Home Alimentazione BROCCOLO : ricette e proprietà salutari

BROCCOLO : ricette e proprietà salutari

Il broccolo è un ortaggio consumato comunemente durante la stagione fredda e coltivato in maniera diffusa in Italia. Può essere mangiato in diversi modi ed è ricco di nutrienti, oltre che di sostanze utili a curare o prevenire patologie di varia natura. Ecco i principali benefici che il broccolo può apportare alla salute.

C’è una cosa veramente importante nella vita di ognuno di noi: è il mangiare sano. Seguire la dieta mediterranea con tutte le sue ricchezze è il primo passo verso un futuro sano ed equilibrato.

Uno degli alimenti comuni in un regime alimentare salutare è il sicuramente il broccolo, un vegetale presente in tutte le nostre cucine, dalla lunga storia e dalle innumerevoli qualità.

Ottimo nelle ricette, perfetto per prevenire malattie e alleviare fastidi e facilmente impiegabile anche in usi decisamente alternativi.

Che cos’è il broccolo e dove si coltiva

Il broccolo, il cui nome scientifico è Brassica oleracea var. italica, è fondamentalmente una tipologia di cavolo appartenente alle crocifere.

Esistono diverse varietà di broccolo:

  • romanesco;
  • parthenon;
  • marathon;
  • fiolaro di Creazzo;
  • Mignolo;
  • Balia;
  • Futura;
  • Blu di Sicilia;
  • Bianco;
  • Precoce di Verona;
  • Calabrese;
  • Bronzino di Albenga.

Alcune varietà sono presenti solo in alcune zone di produzione, altre invece sono disponibili su tutto il territorio italiano e all’estero.

Questo gustoso ortaggio viene coltivato comunemente in Italia così come nel resto d’Europa e del mondo. Si tratta di una verdura piuttosto comune e disponibile ovunque.

La sua origine si colloca in Asia Minore, poi nel tempo il vegetale si è diffuso in modo uniforme in tutto il mondo. Ad oggi è la Cina la prima nazione per la produzione di broccoli.

Il broccolo viene generalmente consumato durante la stagione fredda in quanto disponibile in questo periodo dell’anno.

È molto importante mangiare frutta e verdura di stagione, la stagionalità dei prodotti è parte decisiva in un regime alimentare corretto e variato.

broccolo infiorescenza
I broccoli vengono consumati parzialmente. Non ne vengono mangiate le foglie, ma le infiorescenze prima della loro maturazione

Cosa si mangia del broccolo

I broccoli vengono consumati parzialmente. Non ne vengono mangiate le foglie, ma le infiorescenze prima della loro maturazione.

Sono esattamente queste le parti da osservare bene nel momento di acquisto del prodotto. Le infiorescenze devono essere compatte e il colore acceso. Meglio preferire ortaggi privi di parti gialle o ammaccate.

I gambi e le foglie del broccolo possono comunque essere impiegate per la realizzazione di zuppe e minestre nell’ottica di evitare gli sprechi alimentari, una tematica oggi molto calda.

Come si cucina il broccolo

I broccoli possono essere utilizzati in cucina in molti modi diversi. La loro consistenza da cotti li rendono particolarmente indicati per la realizzazione di zuppe e creme di verdura.

Non solo minestre per questo invitante ingrediente, ma anche primi piatti a base di pasta, lasagne o riso. Il broccolo può essere usato come ingrediente all’interno di torte salate e rollé.

Questo apprezzabile vegetale viene anche servito come contorno previa cottura al vapore, saltato in padella oppure al forno e gratinato. Via libera sia agli abbinamenti con la carne sia con il pesce, o in alternativa per i vegetariani e i vegani con seitan o tofu.

Al contrario di quel che si può pensare, il broccolo è ottimo anche da crudo. Può essere tranquillamente essere proposto ben lavato e crudo con un pinzimonio o inserito in un frullato o una centrifuga.

Proprietà del broccolo

Il broccolo è decisamente una delle verdure più ricche di proprietà benefiche per l’uomo.

È emolliente e diuretico, ma anche cicatrizzante e depurativo. Possiede poche calorie, è ricco di fibre e di proprietà nutrizionali importanti.

Il consumo di broccoli è consigliato vivamente sia per la prevenzione di molte patologie che per la cura di alcune sintomatologie comuni.

Poche calorie

Una delle caratteristiche più apprezzate di questo ottimo ortaggio è il basso apporto calorico. Le calorie presenti in 100 grammi di prodotto sono infatti solo 27.

Per questo motivo, il broccolo è un alimento spesso consigliato all’interno di una dieta ipocalorica.

Ricchezza di proprietà nutritive

Il broccolo risulta essere un alimento molto ricco in sali minerali: contiene infatti calcio, ferro, fosforo e potassio. Il prodotto è anche ricco di vitamina C, B1 e B2, ma anche di fibra, tiossazolidoni e sulforafano.

Detox

Il broccolo è l’ingrediente perfetto per combattere la ritenzione idrica, la depurazione dell’organismo e la disintossicazione del corpo. Azioni fondamentali per vivere in salute e liberarsi degli elementi nocivi presenti.

Anti-cancro

In questa verdura della tradizione contadina si trova la glucorafanina, un elemento che diventando sulforano una volta ingerita, aiuta a combattere le cellule tumorali.

broccolo ricette
Il broccolo è ottimo in primi piatti a base di pasta, lasagne o riso. Può essere usato all’interno di torte salate e rollé

Anti-colesterolo

Un buon consumo di broccoli aiuta il corpo a smaltire il colesterolo.

Anti-ossidante

Vitamina C e beta carotene contribuiscono al miglioramento del benessere dei soggetti.

Altri benefici dei broccoli per la salute

I tiossazolidoni contenuti in quantità nei broccoli si sono rivelati molto utili nella cura delle patologie della tiroide.

La presenza di sulforafano aiuta a prevenire l’insorgenza di tumori e di apoptosi, in modo particolare per quanto riguarda seno, polmoni e intestino.

Consumare broccoli è particolarmente indicato per i soggetti anemici e per quanti soffrono di patologie vermifughe.

Viene spesso raccomandato di mangiare broccoli alle persone che soffrono di ulcere e gastriti o per rafforzare le barriere immunitarie.

In caso di stipsi è caldamente consigliato un consumo di questo alimento che offre le giuste proprietà.

Secondo gli studi a disposizione il consumo di vegetali come il broccolo aiuta a prevenire anche i problemi oculari gravi come la cataratta o quelli circolatori come l’ictus.

Un bel piatto di broccoli può essere un toccasana anche per le situazioni in cui le persone sono sottoposte a carenze vitaminiche forti o a particolari periodi di stress o nervosismo.

Diverse affezioni ai polmoni come l’asma o altri problemi simili hanno riscontrato notevoli benefici con il consumo di broccoli grazie alle loro proprietà antiossidanti.

Anche i fumatori e gli ex fumatori possono trarre molto vantaggio dal consumo di questo alimento, che riesce a ridurre notevolmente il rischio di cancro ai polmoni.

Recenti studi hanno dimostrato che la prevenzione del diabete passa attraverso il consumo di broccolo. Sembra che le proprietà del vegetale aiutino a diminuire il livello di glucosio nel sangue.

La vitamina K, ampiamente presente all’interno dei broccoli, è un supporto fondamentale per evitare le fratture ossee, migliorando l’assorbimento del calcio.

Secondo studi americani, il sulforafano presente nel broccolo potrebbe apportare dei benefici nei soggetti affetti da autismo in termini di comunicazione, di iperattività e di irritabilità.

Negli uomini, il broccolo ha effetti anche sulla mascolinità. Vengono ridotti gli estrogeni e si aumenta il livello di testosterone.

Controindicazioni dei broccoli

I broccoli non hanno particolari controindicazioni nei soggetti sani. Il consumo di questo alimento può provocare gas intestinale e gonfiore.

Sono però da evitare nel caso in cui si soffra di iperuricemia o gotta. In caso di gastrite o colon irritabile il broccolo andrebbe consumato in modo ponderato.

broccolo piatto
La vitamina K, ampiamente presente all’interno dei broccoli, è un supporto fondamentale per evitare le fratture ossee, migliorando l’assorbimento del calcio

Usi alternativi del broccolo

Secondo un’antica tradizione di epoca greco-romana, il broccolo consentirebbe di ridurre l’assorbimento di alcol se consumato prima dei pasti in cui sono previsti fiumi di vino e birra.

Questa teoria è stata confermata anche da recenti studi che elencano il broccolo tra gli alimenti più idonei per mitigare i postumi di una ubriacatura.

I broccoli vengono impiegati anche per realizzare in casa dei rimedi fai da te.

A quanto pare l’acqua di cottura del noto ortaggio è una manna dal cielo per gli abbassamenti di voce, per le affezioni del tratto respiratorio dal raffreddore alla bronchite e in caso di diarrea.

Anche il regno della cosmetica strizza l’occhio a questo prezioso vegetale.

Il broccolo viene impiegato in cosmetica all’interno di creme dalle proprietà rivitalizzanti e idratanti per la pelle, ma anche anti-age.

Questo vegetale viene elaborato anche per la produzione di creme dedicate alla pelle grassa e acneica.

Con i germogli del broccolo è possibile realizzare anche un efficace filtro solare contro i raggi ultravioletti.

Curiosità sui broccoli

La storia ci insegna che il broccolo era molto apprezzato sin dai tempi antichi. Per i popoli Greci e Romani era considerato sacro e ne consumavano grandi quantità.

Un comune detto popolare ne racconta la sua stagionalità: “Prediche e broccoli non sono più buoni dopo Pasqua”.

Il forte odore di zolfo emesso dall’ortaggio quando viene cotto dipende dalla presenza naturale di questo elemento al suo interno. Per porre rimedio a questo fastidio è sufficiente aggiungere all’acqua di cottura il succo di un limone.

La Smorfia napoletana comprende il broccolo, in corrispondenza al numero 70. Vedere in un sogno dei broccoli può essere ricondotto al desiderio di ritrovare il contatto con la natura.

Con tante proprietà benefiche per la salute, la possibilità di impiegarlo per creare ottimi rimedi casalinghi e la sua versatilità ai fornelli non ci sono scuse per non integrare il broccolo nella nostra dieta variegata.

[bbp-topic-index]