Home Benessere CIRCONCISIONE : quando è utile e quando no

CIRCONCISIONE : quando è utile e quando no

La circoncisione è la rimozione chirurgica del prepuzio, il tessuto che copre la punta del pene. E' una pratica antica, molto diffusa per motivi religiosi ma che viene effettuata anche per motivi igienici o per rimediare ad alcune problematiche del pene come la fimosi. Viene spesso praticata sui neonati e a volte sugli adulti e comporta rischi ridotti ma da tenere in considerazione

La circoncisione è la rimozione chirurgica del prepuzio, ovvero il tessuto che copre la punta (glande) del pene.

È un’antica pratica che ha origine nei riti religiosi, ancora oggi molto diffusa proprio per motivi religiosi. E’ molto comune per i neonati in alcune zone, ma è una procedura complessa.

Per alcune famiglie, la circoncisione è un rituale religioso derivante da una tradizione familiare, per igiene personale o come assistenza sanitaria preventiva. Per altre, invece, questa pratica sembra inutile.

Quando praticare la circoncisione

La circoncisione è di solito eseguita il primo o il secondo giorno dopo la nascita; per la tradizione ebraica, invece, viene eseguita l’ottavo giorno.

La procedura diventa più complicata e rischiosa nei bambini più grandi, nei ragazzi e negli uomini.

Come viene eseguita la circoncisione

Durante un intervento di circoncisione, il prepuzio viene liberato dalla punta del pene e quello in eccesso viene rimosso.

Se l’intervento viene realizzato su neonati, la procedura richiede circa cinque/dieci minuti, mentre, negli adulti dura circa un’ora.

I postumi dell’operazione chirurgica svaniscono generalmente entro cinque/sette giorni.

circoncisione uomo
Alcuni studi dimostrano che una buona igiene può aiutare a prevenire alcuni problemi a carico del pene anche senza la pratica della circoncisione

È necessaria la circoncisione?

La pratica della circoncisione per ragioni mediche o sanitarie è un problema in continua discussione.

Numerosi studi medici hanno rilevato che i benefici per la salute derivanti dalla circoncisione nei neonati superano i rischi, ma i benefici non sono tali da consigliare questa pratica come necessaria.

La procedura può essere raccomandata a ragazzi e uomini più anziani per trattare la fimosi (l’incapacità di ritrattare il prepuzio) o per trattare un’infezione a carico del pene.

I genitori dovrebbero parlare con il proprio medico circa i benefici e i rischi della circoncisione prima di prendere una decisione.

Altri fattori, come la cultura, la religione ed eventuali preferenze personali, influenzano la decisione finale.

Quali sono i benefici della circoncisione?

La circoncisione è un rituale religioso e culturale per molte famiglie ebraiche e islamiche, nonché per alcune tribù aborigene presenti in Africa e in Australia.

Questa pratica diviene, anche, una questione di tradizione familiare, igiene personale o assistenza sanitaria preventiva.

A volte la motivazione per praticare questo intervento è strettamente collegata a motivi medici, ad esempio quando il prepuzio è troppo stretto per essere retratto sulla punta del pene.

In altri casi, soprattutto in alcune parti dell’Africa, la circoncisione viene raccomandata per i ragazzi e gli uomini più anziani per ridurre i rischi di contrarre alcune infezioni sessualmente trasmesse.

La circoncisione potrebbe avere diversi benefici per la salute, tra cui:

  • Per un’igiene più accurata. La circoncisione semplifica l’igiene dell’organo genitale.
  • Riduzione del rischio di contrarre infezioni a carico delle vie urinarie.
    Il rischio complessivo delle infezioni delle vie urinarie nei maschi è basso, ma queste infezioni sono più frequenti nei maschi non circoncisi.
  • Riduzione del rischio di contrarre infezioni sessualmente trasmesse.
    Gli uomini circoncisi potrebbero avere un rischio minore di contrarre alcune infezioni sessualmente trasmesse, tra cui l’HIV.
  • Prevenzione di alcune problematiche dell’organo genitale maschile. Occasionalmente, il prepuzio è troppo stretto per essere retrattato sulla punta del pene (fimosi). Questo può portare ad un’infiammazione del prepuzio o del glande.
  • Riduzione dei rischi legati al cancro del pene, nonostante, questo tipo di carcinoma sia raro e risulti essere meno comune negli uomini circoncisi. Inoltre, il cancro cervicale è più raro nelle donne con partner circoncisi.

Questa pratica, a volte, non è un’opzione in presenza di alcune patologie legate alla coagulazione del sangue e non risulta essere adeguata per i neonati prematuri che richiedono ancora assistenza medica.

La circoncisione non è in grado di aumentare o diminuire il piacere sessuale negli uomini, né influenza la fertilità.

Alcuni studi dimostrano che una buona igiene può aiutare a prevenire alcuni problemi a carico del pene, comprese infezioni e gonfiori, anche senza la pratica della circoncisione.

Inoltre, l’uso di un preservativo durante le attività sessuali aiuta a prevenire le malattie sessualmente trasmissibili e altre infezioni.

Quali sono i rischi della circoncisione?

Come ogni intervento chirurgico, ci sono rischi associati alla circoncisione. Tuttavia, questo rischio è basso. I problemi associati alla circoncisione includono:

  • Dolore.
  • Rischio di sanguinamento e infezioni nella zona della circoncisione.
  • Irritazione del glande.
  • Aumento del rischio di carcinoma (infiammazione dell’apertura del pene).
  • Rischio di lesioni al pene

Le complicazioni più comuni, quindi, associate a questa pratica sono il sanguinamento e le eventuali infezioni.

Anche, alcuni effetti collaterali relativi all’anestesia sono possibili.

circoncisione sesso
La circoncisione non è in grado di aumentare o diminuire il piacere sessuale negli uomini, né influenza la fertilità

Molto di rado, la circoncisione può provocare problemi al prepuzio, come:

  • Prepuzio tagliato troppo lungo o troppo corto.
  • Prepuzio con funzionalità ridotte
  • Parte rimanente che potrebbe ricollegarsi alla fine del pene, richiedendo una nuova operazione chirurgica minore.

Preparazione alla circoncisione

Prima dell’eventuale pratica chirurgica della circoncisione, il medico illustrerà benefici e rischi della procedura.

In caso di circoncisione per il proprio figlio o per se stessi, è necessario fornire un consenso scritto.

Per la circoncisione, il pene e la zona circostante vengono puliti accuratamente, un anestetico viene iniettato nella base del pene o applicato in crema.

Un anello in plastica viene infilato sul pene e il prepuzio viene rimosso. Successivamente, il pene sarà trattato con un unguento, come la vasellina, e avvolto nella garza. La procedura richiede generalmente circa 10 minuti.

La circoncisione è molto simile per gli adulti, tuttavia, potrebbe essere necessario eseguire la procedura in anestesia generale con ulteriori passi, ad esempio suturare, per prevenire sanguinamenti eccessivi.

Dopo la procedura della circoncisione

La circoncisione solitamente richiede circa sette o dieci giorni per la guarigione del pene. Inizialmente, la punta del pene è probabile che sia dolorante, e potrebbe apparire arrossata, gonfia e livida.

Inoltre, è possibile che escano delle crosticine gialle sulla punta dell’organo, ovvero, sul glande.

È bene lavare accuratamente il pene durante il periodo di guarigione. Per i neonati, invece, è buona norma cambiare la medicazione ad ogni cambio del pannolino e applicare un po’ di vasellina sulla punta del pene per impedire la formazione di eventuali infezioni.

Cambiare spesso il pannolino del bambino e assicurarsi che sia ben fissato. Se è presente un anello di plastica anziché una benda, questo scenderà da solo, di solito entro una settimana. Una volta che il pene guarisce, lavarlo con sapone e acqua durante il normale bagno.

circoncisione ebrei
La circoncisione è un rituale religioso e culturale per molte famiglie ebraiche e islamiche e per alcune tribù aborigene di Africa e Australia

Problemi dopo la circoncisione

Eventuali complicanze dopo la pratica della circoncisione sono rare. Contattare il medico se:

  • Entro 12 ore dalla circoncisione, non si riprende una minzione normale.
  • Si nota sanguinolento persistente.
  • Dalla punta del pene fuoriesce del pus maleodorante.
  • L’anello di plastica rimane in posizione due settimane dopo la circoncisione.


Analisi del sangue Forum CIRCONCISIONE : quando è utile e quando no

Crea nuova discussione
Le tue informazioni:






Altre possibili complicanze della circoncisione possono includere:

  • Riduzione permanente della sensazione della punta del pene, soprattutto durante il sesso.
  • Tenerezza intorno alla cicatrice.
  • La necessità di rimuovere punti che non si sono sciolti.
  • Occasionalmente, un’altra operazione è necessaria per rimuovere la pelle in eccesso dal glande.

Analisi del sangue Forum Discussioni

Stai vedendo 20 discussioni - dal 1 al 20 (di 4,435 totali)
Stai vedendo 20 discussioni - dal 1 al 20 (di 4,435 totali)