Gamma globuline alte, Proteinuria, Febbre

Analisi del sangue Forum Discussioni ed opinioni Gamma globuline alte, Proteinuria, Febbre

Questo argomento contiene 6 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Chiara 81 8 anni, 5 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #2145 Risposta

    Chiara 81
    Membro

    Salve, sono una ragazza di 27 anni e da circa 2 mesi ho la febbre che oscilla tra 37°/37,5°. Inizialmente, il mio dottore mi prescrisse un’antibiotico per stati inluenzali, dopo la cura la febbre era ancora presente; successivamente feci un’ altra cura antibiotica con esito negativo purtroppo,la febbre non era scesa.
    Effettuai poi le analisi delle urine e urinocoltura dalle quali risultò la presenza di una specie di Enterococco (60000 colonie/ml)fui curata con Panacef, questo antibiotico mi provocò la Candida.
    Ho ripetuto da poco le analisi del sangue e delle urine; nell’elettroforesi delle sieroproteine tutti i valori rientrano in quelli di riferimento tranne che per quello dei Gamma (17.5%)il cui valore massimo è 16.0 (Nel grafico la prima curva raggiunge un picco alto poi riscende, le altre curve sono molto basse).
    Nella formula leucocitaria il numero dei linfociti è leggermente più alto (3.1 il valore massimo è 3).
    Dall’immunometria in chelium si è riscontrato che la Ferritina è di 7.5 (valori di riferimento 10-310).
    Nell’esame delle urine sono presenti proteine urinarie 209 mg/l (valori di riferimento fino a 140 mg/l), leucociti 10-20 per campo e cellule di sfaldamento 10-20 per campo quando dovrebbero essere assenti.
    Ho effettuato una radiografia al torace che ancora devo far vedere al dottore, dal referto non risulta nessuna patologia.
    Nei prossimi giorni dovrò effettuare un’ecografia addominale.
    La febbre continua a persistere e la mia preoccupazione è rivolta verso il Mieloma multiplo, devo prendere in considerazione questa eventualità?

    Mi farebbe molto piacere ricevere il vostro parere, ringrazio anticipatamente, un saluto Chiara.

  • #7844 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao Chiara,

    ti premetto che non sono un medico.

    Comprendo le tue preoccupazioni per la leggera febbre, e per questi valori al limiti superiori, o leggermente oltre.

    Vista la tua giovane età sono forse le prime volte che affronti analisi del sangue un po’ alterate, e quindi ti vengono sospetti anche gravi.

    Per la mia esperienza è importante che accanto a te ci sia un bravo medico di riferimento che ti aiuti a chiarire i vari punti anomali delle tue analisi, ottenendo un quadro analitico coerente e completo.
    Via via che il mosaico si completerà molte paure ed ipotesi verranno eliminate.

    Brevemente :

    Il tuo dottore potrebbe volersi sincerare che l’infezione urinaria sia effettivamente guarita.

    La zona gamma del’elettroforesi é un po’ abbondante e i Linfociti ai limiti superiori; oltre a ciò vi sono altri segni aspecifici di infiammazione / infezione ? Ad esempio: VES, Proteina C Reattiva, Globuli Bianchi totali, ….
    Tieni presente che gli anticorpi, che appunto si situano prevalentemente nella zona Gamma, sono sostanze proteiche che noi produciamo contro ogni sorta di bersaglio (Virus, Batteri, Funghi, Tossine, a volte contro i nostri stessi tessuti…). Quindi anche il loro innalzamento é aspecifico e va studiato.
    Inoltre l’analista non ha segnalato nel referto alcuna banda monoclonale (credo che l’avresti notato…), se vi fosse apparsa una banda monoclonale l’avrebbe scritto esplicitamente, quindi ciò riduce ancora di più, anche se non la esclude, la probabilità dell’evenienza che temi.

    In proposito, leggi il seguente file, per esempio a pag. 8:

    Infine la Ferritina; forse vi sono anche altri segni di carenza di Ferro ( nell’Emocromo, la Sideremia, la Transferrina), il Dottore dovrà aiutarti a chiarire bene questa situazione di carenza e la sua origine, in proposito leggi il seguente :

    http://www.ematologia.unito.it/lez0506/lez%20boc/ferro%202005.ppt

    In conclusione, oltre all’aiuto dei dottori ti occorrerà pazienza e calma, e il quadro si completerà progressivamente

    Ciao

    Ernesto

  • #7864 Risposta

    Chiara 81
    Membro

    Grazie mille Ernesto,
    rispondo solamente ora perchè pochi giorni fa sono andata dal medico il quale mi ha prescritto una cura antibiotica per una presunta infezione delle vie urinarie ed una cura per reintegrare il ferro data una forte carenza….manca un giorno alla fine della cura antibiotica e la febbre è ancora 37.5…non so proprio cosa pensare e da cosa è data visto il fatto che non risultano infezioni e che la mia unica sintomatologia è la febbre.

    Grazie ancora se hai qualche suggerimento mi farebbe molto piacere. Un saluto, Chiara.

  • #7865 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao Chiara,

    comprendo la tua situazione,

    la febbre non è alta però é sempre un segnale che qualcosa che non va.

    Siccome é un segnale totalmente aspecifico, l’unico sistema é quello di continuare ad indagare.

    Riguardo alla eventuale infezione urinaria, é stata fatta recentemente una urinocoltura?

    Per altre possibili ipotesi, occorrerebbe fare indagini abbastanza ampie, integrando eventualmente quelle già fatte.

    Inafatti credo che il tuo medico ti avrà già prescritto le analisi principali, puoi chiedergli se non sia il caso di ampliarne il numero.

    Inoltre, non so se tu hai fatto anche ricerche specifiche, per esempio, sui principali virus (Mononucleosi, Cytomegalovirus, Epatite B, C ….) sulla presenza di eventuali infezioni streptococciche (TAS), etc.

    E’ evidente che solo un medico che ti segue in modo progressivo e attento può farti completare il quadro analitico in modo organico.

    Infine, non dimenticare l’eventualità di altri tipi di indagini poco o per nulla invasive, ad esempio le ecografie, se il tuo dottore la ritenesse utili potrebbero aiutare a completare il quadro,

    Di tutto ciò quindi parlane con il medico

    e se vuoi facci sapere

    Ciao

    Ernesto

  • #7867 Risposta

    Chiara 81
    Membro

    Grazie ancora Ernesto,

    ho appena effettuato una ecografia addominale e fortunatamente è tutto ok…la dottoressa mi ha consigliato di rivolgermi ad un Ematologo, sai dirmi in che modo esamina il sangue?Cosa ricerca un ematologo?

    Un saluto, Chiara.

  • #7871 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao Chiara,

    l’Ematologo si coccupa specificamente delle malattie del sangue,il che é un concetto molto generico.
    In pratica si occupa soprattuto delle malattie che riguardano le cellule del sangue e quindi anche delle malattie degli organi in cui queste cellule vengono queste prodotte (organi empopoietici ) :

    Per fornirti un esempio concreto, uno dei settori patologici di cui si occupa l’Ematologo sono le Anemie.

    Io penso che se incontri un bravo Ematologo egli sarà sicuramente in grado di aiutarti a completare il quadro delle analisi ematiche, il che é per te è molto importante, per eliminare dubbi e paure e circoscrivere sempre meglio la reale natura del problema.

    Ci farà piacere avere tue notizie

    ciao

    Ernesto

  • #7877 Risposta

    Chiara 81
    Membro

    Grazie mille…vi farò sapere come è andata..speriamo bene!!!
    Un saluto adesso!


Rispondi a: Gamma globuline alte, Proteinuria, Febbre
Le tue informazioni: