Esami sifilide

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  drumma 2 mesi, 1 settimana fa.

  • Autore
    Articoli
  • #33673 Risposta

    ellepielle
    Partecipante

    Premetto che 8 gennaio a seguito di comprovata sifilide a mia amica, con la quale avevo avuto un rapporto e che lei ha trattato con penicillina, essendomi comparsa una piccola macchia al mio glande, il mio medico mi ha fatto trattamento di due dosi di penicillina. Secondo, data la descrizione fatta da me, era meglio fare immediatamente le due iniezioni di penicillina, rinviando gli esami in tempi successivi. Questo per evitare che progredisse durante l’attesa dei risultati il danno evidenziato dalla piccola macchia progredisse. Io ho fatto il 10 marzo gli esami del sangue che dicono: TPHA positivo 1:80; VDRL positiva e accanto, Negativo, immunocromatografico. Quale è esattamente la mia condizione di salute? Grazie, LP

  • #33686 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    La doppia positività ci dice che lei ha contratto la sifilide, il titolo non elevato del TPHA , che rimarrà positivo a vita, ci rassicura.
    Deve ripetere gli esami dopo la cura di pennicillina e vedere quando la VDRL si negativizza.

  • #33773 Risposta

    Francesco

    Il 10 febbraio ho avuto un rapporto omosessuale e dopo 3 settimane mi e’ comparsa una macchiolina rossa di qualche millimetro sul glande che nel giro di 6 giorni e’ scomparsa. Sono molto preoccupato, ho paura che si possa trattare di sifilide. Cosa mi consiglia? Grazie

  • #33776 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Di fare i test per la sifilide VDRL e TPHA con un prelievo di sangue.

  • #33789 Risposta

    Francesco

    Secondo lei e’ probabile un sifiloma primario con questa manifestazione?

  • #33802 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Potrebbe; ma faccia i test.


Rispondi a: Esami sifilide
Le tue informazioni: