero di flavonoidi presenti.

In modo particolare pare che sia in grado di eliminare le cellule maligne del cancro al colon.

Antiossidante

Il bergamotto per la sua ricchezza di flavonoidi dalle proprietà antiossidanti si rivela un alleato perfetto per combattere i radicali liberi.

Analgesico

Alcune affezioni dolorose possono essere alleviate tramite l’olio essenziale di bergamotto, grazie alla sua capacità di stimolare gli ormoni che inibiscono i ricettori del dolore.

Come si usa il bergamotto

Questo particolare agrume viene impiegato in diversi modi. Si può mangiare o trasformare in essenze destinate alla cosmetica o alla profumeria a seconda delle esigenze. È uno degli elementi naturali più versatili a disposizione dell’uomo.

Per il benessere e la salute – 1

Dire addio allo stress, all’ansia e alla depressione può essere più semplice con l’olio essenziale di bergamotto da utilizzare come aroma-terapico.

L’alfa-pinene e il limonene offrono sensazioni di freschezza e di energia positiva che possono interagire positivamente con gli stati di tristezza o depressione.

In caso di insonnia si può ugualmente impiegare il bergamotto in aromaterapia per rilassarsi e calmare la tensione nervosa.

La pulizia del cavo orale con un collutorio a base di acqua e essenza di bergamotto ha ottimi risultati grazie alle proprietà antisettiche.

Alcune gocce di olio essenziale del prodotto possono combattere efficacemente anche i casi di alitosi.

Il bergamotto in estratto può essere utile per combattere casi di forfora e perdita di capelli.

Per il benessere e la salute – 2

Il bergamotto ha ottime qualità per tenere sotto controllo il colesterolo alto e aiuta a prevenire diverse patologie cardiache tra cui l’ictus e l’infarto.

Questa splendida pianta può essere utilizzata anche per aiutare le vie respiratore per le affezioni leggere.

Le proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e balsamiche possono aiutare a riconquistare in breve tempo la salute.

Addio febbre di origine virale con le proprietà antipiretiche del bergamotto. È in grado di provocare la sudorazione che depura il corpo e di eliminare prima lo stato febbrile.

Le proprietà dell’agrume si estendono fino alla cura dei vermi, piuttosto comuni nei bambini. Il buon sapore del bergamotto aiuta i genitori nella somministrazione di questo rimedio naturale.

Le fastidiose micosi alle unghie possono regredire più rapidamente con il bergamotto, così come si possono cicatrizzare piccole ferite.

L’essenza di bergamotto previene l’invecchiamento della pelle grazie alla ricchezza in vitamina C, fibre e sali minerali.

Anche le pelli acneiche o affette da eczemi o psoriasi possono essere curate con impacchi a base di bergamotto.

In caso di stati pruriginosi, il bergamotto applicato alla pelle può contrastare la sensazione di prurito.

Con poche gocce di essenza al bergamotto è anche possibile fare un semicupio per la cura delle irritazioni urogenitali come cistite e leucorrea.

Nell’eventualità di spasmi dovuti a coliche o a parassiti intestinali, il bergamotto stimola digestione e appetito, riducendo il meteorismo e la flatulenza.

bergamotto usi
La pulizia del cavo orale con un collutorio a base di acqua e essenza di bergamotto ha ottimi risultati grazie alle proprietà antisettiche

In cucina

Il frutto da solo non è comunemente utilizzato in cucina e se non viene lavorato non è particolarmente appetibile.

Il bergamotto può essere spremuto per realizzare delle saporite spremute o dei succhi, che generalmente vengono addolcite in quanto il succo è molto amaro.

La scorza, essendo molto aromatizzata, può essere utilizzata per insaporire il tè o rinfrescanti sorbetti.

Con la variante verde cinerina del bergamotto si producono il delizioso liquore chiamato bergamino o bergamello, ma anche l’amaro al bergamotto, l’amarotto digestivo, la crema di bergamotto e la grappa.

Il frutto può essere utilizzato per fresche insalate alla pari del pompelmo o per la realizzazione di originali primi piatti aromatizzati al bergamotto.

Dai frutti più immaturi si ricava della polpa per fare dei saporiti canditi da usare per i dolci della tradizione. Il frutto può essere candido anche intero o utilizzato per realizzare delle confetture.

Esiste anche un importante dolce della tradizione: la torta Nosside per la quale si impiegano il succo e la scorza in salamoia del bergamotto.

Anche sotto forma di cibo il bergamotto conserva le sue infinite proprietà nutritive e curative, riconosciute da numerosi studi.

Per la cosmetica e in farmacia / erboristeria

Il bergamotto è particolarmente impiegato per la realizzazione di olii essenziali. Per la loro produzione si utilizzano soprattutto le bucce, i fiori, le foglie e i rami più giovani.

Questi olii vengono impiegati per la realizzazione di note all’interno della profumeria.

Questa fragranza in olio è comunemente impiegata anche per massaggi rilassanti.

In farmacia ed erboristeria il bergamotto è utilizzato per la produzione di sciroppi e integratori energizzanti e tonificanti.

In casa

Un bergamotto intero può essere utilizzato per deodorare il frigorifero, raschiandone un paio di volte al mese la buccia.

Per avere in casa sempre un buon profumo in modo naturale si può mettere qualche goccia di olio al bergamotto nei vaporizzatori o nelle vaschette dei termosifoni.

bergamotto olio
Il bergamotto è particolarmente impiegato per la realizzazione di olii essenziali. Per la loro produzione si utilizzano soprattutto le bucce, i fiori, le foglie e i rami più giovani

Quando evitare il bergamotto

Non sempre i prodotti naturali possono essere usati in completa libertà. Se si soffre di bradicardia, asma bronchiale e glaucoma è preferibile utilizzare con moderazione e attenzione il bergamotto.

L’olio essenziale di bergamotto è fototossico pertanto non va applicato sulla pelle quando ci si espone ai raggi del sole.

È sconsigliato l’uso del bergamotto durante la gravidanza, nel periodo di allattamento e su bambini molto piccoli.

Dove acquistare il bergamotto

Il bergamotto in pianta per creare un piccolo orto in giardino o in terrazzo è acquistabile presso i vivaisti.

Se desideriamo acquistarne il frutto, ad uso alimentare, dobbiamo avere un po’ di pazienza. Non è semplice trovare il bergamotto all’interno dei supermercati, è più facile farlo nei punti vendita biologici o direttamente presso i produttori.

Già più semplice trovare succhi di bergamotto pronti o da diluire e gustose confetture presso i punti vendita di prodotti tipici, in erboristeria e online dai produttori.

Di facile reperimento invece l’olio essenziale di bergamotto, che può essere acquistato presso i punti vendita specializzati, i mercatini tematici, i negozi, in erboristeria, in farmacia e anche online.

Conclusioni

Alla luce di tutte queste possibili applicazioni è evidente che in tutte le nostre case dovrebbe essere presente un po’ di eccellenza calabra sia in forma di frutto che in olio essenziale, in modo particolare in questa stagione in cui iniziano ad affacciarsi i primi acciacchi di stagione.

Senza mai dimenticare l’importanza della qualità negli olii essenziali per non incorrere in spiacevoli esperienze in modo particolare quando lo si deve ingerire o mettere a contatto con la pelle.

[bbp-topic-index]