Emocromo e hiv

Tag: 

Questo argomento contiene 154 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  drumma 22 ore, 10 minuti fa.

  • Autore
    Articoli
  • #26707 Risposta

    Giovy

    Salve, vorrei un chiarimento. del 13 giugno ho avuto un piccolo inconveniente e cioè mi sono sporcata la mano con del sangue e alle dita avevo delle piccole ferite da pellicine, per cui ho eseguito il 13 giugno( ma sinceramente non ricordo con precisione quanto tempo prima era avvenuto l’episodio, molto probabilmente 1 mese prima)un test hiv risultato negativo. A settembre ho fatto un emocromo in cui i valori dei linfociti erano nella norma mentre i granulociti leggermente alti (probabilmente per una carie). Se ci fosse stata infezione da hiv avrei avuto questi risultati, oppure avrebbero già mostrato risultati differenti dei linfociti?
    LYM 2,30 parametri 1,20 3,70
    MON 0,50 parametri 0,20 0,60
    GRA 10,10 parametri 2,30 8,20

  • #26708 Risposta

    Giovy

    Correggo… il test hiv l’ho fatto il 13 giugno, l’accaduto è stato circa un mese prima.

  • #26710 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Dal solo emocromo è impossibile dire qualcosa, ma comunque sembra tutto normale; se ha dei dubbi rifaccia il test.

  • #26715 Risposta

    Giovy

    Chiedevo questo perché leggendo un altro post un medico sosteneva che i segnali che fanno pensare all’hiv sono riscontrabili già dall’emocromo. Dato che lei confermava, vorrei sapere se con questi valori si può escludere o meno un’infezione da hiv.

  • #26723 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Dovremmo vedere un abbassamento dei globuli bianchi e dei linfociti totali, ma indicazioni per un’infezione da HIV non ce ne sono.

  • #26725 Risposta

    Giovy

    La ringrazio di cuore, in sincerità la mia è più fobia da hiv. Il test comunque lo farò perché sono una donatrice, ma intanto voglio star tranquilla. Quindi, non per tediarla, lei mi conferma che posso star tranquilla perché dopo 4 mesi avrei dovuto avere un abbassamento dei linfociti?

  • #26727 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Può stare tranquilla.

  • #26752 Risposta

    Giovy

    Ultimo chiarimento… mi conferma anche lei, come il dottore che scrisse questo:

    Si continua a dire che l’unico modo per confermare un’infezione da HIV sia il test. Parzialmente vero. Nel senso che affermare ciò va contro le regole dell’immunoematologia: qualunque infezione, spesso anche minima, altera vari parametri ematochimici come ad esempio i globuli bianchi e le sottoclassi e gli indici di flogosi. Quindi se c’è un’infezione da HIV recente o meno non diagnosticata con test specifico, i valori dell’emocromo sono comunque alterati e destano il sospetto almeno in alcuni parametri. Vi ricordo che basta un raffreddore o un’ influenza ad alterare i bianchi e la VES. Non esiste ragione scientifica per cui HIV dovrebbe fare eccezione a questa regola.
    Cordiali saluti.”
    Che se ci fosse infezione anche recente (tipo 3-4 mesi) vi sarebbero già i linfociti abbassati?

  • #26758 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Ho già espresso il mio consenso a questo contributo.

  • #36986 Risposta

    Fede

    Buongiorno volevo sapere se l analisi sono tutte a posto è possibile avere HIV senza avere fatto il test grazie

  • #36988 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    ???

  • #36990 Risposta

    Fede

    Che vuol dire ???

  • #36991 Risposta

    Fede

    Volevo solo sapere se è possibile avere qualcosa con le analisi tutte con valori nella norma ma senza aver fatto il test grazie mille

  • #37011 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    La sicurezza si può avere solo col test.

  • #37014 Risposta

    Fede

    Buona sera anche quello della farmacia è valido grazie

  • #37020 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    No. Faccia il test in un laboratorio dove ci sono obblighi di Controlli di Qualità.

  • #38318 Risposta

    Fede

    Buongiorno ma in un rapporto anale se non si ha scambio di sperma e sangue si può contrae il virus…..grazie

  • #38326 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    E’ un rapporto che può creare microtraumi e quindi microferite di conseguenza la risposta è si.

  • #38364 Risposta

    Fede

    Senta io lo avuto circa sei mesi fa ,ma non ho avuto nessun sintomo fino adesso, e le analisi normali sono tutte nella norma lo devo fare comunque che mi consiglia

  • #38366 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Per tranquillità faccia il test.

  • #38368 Risposta

    Fede

    Però posso stare tranquillo….

  • #38370 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Si, ma finchè non farà il test ci penserà sempre.

  • #38371 Risposta

    Fede

    Si infatti ok grazie

  • #39691 Risposta

    Fiorella

    Io sono in gravidanza da 25 settimane e sono felicemente sposata. In passato però me la sono spassata, ho avuto rapporti non protetti e ho fatto uso di droga. Adesso il medico mi ha prescritto varie analisi,tra cui l hiv, e non le dico che sono terrorizzata! Ma di più! Le analisi di base son venute fuori tutte perfette… secondo lei c entrano qualcosa con lhiv? Doveva uscire qualcosina di sballato o non c entrano niente con l hiv? Ho una paura tremenda!

  • #39694 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    In gravidanza si richiede l’HIV per prassi,lei che lo sta collegando alla sua vita passata, anche se avrebbe dovuto controllarlo prima.
    Aspettiamo l’esito.

  • #40823 Risposta

    Loredana

    >Una domanda…
    circa 1 anno fa ho avuto un rapporto non protetto con un ragazzo.
    Non c’è stato cmq nessuna eiaculazione all’interno, di questo ne sono certa.
    Ho fatto già 2 volte le analisi del sangue di routine, ma non l Hiv specificamente.
    La mia domanda è : AVENDO UN RAPPORTO NON PROTETTO SENZA PRESENZA DI SPERMA, SI RISCHIA UGUALMENTE? E LE ANALISI GENERALI SEL SANGUE DOPO 1 ANNO SONO CMQ BUONE, DEVO PREOCCUPARMI QUINDI??<

  • #40827 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Il rischio c’è sempre con un rapporto non protetto m ami sembra passato tempo sufficiente; per togliere ogni dubbio faccia il test.

  • #40901 Risposta

    Loredana

    tempo sufficiente per cosa??’

  • #40912 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Perché si possano eventualmente sviluppare gli anticorpi, quindi le consiglio di fare il test per togliere ogni dubbio.

  • #41517 Risposta

    Andrea

    Buon Giorno,
    ho effettuato un emocromo di routine e rileva i linfociti a un valore piuttosto basso 2.9 e i leucociti a 1.0 , quindi valori molto bassi.
    Nove anni fà ho avuto un rapporto non protetto. In questi nove anni non ho mai avuto nè febbre nè diarrea o altri sintomi.
    Può essere che in quel rapporto abbia contratto l’ HIV e adesso casualmente abbia preso coscienza di averlo anche se tutt’ ora sono asintomatico .
    Il mio medico continua a chiedermi se ho contratto infezioni o altro di virale , ma non ho mai avuto nulla, nemmeno un raffreddore.
    grazie
    saluti

  • #41520 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Dal solo emocromo è impossibile definire una sieropositività, in nove anni ha mai fatto il test per l’HIV mi sembra giunta l’ora di farlo.

  • #41785 Risposta

    Andrea

    Buongiorno Drumma,
    come da suo suggerimento,
    ho fatto il test HIV ed il risultato è HIV 1 e HIV 2 negativo. Resta da capire che i livelli sono molto bassi. Il mio medico mi ha ordinato una ecografia che ho eseguito ed è tutto nella norma, il medico di base e il medico che mi ha eseguito l’ ecografia hanno detto di sentire l’ ematologo.Solo che per l’ appuntamento devo aspettare qualche mesetto.

  • #41788 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Infatti una visita ematologica chiarirà il tutto ma niente a che vedere con l’HIV.

  • #41850 Risposta

    Elena

    Scusi mi chiedo da sempre ma.un test hiv eseguito in laboratorio privato e in ospedale hanno la stessa validità? Io ho sempre eseguito in ospedale ma per comodità gli ultimi due in lab privato con metodo Chemiluminescenza a distanza di 6 mesi da un contatto con del sangue di un collega. Tutti negativi so che sono metodi di 3 gen validi sicuramente a 6 mesi ma mi chiedevo un laboratorio privato non convenzionato può fare esami alla cavolo? Hanno livelli e test di controllo ? Certificato qualità etc? Ho sempre fatto le analisi da loro e ci va mezza città…scusi ma sono andata nel panico leggendo su internet che a Napoli due sieropositivi da 10 anni erano risultati negativi in laboratorio privato.grazie

  • #41853 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Signora spero stia scherzando..
    certo che i laboratori privati hanno lo stesso livello di reattivi del pubblico, nonchè devono avere requisiti specifici e controlli di qualità intralaboratorio ed interlaboratorio…
    … in un attimo ha gettato 30 anni di mia onorata carriera.

  • #41856 Risposta

    ELENA

    oddio mi perdoni mi scusi sono frastornata non volevo offendere…..ma siccome questo non è un laboratorio convenzionato Asl come dicono alla Lila…cioè mi scusi sono una sciocca, in giro c’è tanta malainformazione all tv poi non se ne parla. scusi ancora

  • #41858 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Mi scusi lei per il mio sfogo, ma il laboratorio è una professione molto delicata ed è la prima a cadere nell’occhio del ciclone
    subito si dice ha sbagliato il laboratorio o stesso i medici consigliano di cambiare Centro come se fosse un pullover
    c’è tanto lavoro e controllo dietro e dato che amo il mio lavoro mi infervoro ma non è una cosa personale con Lei
    mi scusi ancora

  • #41862 Risposta

    Elena

    Mi perdoni soffro.di attacchi di ansia. Che poi si sfogano in discorsi stupidi. Mi scuso con tutto il forum. Buonanotte

  • #42395 Risposta

    Andrea

    Buongiorno Dottor Drumma,
    premetto che continuo a scrivere in questa sezione non sapendo se è quella giusta , ma la conversazione è nata quì , poi a suo preciso ordine , mi sposterò o smetterò di porle chiarimmenti.
    Durante la visita ematologica mi hanno prescritto degli esami del sangue approfonditi, hanno rilevato alcune cose che vorrei portare alla sua attenzione.
    Sono parametri che mi allarmano, ma non conoscendone il significato chiedo a Lei, sempre nei termini e se può rispondermi .

    CD4+CD3+ * 0,506
    B-CD8+CD3+ * 11
    B-CD16+CD56+ * 32
    RAPPORTO CD4/CD8 * 4,596
    Ac. anti-Parvovirus B19 IgG Positivo
    (Met. Chemiluminescenza)
    Ac anti – VCA – EBV IgG Positivo
    (Met. Chemiluminescenza) Ac anti – EBNA – IgG Positivo
    (Met. Chemiluminescenza)
    Ringrazio e chiedo ancora scusa per eventuali disagi causati.
    Saluti

  • #42398 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Mi mandi tutto il prospetto con i valori normali per cortesia della tipizzazione linfocitaria.
    Per quanto riguarda il resto sono tutte IgG protettive, quindi anticorpi contro virus con cui è venuto a contatto, per vedere se attivi ora deve fare le IgM.

  • #42400 Risposta

    Andrea

    Buongiorno Dottor Drumma,
    La ringrazio della risposta.
    Le IgM sono tutte negative a parte quella del EBNA che non vedo vedo solo EBNA IgG Positivo.
    Per quanto riguarda credo che la tipizzazione linfocitaria sia questa :

    IMMUNOFENOTIPO DI MEMBRANA (Sottopopolazioni Linfocitarie)
    B-CD3 60 % 58 – 80 (T Linfociti maturi)
    B-CD4+CD3+ 48 % 32 – 51 (T-Helper, Inducer)
    CD4+CD3+ * 0,506 x10.9/L 0,510- 1,270 (Valore assoluto)
    B-CD8+CD3+ * 11 % 16 – 33 (T-suppressor, citotoxic)
    B-CD19 8 % 7 – 21 (Linf.pre B e B maturi)
    B-CD16+CD56+ * 32 % 7 – 27 (Cellule NK) CD3+CD16-CD56+ 1 % 1 – 11 (Cellule citotossiche non MHC ristrette)
    RAPPORTO CD4/CD8 * 4,596 1,000- 2,600

    Commento: Diminuzione dei linfociti T suppressor/citotossici con aumento del rapporto CD4/CD8. Aumento percentuale dei linfociti NK

    Mi scuso e la ringrazio della disponibilità dimostrata.
    Saluti

  • #42412 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Non c’è dubbio che lei abbia in atto qualche processo infiammatorio dove i globuli bianchi stanno combattendo per avere la meglio;
    in particolare le cellule NK (Natural Killer) producono citochine in particolare interferone utile per combattere infezioni virali, potrebbe essere il virus di Epstein Barr (mononucleosi) del quale lei porta i segni (EBNA IgG positive.

  • #42485 Risposta

    Andrea

    Buongiorno Dott. Drumma,
    ringrazio nuovamente , avrei questo quesito.
    Domani vado dal mio medico di base a far vedere i risultati di queste analisi. Potrebbe essere utile fare una visita ematologica con in mano questi risultati in un reparto infettivi (come mi ha consigliato l’ ematologo che mi ha fatto la prima visita) .

  • #45754 Risposta

    alessandra

    salve, ho avuto rapporti completi non protetti il 24 febbraio circa con un ragazzo. 2 settimane fa ho avuto otite con mal di gola. settimana scorsa sono stata in ospedale perchè accusavo nausea, con forte vomito, diarrea e febbre (un indebolimento fisico generale) . premetto che questo genere di problemi mi si sono presentati anche prima di questo episodio che mi provoca perplessità, ma senza la febbre. in questo periodo ho fatto le analisi del sangue gli ultimi giorni di aprile e anche settimana scorsa (il 12 aprile), in entrambi i casi erano perfettamente nella norma. La mia preoccupazione nasce non solo da questi miei sintomi, ma anche dal fatto che questo ragazzo ha una continua tosse secca, non effettua controlli e ha avuto diverse esperienze, senza protezioni. Sto in oltre soffrendo di sudorazione notturna negli ultimi 4 giorni, e non so se sia per il fatto che dormo con il piumone nonostante adesso faccia abbastanza caldo. farò il test dell’hiv a breve. Al momento sono molto spaventata e volevo sapere se visto che dalle mie analisi non risulta un abbassamento dei globuli bianchi, potessi avere un minimo di sollievo da questa preoccupazione.

  • #45755 Risposta

    alessandra

    mi correggo. la prima analisi del sanque è stata effettuata gli ultimi giorni di marzo.

  • #45759 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Mi chiedo perchè lei si preoccupa dell’Hiv e non di tante altre infezioni, più probabili che avrebbe potuto prendere…?
    Epatite B, epatite C, sifilide, gonorrea, mononucleosi, tricomonas,ecc.ecc.
    con ciò voglio dire che la testa lavora molto di più di quanto dovrebbe.
    I sintomi che accusa non bastano per fare una diagnosi, ha le analisi tutte in ordine, quindi…
    Faccia il test per sua tranquillità ma devono passare almeno tre mesi per avere la certezza assoluta.

  • #45771 Risposta

    alessandra

    perchè mi sembra di avere tutti i sintomi tipici di questo problema. quindi a distanza di più di un mese, se le analisi sono buone posso sentirmi un po’ sollevata?

  • #45778 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Ma certo.
    E non legga troppo su internet.

  • #47728 Risposta

    Andry

    Salve quasi tre anni fa ho avuto un rapporto a rischio da allora ho fatto 3 donazioni una 6 mesi dopo con esito hiv negativo poi una luglio 2017 e una febbraio 2018 sempre sia anti hiv ab negativo e anche al tri nat sempre negativo hiv epatite e sifilide
    Effettuate tutte e tre le donazioni in centro trasfusionale posso stare tranquillo

  • #47731 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Si.

  • #48065 Risposta

    Deborah

    Buonasera!!!sono un paio di anni che ho dei valori sballati del sangue,e gli stessi valori…gli ultimi esami fatti valorizzano NEUTROFILI 27.4% (da 45-75)
    LINFOCITI 64.3% (da 20-45) ogni tanto ho della febbriciattola,mi fa male la schiena e mi sento stanca..nel 2016 ho fatte esami su hiv ed era negativo…perché in passato ho avuto problemi con la tossicodipendenza,e un ricovero per polmonite con pleurite…la mia dottoressa di base mi ha prescritto nuovamente esame hiv e anti hbc,esame mantoux…quanto invece un altro medico,non mio di base mi ha detto di andare da un virologo…mi sa dire lei qualcosa in più?io sono parecchio preoccupata…cosa devo fare?grazie

  • #48066 Risposta

    Deborah

    Dimentico di dirle,questi valori anche nei precedenti esami del sangue erano anomali,e nel giro di 2 anni sono peggiorati..

  • #48080 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    I valori indirizzerebbero verso un’infezione virale ma difficile capire quale.
    Giusto il consiglio di consultare un virologo, aspetti prima i risultati dei test che ha fatto.

  • #49216 Risposta

    Elena

    Buonasera dott. Drumma sono elena. Con il mio compagno, insieme ormai da circa due anni, abbiamo deciso di provare ad avere un bambino. Sono andata dal mio medico di base che mi ha prescritto tutta una serie di esami, tra cui il test per hiv. Ho fatto il test e ora aspetto i risultati. Che dire…. non ho mai pensato ad hiv e aids e ora mi è venuta l’ansia. Ho ripensato a tutte le storie del passato, poche in realtà e sempre rapporti protetti tranne una sera, inverno 2013, avevo bevuto troppo e … non ricordo nulla, tranne che mi sono risvegliata nel letto con un amico. Non era uno sconosciuto ma al giorno d’oggi mai dire mai. Devo dire che non sono mai stata male, faccio analisi del sangue, risultati sempre buoni, ogni 6 mesi per problemi alla tiroide però non sono tranquilla. Ho letto che il virus hiv resta latente anche per anni ma mi sembra impossibile che non ci sia una qualche avvisaglia. Per un solo rapporto, sono stata stupida lo so, potrei aver contratto il virus senza nemmeno saperlo. Ora aspetto i risultati sperando, pregando che siano negativi. Grazie dell’attenzione. Cordiali saluti

  • #49238 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Le probabilità sono veramente bassissime a meno che questo amico non sia un soggetto a rischio; non resta che aspettare la risposta del test ma con molta serenità.

  • #49276 Risposta

    paolo

    salve dottore drumma, ho fatto analisi del sangue normali dopo due settimane da un rapporto a rischio, i valori sono quasi tutti nella normalità tranne i valori di NEUTROFILI 76% (valori normali tra 37% e 75%) e LINFOCITI 15,2% (valori normali tra 20% e 55%), questi valori sono una indicazione che abbia presso il hiv. Sono molto preoccupato.

  • #49281 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Dal solo emocromo, che tra l’altro evidenzia uno stato infiammatorio, non si può fare diagnosi di HIV e tra l’altro due settimane sono poche.
    Aspetti un mese e faccia un test di quarta generazione.

  • #49313 Risposta

    Elena

    Buonasera dott. Drumma sono elena. Volevo informarla che il test è risultato negativo. Grazie dell’attenzione dedicata. Cordiali saluti

  • #49318 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Benissimo, così sarà più tranquilla.

  • #50112 Risposta

    Mary

    Salve gradirei delle informazioni ho condotto 1 vita sessuale modesta alcune volte senza precauzione ora ho 1 relazione stabile da 6 anni però non ho mai avuto sintomi e le analisi del sangue sempre perfette.. Io ho paura di fare il test e tutto lei crede che ci sia bisogno? O che comunque ci possano già essere dei campanelli di allarme che ti avvertono della malattia?

  • #50114 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Può stare tranquilla ma faccia il test perchè la libererebbe da strani pensieri che la rincorrono.

  • #50232 Risposta

    Mino

    Buona sera dottore le volevo parlare della mia situazione e sentire il suo parere . Nel 2014 ho avuto un rapporto a rischio ho fatto i test hiv hcv per 4 volte nel arco di tre anni sempre con esito negativo test anticorporale di 4 generazione.. comunque ho avuto un problema al pene un irritazione che non e passato del tutto e poi da questa estate soffro sempre di mal di gola arrossata che non ba via. Ho fatto un ciclo di atibiotici ma la situazione w cambiata poco.inoltre questa settimana ho fatto anche le analisi emocromo completo tutto nella norma solo le piastrine un po basse tampone alla gola negativo.urinocultura negativo.Secondo lei devo rifare il test hiv?

  • #50234 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Se non ha avuto altri comportamenti a rischio è inutile farlo.

  • #50242 Risposta

    Mino

    No non ho avuto altri comportamenti a rischio. Un.altra domanda che differenza ce tra il test nat e il test elisa anticorpi. Quale e piu sicuro? Secondo lei dopo tutti questi test elisa negativi per essere certo devo fare un.test nat?

  • #50249 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Allora inutile fare qualsiasi altro test.
    Il test ELISA è una ricerca indiretta degli anticorpi prodotti dall’HIV; il NAT è un test di biologia molecolare e va a cercare prorpio la presenza del virus, quindi sicuramente più certo.

  • #50255 Risposta

    Mino

    Si ma secondo lei bastano quelli anticorporali che ho fatto? Episodio a rischio nel 2014 . O mi devo controllare a vita?

  • #50256 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Le ho già risposto: bastano.

  • #51075 Risposta

    Stella

    Buongiorno,
    ho avuto alcuni rapporti non protetti per circa 3 mesi con la stessa persona 7 anni fa.
    In questi anni ho effettuato le analisi del sangue per tenere sotto controllo l’andamento della pillola anticoncezionale. L’emocromo è risultato sempre perfetto, tutti i valori nella norma di globuli rossi, bianchi, leucociti, linfociti, ecc. L’ultimo esame è stato fatto ad ottobre 2018.
    Sono anni che non prendo neanche un raffreddore.
    Non ho mai fatto il test HIV, posso stare tranquilla?
    Grazie

  • #51079 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Le analisi normali non escludono una sieropositività;
    non è il suo caso ma per togliersi il pensiero perchè non fare il test.

  • #51324 Risposta

    Marco

    Buongiorno, volevo avere un chiarimento/consulenza.
    Da circa un anno frequento una donna sposata, i rapporti non sono stati molti e sono stati “semi protetti” nel senso che il rapporto/penetrazione/sesso orale è iniziato non protetto e si è concluso protetto.
    Nel mese di settembre, poiché lo scorso inverno (2017) ero stato spesso male, ho fatto esame per sospetta mononucleosi. Tutti i valori erano nella norma tranne EPSTEIN BARR Ab ANTI CA IgG (VCA) – EBV – di 98,4, quando il valore di riferimento dovrebbe essere minore di 20. E il mio medico curante mi ha confermato che ho avuto la mononucleosi.
    A Dicembre ho rifatto un altro emocromo e anche qui i valori erano tutti nei range. Lei fa dei controlli in quanto ha problemi con la tiroide e, da quanto mi ha raccontato, le analisi sono sempre OK.
    Avendo lei un bambino di quasi 5 anni deduco che durante la gravidanza abbia fatto i normali controlli anche per malattie tipo HIV, epatiti.
    Ho eseguito questa mattina “Antigene e HBV”; “HCV Virus epatite C|Anticorpi”; “HIV 1 – 2- virus immunodeficienza umana|Anticorpi e antigene p24” “TPH” dopo 13 giorni dall’ultimo rapporto nelle modalità sopra descritte, e già questa sera ho avuto le risposte ed è tutto negativo. 13 giorni sono un termine troppo breve “tranuillo” considerando che comunque non è propriamente una sconosciuta? La conosco ormai da 3 anni.
    Nel referto, 2 risposte erano:
    HIV 1-2-virus immunodeficienza umana
    Anticorpi e antigene p24 – Non Reattivo (indice 0,09)
    HCV-virus epatite C anticorpi – Negativo (indice 0,08)
    Essendo il valore di indice non proprio “zero” a rilevanza?
    Grazie

  • #51325 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Una domanda: ma la signora è un soggetto a rischio?
    Perchè non comprendo questi dubbi…
    in ogni caso avendo intrapreso questo percorso è meglio ripetere il test a 40 giorni.

  • #51334 Risposta

    Marco

    No, non è un soggetto a rischio…è per mia “tranquillità” personale, data la natura del rapporto non proprio monogamo…grazie per la consulenza e buona serata.

  • #51507 Risposta

    caligola

    So bene che il test è l’unica certezza di essere o meno positivi e mi hanno detto di farlo il giorno 30! voglio però dire cosa mi è capitato in questo periodo : dal giorno 30 dicembre ho iniziato a star male sembrava una normale influenza con febbre solo tra 37/37.2 che però non passava al 7 gennaio avendo anche il collo pieno di linfonodi mi sono stati prescritti esami del sangue dove è risultato che i globuli bianchi fossero a 3000, la formula leucocitaria invertita , la ferretina a 500 eil test mononucleosi con igc sopra i 200 e gli igm dubbi, Giovedi mi hanno fatto rifare gli esami i globuli bianchi sono quasi 8000 , la formula in regola, la ferretina sempre alta, ma tutti i marcatori della mononucleosi sono positivi. Continuo ad avere stanchezza, febbre a 37.2, tosse, linfonodi al collo e ho perso un chilo alla settimana. Secondo il virologo non può essere mononucleosi perchè gli igg erano alti prima e probabilmente è un falso positivo. Salvo poi esame specifico il 30 escluderebbe con malattie sessualmente trasmissibili. Ora ripeto salvo la parola fine del test corretto, queste variazioni potrebbero essere riferibili ad una fase acuta di contagio? o come dice il virologo sono variazioni che nulla hanno a che fare con l’Hiv? ed inoltre è vero o non che la mononucleosi si è riattivata, perchè anche qui il virologo dice di no, mentre l’ematologo e il mio medico di base dicono di si!!! ora devo aspettare sino al 30 e va bene, ma onestamente questi esami possono dire qualcosa del mio stato virale e se connesso con infezione da Hiv? faccio presente che all’ultimo controllo del sangue sono emersi anche 2 elementi monoclonali e mi è stato detto di parlarne con l’oncologo, anche questi non hanno legame con infezione acuta di Hiv? grazie solo per avere una panoramica in attesa dell’esame, Oggi al controllo i globli bianchi erano a 9000 ( mai avuti cosi) dopo che ad inizio mese erano a 3 mila!!

  • #51511 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Cosa intende per due elementi monoclonali?
    Propenderei per una mononucleosi dovrebbe fare anche gli EBNA per capire meglio la situazione.
    Non comprendo perchè deve fare il test il 30 ma da queste indagini non si può parlare di HIV.

  • #51513 Risposta

    caligola

    Mi hanno detto di andare il 30 per fare il test di 4 generazione avendo avuto in rapporto a rischio il 16 dicembre. Poichè siamo nel periodo finestra che può coincidere in parte con il periodo acuto ed essendo stato male, mi preoccupavo se da questi esami potesse evidenziarsi una possibile positività o se invece anche in fase acuta non si hanno queste modifiche , Per quanto concerne gli esami sono emerse queste 2 problematiche : Tracciato Presenza in zona gamma di CM IgG lambda Dosaggio componente monoclonale 0,34 g/dle presenza di una seconda Componente Monoclonale in zona Gamma Ig M kappa 0,13g/dL.
    Per quanto concerne la parte sulla mononucleosi, all’ospedale sono risultate positive :
    Anti-EBNA IgG * Positivo
    Anti-VCA IgG * Positivo
    Anti-VCA IgM * Positivo
    Mi hanno mandato in un laboratori che da anche la quantità ed è risultato :
    Anti-EBNA IgG * 55 ( positivo sopra 20)
    Anti-VCA IgG * 229 ( positivo sopra 20)
    Anti-VCA IgM * 32 ( negativo sotto 20 dubbio sino a 40 positivo sopra)
    anti EA Igg 5 ( negativo sotto i 10)
    Inoltre Ferretina a 500 ( massimo 400)
    ldh 310 ( massimo 250)
    gpt/alt 75 ( massimo 40)
    oltre altre piccole modifiche di decimali ( ad esempio il dosaggio Igg a 1603 con massimo 1600). Ora un medico sostiene che si sia riattivata la mononucleosi,un altro no che sia un altro virus! In ogni caso è possibile che queste variazioni segnalino la presenza di fase acuta di hiv? è possibile che si tratti solo di mononucleosi? ed escludendo entrambe ci potrebbero essere problemi oncologici come dice il mio medico di base?

  • #51517 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    La sua situazione anticorpale è piuttosto confusa, sembrerebbe un’infezione da Epstein Barr (mononucleosi) escluderei l’HIV.
    Da approfondire con immunofissazione sierica ed urinaria il discorso componenti monoclonali.

  • #51535 Risposta

    Caligola

    La vitologa mi ha detto che con quegli esami, facilmente non siamo in fase acuta di infezione ebv ma probabilmentein fase finale , essendo presente un antigene.Escluderebbe la presenza di HIV, ritiene quasi superfluo l esame del 30( speriamo) e mi manda dalla ematologa per gli altri valori, considerando che la risposta sopra dice che il quadro anticorporale è confuso mi devo preoccupare per cose di altri gravità? E postare la domanda in altra sezione?

  • #51544 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Essendo presente un’antigene cosa significa?
    Il test per l’HIV lo faccia comunque anche per sua tranquillità, faccia nel contempo anche le immunofissazioni sierica e urinaria da portare all’ematologo.

  • #51559 Risposta

    Caligola

    La infettivologa dice che essendo presente nelle analisi un valore IG ( se non sbaglio l Ebna) la mononucleosi non può essere in fase acuta,al più una coda..ma se è in coda non può fare questi danni( continua ad avere la febbre e i linfonodi sotto mascellari sono così gonfi ora che faccio fatica a parlare e mi fa male l orecchio). Ovviamente non mi permetto di discutere una diagnosi non essendo del mestiere! Grazie per i consigli, visto che devo andare lunedì pomeriggio dalla ematologa domani farò gli esami che mi ha consigliato lei ( grazie) .oltre per la parte ematologica a me rimane l ansia nonostante tutto per il contagio da HIV,anche perché nessuno mi sa dire quanto potrebbe durare la fase acuta,per cui il 30 lo farò!

  • #51564 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    L’HIV è l’ultima preoccupazione, presterei più attenzione alle componenenti monoclonali.
    Ha pensato anche alla parotite? Può fare le IgG e le IgM.

  • #51627 Risposta

    Caligola

    Ecco gli esami di ieri
    Bianchi 8.61 rossi 4.53( minimo 4.71) emoglobina 136 ( minimo 142) ematocrito 0.394 ( minimo 0.431) monociti 0.99 ( max 0.82) eosinofili 0.68 ( max 0.51) eosinofili % 7.9( max 7.7)
    VES 41 max 26. PCR 5.54 ( max 0.5)!!! Dosaggio IgG(s) 1857 (max 1600) ldh 280 ( max 250) presente nella bence Jones cm costituita da catene leggere libere k. Albumina 46% ( Min 53) alfa 1 6.4%( max 6) alfa 2 13.6( max 11) gamma 22.6% ( max 21)

    E ora viene il bello o il brutto:
    Carene k libere 44 max 19
    Catene lambda libere 50 max 26
    Beta 2 microglobulina 4.4 max 2.2
    Proteinuria 24h 0.2 max 0.15

    Esami richiesti dall’ ematologa e tac venerdì prossimo!
    Da questi esami si può dire che HIV è in fase di sieroconversione? Mononucleosi? Problemi linfatici? leucemia? Preciso che gli altri esami non riportati perché erano nel range

  • #51631 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Ma non ha fatto il test dell’HIV?
    L’unico vero problema è la componente monoclonale che deve essere seguita nel tempo.

  • #51633 Risposta

    Caligola

    Avevo detto che devo farlo giovedì, purtroppo ho avuto un problema e ho dovuto chiamare mi hanno detto di andare lunedì prossimo. Ma nel precedenti messaggi mi aveva scritto di farlo per mia tranquillità ma che non era un quadro da infezione da HIV….ha cambiato idea? Mi sembra che globuli rossi bassi, formula e bianchi non abbiano attinenza con infezioni da HIV o sbaglio? La monucleosi è sempre esclusa da presenza di IgG

  • #51634 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Lo dico per lei, per la sua tranquillità , mi ritorna sempre sull’HIV…
    per me non ce n’è bisogno.

  • #51636 Risposta

    Caligola

    Ha ragione ma in questa situazione la vedo come unica risposta e come situazione,anche se brutta curabile, rispetto ad altre che diventano più gravi. Ora vediamo la Tac di venerdì. Grazie comunque per la disponibilità e le immediate risposte,dopo quasi 50gg, vorrei una diagnosi.

  • #51639 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    HIV curabile?

  • #51642 Risposta

    Caligola

    Curabile nel senso che con una pastiglia diventa una malattia cronica che si tiene a bada come ad esempio la pressione,ci sono forme leucemiche e mielomi con prognosi sfavorevole …lo dicevo in quel senso.ora vediamo la tac ,se come mi auguro sarà negativa non so quali altri esami si inventeranno

  • #51654 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Non credo che sappia quello che sta dicendo…

  • #51689 Risposta

    Orfeo50

    Scusate ho letto i diversi interventi,sono ormai anni che esistono studi sulla HIV,ma non è mai stata fatto un report di come si presenta l emocromo? L HIV è comunque un virus che entra nell’ organismo e non si comporta all’ inizio similmente da altri? Ad esempio se dopo 2/3 settimane inizia la fase di sieroconversione globuli bianchi,rossi,piastrine emoglobina,monociti, formula ecc presenteranno delle variazioni rispetto al range o no? È possibile sapere in che modo. Io ad esempio ho capito che nella fase iniziale i globuli bianchi dovrebbero essere alti perché le difese cercano di reagire…invece dopo anni saranno molto bassi perché distrutti. È corretto ?e gli altri parametri? Avere un quadro di massima permetterebbe comunque ad ognuno,a prescindere dal test( che è anche successivo alla fase acuta) di farsi una idea

  • #51691 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Il solo emocromo non basta, serve il test.
    L’emocromo e maggiormente le sottopopolazioni linfocitarie servono per seguire l’andamento dell’infezione e la terapia.
    Gli spostamenti che lei descrive sono comuni ad altre patologie.
    L’HIV attacca una classe particolare di linfociti i CD4 che dal solo emocromo non vengono messi in evidenza.

  • #51694 Risposta

    Orfeo50

    Grazie della risposta, chiaro che il test è l unica certezza per dissipare i dubbi e che un emocromo sbagliato è per tanti motivi,ma visto che qui tanti chiedono di emocromo a seguito di contagio. Mi chiedevo su quali altri elementi e in che modo influisse come ad esempio un primo contagio.se un emocromo perfetto potrebbe essere un “segnale” di negatività, così come in una positività rilevare differenze.poi è chiaro che serva il test…ma vedo anche in una mononucleosi o in citomegalo serva il test specifico,ma anche lì l emocromo sarà modificato?

  • #51699 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    L’emocromo può essere perfettamente normale, anche perchè la condizione di sieropositività (che può durare anche tutta la vita) indic contagio ma non malattia conclamata…

  • #51992 Risposta

    Ele

    Salve vorrei sapere cosa ne pensa di questi risultati. Effettuate in pronto soccorso per dei calcoli renali.
    Leucociti: 12.02 (4.00 -10.00)
    Pdw (vol piastrinici): 11.8 (12.2 -17.5)
    Linfociti%: 19.2 (20-50)
    Neutrofili%: 8.71 (2.00-6.90)
    Mi devo preoccupare per altro?

  • #51995 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Con i bianchi alti ed in particolare i neutrofili ha un’infiammazione in corso;
    deve completare con una VES e PCR e con il suo medico capire l’origine del problema.

  • #52010 Risposta

    Ele

    Potrebbe essere dovuta da una cistite causata dai calcoli renali?
    Al pronto soccorso mi hanno trovato un rene ingrossato mi hanno fatto flebo di toradol e antibiotici

  • #52012 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Sicuramente.

  • #52950 Risposta

    Mirco

    Salve gentile dottore volevo chiederli se devo preoccuparmi :sono più di 2 mesi che ho febbriciattola 37.4 dopo una forte influenza che mi ha lasciato tosse per un po’ho preso 2 volte gli antibiotici,sono affaticato e non ho piu’appetito come prima, sto dimagrendo. Ho avuto circa 8 mesi fa un rapporto orale attivo a rischio! Mi devo preoccupare per questi sintomi? ho il terrore a fare il test!ho fatto L’emocromo e va bene. Grazie e cari saluti.

  • #52953 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Non basta l’emocromo deve fare il test anche per una sua tranquillità.

  • #53462 Risposta

    Ma09

    Buongiorno Dottore..sono in attesa dell’esito del test e sono molto teso..ho avuto rapporti a rischio circa 6-7 mesi fa…ho fatto emo cromo ves ed esami vari vanno tutti bene il medico dice che sono ottimi..lei cosa ne pensa ho avuto qualche sintomo come febbre e mal di gola questo inverno…i valori dell’emocromo e la VES possono darmi tranquillità?

  • #53471 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    No. Solo il test toglierà ogni dubbio.

    • #53474 Risposta

      Ma09

      Mi conferma che però sono segnali positivi? l’emocromo e la ves sono di un mese fa circa

  • #53478 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    No. Deve fare il test per escludere ogni dubbio.

  • #53485 Risposta

    Emanuela Candela

    Salve se un test hiv ripetuto molte volte negli anni da esito negativo ma recentemente i neutrofili sono alti e i linfociti molto bassi.Si deve escludere l’hiv nonostante sintomi simili al virus oppure fare il test hiv Rna.
    Grazie per la risposta.

  • #53489 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Ribadisco ancora una volta: avere i linfociti bassi non significa avere l’HIV.
    Il virus HIV attacca una classe di linfociti i CD4, per saperne di più bisogna fare le sottopopolazioni linfocitarie e non un normale emocromo.
    Lei ha il test negativo, può stare tranquilla.

  • #53528 Risposta

    Marti

    Salve dottore,sono terrorizzata ho avuto un rapporto un anno e mezzo fa con un ragazzo e ho saputo dopo che la madre ha lhiv,lui dice di non averla. successivamente con il mio attuale marito sono rimasta in gravidanza e avuto un aborto spontaneo, se avessi avuto l’hiv se ne sarebbero accorti in ospedale prima del raschiamento che ho subito? sono terrorizzata del test e vivo con l ansia mi dia una mano a capire

  • #53531 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Quando ha avuto l’aborto sicuramente le avranno testato l’HIV e se fosse risultata positiva l’avrebbero avvertita; in ogni caso può fare il test per togliersi ogni dubbio.

  • #53565 Risposta

    Mark

    Salve dottore dopo un presunto rapporto a rischio ho effettuato 2 test metodo chemiluminescenza Beckman,con ricerca anticorpi anti hiv in un laboratorio di analisi privato non conosco la generazione del test penso sia vecchio. Il 1′ dopo 92 giorni dall evento e il secondo test dopo 114 giorni entrambi con esito assenti. Poiché continua uno stato di malessere generale tipo diarrea febbriciola a 37,2 e mal di gola da 2 mesi e mal di testa ho effettuato altri esami del sangue da poco tranne hiv ed ho notato che sono scesi i globuli bianchi a 5550 valore normale da (4000-10500) dai 6700 di un mese fa di entrambe gli atri 2 esami, sono scesi i linfociti a 26,9 valore normale da (28 – 39)un mese fa erano 34 mentre il valore assoluto/mmc dei linfociti 1494 (minimo 1100-4100)un mese fa erano 2200 in entrambe le analisi, poi sono scesi anche gli eosinofili a 0,4 valori normali (0-6,5) mentre un mese fa erano a 1,6 e valore assoluto/mmc eosinofili uscito 19 valori normali (0-500) mentre un mese fa erano 110 devo preoccuparmi, devo rifare il test?

  • #53570 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    I motivi del calo di globuli bianchi e linfociti che peraltro rimangono nei valori di range possono essere molteplici ma nel suo caso rispecchiano le normali fluttazioni fisiologiche; se i test sono risultati negativi è inutile ripeterli a meno che lei non abbia un comportamento a rischio.

  • #53576 Risposta

    Mark

    Dottore non ho avuto altri comportamenti a rischio di contagio di nessun genere solo quello, potrebbe essere che siccome non dormo oramai da più di 40 giorni e soffro di forte stress ed ansia il mio è come un chiodo fisso potrebbe essere che questi valori sono usciti alterati causa forte stress e causano lingua bianca, mal di gola, mal di testa, mal di pancia, febbriciola che va e viene e herpes labiale? Possono essere questi tutti sintomi di stress. Un test di chemiluminescenza becham eseguito a 92 giorni ed un altro a 115 giorni sono definitivi oppure sono da ripetere essendo penso di 3 generazione? La prego se mi può rispondere esistono sieroconversione dopo i 4 mesi? Non ho mai avuto problemi di difese immunitarie basse. Approposito dimenticavo Nell ultimo esame ho anche fatto test x mononucleosi igg 35 molto alto ma igm 2 quindi non in atto potrebbe essere questa la causa di tutto?

  • #53580 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Con la mononucleosi non c’è attinenza; credo molto stress e qualche infezione di passaggio.

  • #53581 Risposta

    Mark

    Dottore la ringrazio x la sua risposta Anke nei giorni di festa, le descrivo il presunto comportamento a rischio così eventualmente può dirmi quale altro esame potrei fare x chiudere qui la vicenda. Rapporto con prostituta protetto da profilattico sia vaginale che orale ma con lo stesso profilattico c’è stato bisogno dell orale poiché non ero più in erezione ad un certo punto in più ci sono stati dei baci con la lingua ed abbiamo bevuto nello stasso bicchiere in più per 1 secondo gli ho toccato la vagina con le dita

  • #53583 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Mi sembra tutto protetto.

  • #53586 Risposta

    Mark

    Dottore quindi dopo 2 test negativi uno a 92 e uno a 115 non faccio più il test e cerco di stare il più sereno e possibile? Cosa mi consiglia di fare nonostante i valore leggermente alterati? Grazie confido in una vostra risposta

  • #53588 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Ma non ha valori alterati, quindi deve star tranquillo.

  • #53715 Risposta

    Anonimo

    Buongiorno dottore, a seguito di un rapporto molto a rischio ad inizio gennaio effettuo due test 4 gen a 65 e 95 gioeni, negativi. Eppure in tutto questo tempo ho avuto e sto avendo sintomi (dimagrimento, mal di gola, tosse, linfonoidi, dolori articolari, dolori milza, piccoli rash,ecc). Negativi sifilide, epatiti e mononucleosi. Inoltre ho il valore dei cd4 a 590 con percentuale 22% ( min 31), a neanche 4 mesi di distanza. Devo preoccuparmi o posso escludere hiv (ceppi rari, sieroconversioni tardive ecc)?

    Grazie mille per la risposta

  • #53719 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Escluderei l’HIV; com’è la formula dell’emocromo? I valori epatici?Il QPE?

  • #53733 Risposta

    Deny

    Salve allora io ho avuto una storia breve ho avuto 4/5 rapporti non protetti l’ultimo a 11/3/19 dopo pocchi giorni ho iniziato a pensare al hiv ho avuto troppa nausea e una volta ho vomitato il 17/03 ho nonato dei puntini sulla lingua li mi ha preso un panico il 26/03 ho fatto su ospedale pubblico test.
    VIRUS HIV 1-2 Ab e Ag p24 (Test di 4^ generazione) met.: CLIA
    RISULTATO NEGATIVO

    Puoi la ragazza il 30/03 ha fatto pure lei su un laboratorio analisi privata
    HIV 1/2 Ab (chemioluminescenza) risultato NEGATIVO

    Puoi io io ho fatto il tampone per i puntini mi e uscito candida albicans posivitivo
    Dopo 48 giorni dal ultimo rapporto il 29/04 ho fatto di nouvo il test su un altro ospedale pubblico ..

    VIRUS HIV 1-2 ANTICORPI E ANTIGENE P24 (4°) Chemioluminescenza (CMIA)

    NEGATIVO 0.10

    INDEX neg <1.00; pos >=1.00

    Io ho paura ancora che non e 0.0 ma e 0.10 cosa vuole dire questa grazie

  • #53734 Risposta

    Anonimo

    Salve, le rispondo con i valori dell’ emocromo. Il primo fatto a 50 giorni tutto normale, linfociti 37% (range 20-44), piastrine a 190 (160-370). Quello successivo a circa 90 giorni invece, linfociti scesi a 30%, piastrine salite a 244. L unico valore fuori norma sono i batteri nelle urine a 170 (max 150).
    Elettroforesi fatte a circa 100 giorni, tutti valori nella norma,con gammaglobuline a 16 (11-18.8). Son risultato negativo ad epatite, mononucleosi e sifilide, e purtroppo nessuno riesce a darmi una diagnosi (escludono solo hiv).
    Grazie dottore di nuovo per il parere.

  • #53736 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    per Anonimo: non sono valori preoccupanti neanche il calo è significativo.

  • #53739 Risposta

    Anonimo

    Quindi anche secondo Lei posso escludere definitivamente hiv nonostante tutti i sintomi avuti (e che un minimo sto avendo ancora)?
    Buona serata

  • #53740 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Esatto.

  • #53745 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    per Deny: nessuna preoccupazione tutti i risultati sotto l’1.0 sono negativi anche se avesse avuto 0,90.

  • #53792 Risposta

    Elena

    Buongiorno,

    Circa 2 mesi fa ho avuto un rapporto purtroppo non protetto e dopo 4 settimane dal rapporto ho fatto gli esami del sangue per le malattie sessualmente trassimibili ed e risultato tutto negativo. La mia domanda e se dopo 4 settimane passate dal rapporto ho fatto gli esami e i risultati sono negativi posso stare tranquilla o dovrei rifarli dopo qualche mese di nuovo?

    Grazie mille in anticipo.
    Saluti

  • #53793 Risposta

    Deny

    Ciao dottore dopo 48 giorni dal ultimo rapporto a rischio il test di 4 generazioni e definitivo?

    Perché ho letto che che affidabile ma non definitivo dicono di fare dopo 90 giorni il test di 3 generazioni per essere definitivo?

    Grazie per la risposta

  • #53803 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    per Elena:se ha fatto un test di quarta generazione per l’HIV può stare tranquilla.

  • #53804 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    per Deny:dopo 48 giorni è definitivo.

  • #53848 Risposta

    Andrea

    Salve,scrivo per conto di un conoscente che ha avuto il 25 e 26 aprile un rapport non protetto e vorrebbe essere informato sui tempi esatti per andare a fare analisi del sangue volontariamente ed escludere hiv o altre malattie sessualmente trasmissibili. Si legge almeno un mese dopo o i 90 giorni,cosa è corretto? Grazie

  • #53850 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Test di quarta generazione 40 giorni (ma 20 giorni possono bastare)
    Test di terza generazione: 90 giorni.

  • #53852 Risposta

    Asia

    Salve Dottor Drumma, cosa significa di effettuare un test PCR Western Blot HIV? Grazie

  • #53857 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    E’ un test di conferma perchè c’è un dubbio su un test di primo livello.

  • #53879 Risposta

    Asia

    Quindi significa che il primo test di I livello è risultato positivo? E si vogliono accertare per una possibile conferma?

  • #53881 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Se positivo l’avrebbero avvertita; credo più un risultato dubbio.

  • #53882 Risposta

    Asia

    Perdoni la mia ignoranza nel settore, cosa significa quando un test risulta dubbio? E cosa può portare a questo risultato?

  • #53883 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Ci può essere qualche interferenza che non convince l’analista e richiede un test di conferma.
    Ma lei è un soggetto a rischio?

  • #53884 Risposta

    Asia

    Ho avuto in passato qualche rapporto non protetto ma fino ad ora non ho avuto mai nessun sintomo particolare… ho un fidanzato fisso da 4 anni e non mi sono sottoposta mai al test perché nemmeno mi è passato per la testa avessi una problema del genere. Mi sono recata al laboratorio per il normale prelievo e poi mi hanno chiesto di effettuare quel test in particolare… Ma non mi hanno allarmata mi dissero solo che c’è qualche interferenza o qualche anticorpo che assomiglia a quello del HIV.

  • #53886 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Appunto, interferenze dovute ad anticorpi simili.
    Può stare tranquilla.

  • #54093 Risposta

    Leo

    Salve volevo sapere a distanza di 3 mesi da un possibile contagio emocromo completo tutto nella norma i linfociti sono 26,3 non sono sotto il valore ma sono vicino se normale e 25. ed il mio e 26,3 conta qualcosa ? La Ves e pcr nella adesso norma. La pcr un mese fa era alta quasi il doppio del normale. In caso di Hiv i valori devono cambiare qualcosa?

  • #54101 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Il solo emocromo non serve per fare una diagnosi di HIV, se soggetto a rischio deve fare il test.

  • #54103 Risposta

    Leo

    Non lo so neanche io se sono un soggetto a rischio o meno. Perché ho avuto un rapporto in un club con profilattico e dopo il rapporto la ragazza mi stava consegnando il profilattico e mi a detto tieni e per te .io pensavo che scherza e lo tornato in dietro.
    Dopo circa un mese mi sentivo molto stanco e avevo dolore all inguine che dura ancora .fatta la ecografia 2 mesi dopo il rapporto e risultavano un linfonodo alla parte sinistra 8mm e altro alla parte destra 12mm. Dopo ho cominciato a sentire dolore sotto le ascelle non lo so se sono linfonodi. Mi sentivo molto stanco fatto esami dell sangue di routine e pcr era 11 e il valore più alto doveva essere 6. A tre mesi ho fatto un un’altro esame emocromo completo
    toxoplasma negativo
    Micobatteri negativo e per questo era anche cd4 0.0
    Streptococco anticorpi negativo
    Ves bassa
    Pcr bassa
    Emocromo tutto bene a parte i linfociti che erano 26,3% questi 1,3 %sopra il minimo
    Tutto aposto mi ha detto il mio dottore se cera qualsiasi infezione in corso i valori cambiano ho diventato elevati o troppo bassi.

    Inoltre mi ha detto che puòteva eserci qualche infezione in atto per questo la pcr si era alzata la prima volta del esame.
    Adesso e bassa e non ce nessuna infezione in atto.
    Per questo le ho scritto se ce bisogno farò anche a parte per Hiv e qualche altro esame se mi consiglia.
    La mia domanda è e gusto quello che mi ha detto il mio medico di base grazie?

  • #54106 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Concordo; avrà avuto qualche infezione che poi si è risolta;
    può fare il test per maggiore tranquillità.

  • #54112 Risposta

    Leo

    Avrei un’altra domanda se puo rispondere grazie .
    In caso di Hiv i linfociti cd4 dovrebbero aumentare oppure non c’entrano niente con questo esame che ho fatto?

    Materiale plasma

    IFN-gamma risposta linfociti T CD4+ risultato 0.00
    IFN-gamma risposta linfociti T CD4+ e CD8+ risultato 0.00
    Controllo mitogeno nella norma
    Risultato Negativo

    Test immunoenzematico per dosaggio della produzione di interferon-gamma da parte dei linfociti T CD4+ e CD8 + dopo stimolazione con antigeni TB-specifici (esat-6 e cfp-10)

  • #54113 Risposta

    Leo

    .?

  • #54117 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    I CD4 diminuiscono nell’AIDS conclamato non basta avere gli anticorpi positivi.

  • #54221 Risposta

    Leo

    In caso di Hiv i linfociti aumentano o si abbassano? La pcr può aumentare e poi diminuire oppure se aumenta resta alta per un lungo periodo? Grazie

  • #54230 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    I linfociti diminuiscono soprattutto nella classe CD4 bersaglio del virus ma in AIDS conclamato; nella sieropositività all’HIV (formazione di anticorpi) che può permanere per decenni non si hanno modificazioni, il virus c’è ma è latente.ùLa PCR è un esame troppo aspecifico per legarlo all’HIV.

  • #54746 Risposta

    Nessy

    Salve dottor,
    Vorrei chiedere qual è la probabilità che un test effettuato 2 mesi e mezzo dopo un rapporto a rischio sia un falso Negativo. Si parla di un periodo finestra di 3 mesi ma so che i casi sono rari. Io fino a 9 mesi dopo il rapporto ho avuto le analisi perfette. Adesso dopo 3 anni ho solo la TAS alta ma una linfoadenopatia da diversi mesi.

  • #54748 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Con i test attuali (4º generazione) combo i tempi finestra sono molto ridotti (per le linee guide 40 gg), le altre analisi ci dicono poco.

  • #54878 Risposta

    alessia

    buonasera dottore, avrei bisogno di un parere medico. ho effettuato circa due mesi fa presso il mio sert un test hiv su saliva con esito NON REATTIVO. è un test affidabile?posso stare tranquilla?grazie in anticipo.

  • #54880 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    E’ un test di screening di primo livello, per maggior certezza faccia il test combo di quarta generazione in laboratorio.

  • #55019 Risposta

    Oki

    Ciao scusa il disturbo ma ti volevo chiedere un informazione dopo 100 giorni dal l’ultimo rapporto a rischio quale test e meglio fare quela della 3 generazione o qulla della 4 generazione per avere una risposta definitiva e stare tranquillo?
    Grazie per la risposta

  • #55020 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Quarta.

  • #55325 Risposta

    Oki

    Ciao dottore io ho fatto dopo 111 giorni dal ultimo rapporto a rischio questo tipo di test

    Esame
    hiv duo antigene-anticorpo
    Elfa
    Vidas ab
    Antigene p24

    Estio
    0.06
    Negativo

    U. Misura
    VT RFV pa/rfvst

    Val.riferimento
    Da 0.00 a 0.25
    Da 0.00 a 0.25

    Mi puoi spiegare che tipo ti esame e questo perché io gli ho chiesto della 4 generazione non lo capisco e perché scrive hi duo sulle alte scrive hiv 1/2 mi puoi spiegare grazie molto gentile buona giornata

  • #55329 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    E’ un test combo di ultima generazione (quarta).
    Negativo e definitivo.

  • #55382 Risposta

    oki

    buonasera ti volevo chiedere un altra cosa io ho la candida orale (candida albicans) praticamente ho letto su internet che questa candida ti puo venire anche dal hiv e possibile che questo resultato e falso negetivo dopo 111 giorni dopo l’ultimo raporto e 146 giorni dopo il primo raporto… grazie per la risposta

  • #55384 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Avrà le difese basse ma non per l’HIV, il test è definitivo.

CERCA NEL FORUM

IMPORTANTE: quando inserisci la tua email per partecipare al forum di Analisidelsangue.net, accetti esplicitamente il trattamento dati secondo i termini della nostra PRIVACY E COOKIE POLICY

Se il nostro servizio ti è stato utile e pensi che possa essere utile anche ad altre persone, per favore sostienici con una piccola donazione di 5 euro. Vogliamo continuare a mantenere il servizio attivo e gratuito. Usa il bottone paypal sotto - GRAZIE.


Reply To: Emocromo e hiv
Le tue informazioni: