Ematocrito alto

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  drumma 8 anni, 7 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #2096 Risposta

    Luke57
    Partecipante

    @drumma ed Ernesto,
    ciao, mirabili conduttori del forum 🙂 , a parte gli scherzi volevo sottoporvi un quesito:
    Un mio parente, maschio di 59 anni, in buona salute, l’anno scorso (settembre 2007) ha avuto un rialzo dell’ematocrito (unico valore fuori range dell’emocromo), attestato da due successivi prelievi con valori superiori a 50 e nell’ultimo controllo il valore di laboratorio ha registrato 52,5.
    L’ematologo prescrisse una serie di accertamenti (mirati a verificare una possibile policitemia o poliglobulia) tra cui un ago aspirato del midollo osseo, esame presumo abbastanza penoso.
    Quest’ultimo esame, essendo negativi gli altri accertamenti, non fu poi eseguito perchè, ripetuto l’esame emocromatocimetrico ,l’ematocrito era sceso al valore di 48,00 e, controllato ancora, si era ultriormente abbassato (non mi ricordo il numero esatto).
    Adesso, per un controllo di routine, l’ematocrito è stato trovato al valore di 53 (come sempre unico valore fuori range).
    L’ematologo, subito consultato, ha detto che occore eseguire, a questo punto, la puntura midollare – scusate il gioco di parole-.
    Volevo conoscere il Vs. parere (potrebberro essere aumenti occasionali, non dovuti a particolare condizioni patologiche?)e se vi sono altri possibili esami comparativi da fare.

  • #7702 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    L’ematocrito e’ in percentuale il rapporto tra parte corpuscolare del sangue (i globuli rossi soprattutto ) e il plasma . Troverai i valori di ematocrito direttamente proporzionali a quelli dei globuli rossi.
    Se la situazione si ripete cosi’ spesso e’ meglio seguire il consiglio dell’ematologo per escludere una poliglobulia.

  • #7703 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao Luke,

    potresti chiedere ai dottori che lo seguono di verificare un’ultima ipotesi, possibili stati di disidratazione.

    Oltre all’ematocrito, un altro indice di disidratazione / iperidratazione sono le Proteine totali. Forse un altro ancora, la densità delle urine.

    Ematocrito e Proteine totali sono i due indici più usati per valutare Emoconcentrazione ed Emodiluizione.

    E’ un tentativo che non dovrebbe creare particolari problemi, guarda anche le analisi passate

    Io da due anni ho le Proteine totali spesso sotto la norma e credo che, purtroppo, una certa emodiluizione possa centrarci,

    ciao

    Ernesto

  • #7704 Risposta

    Luke57
    Partecipante

    @drumma ed Ernesto
    Grazie 🙂

  • #7896 Risposta

    Luke57
    Partecipante

    Eccomi di nuovo per il prosieguo:
    l’ematocrito si era nuovamente abbassato,gli esami complementari (ecografia, rx, ecg)sono risultati negativi, riporto i seguenti accertamenti:
    Gene Jack 2 = non presente la mutazione Val617phe
    esame del cariotipo su coltura di midollo osseo=nelle cellule esaminate non si rilevano apparenti aberrazioni cromosomiche di tipo clonale.
    biopsia osteomidollare=midollo lievemente ipocellulare per l’età del soggetto, con presenza di spazi midollari acellulari. Linee emopoietiche presenti normomaturanti. Non rinforzo della trama reticolare. Focali depositi di materiale Perl positivo.
    Alla luce dei suddetti accertamenti la diagnosi dell’ematologo è:
    eritrocitosi idiopatica. Si consigliano donazioni di sangue periodiche per Ht>49-50.
    Poi eventuali salassi e terapia antiaggregante con cardioaspirina 100 mg. se l’Ht non si normalizza, come aveva presunto il dott. De Michelis.
    Doc Drumma, che cosa ne pensi? Faresti altri accertamenti o solo controllo dell’ematocrito periodico?

  • #7898 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Attenersi strettamente ai consigli del medico.


Rispondi a: Ematocrito alto
Le tue informazioni: