Microcitemia a

Questo argomento contiene 7 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Eleonora 11 mesi, 1 settimana fa.

  • Autore
    Articoli
  • #20427 Risposta

    Francesco

    Salve buongiorno cortesemente vorrei sapere informazioni su queste tipo di analisi.
    Ringraziò anticipatamente

    Studio delle resistenze osmotiche eritrocitarie e alterazioni morfologiche eritrocitarie sono le stesse tipo di analisi o no ? Se no cosa che differenza c’è tra questi due esami ?!

    Studio elettroforetico e/o cromatografico quali tra i due esami è il miglire ?

    Esame del sangue al microscopio periferico o esame del sangue in microscopio in camera oscura sono due tipi di esami differenti ?! Se si qual’è il migliore ?

    Assetto emoglobinico e studio patologico delle emoglobine sono gli stessi esami ?

  • #20462 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Andiamo con ordine: sicuramente si vuole indagare sulla possibile presenza di emoglobina patologiche, l’HPLC (cromatografia) è un ottimo metodo per identificare emoglobine patologiche anche rare.
    Lo studio morfologico delle emazie si fa al microscopio, va bene anche uno striscio periferico , l’importante è l’esperienza dell’operatore.
    Le resistenze osmotiche, sempre identificano la resistenza dei globuli rossi posti a concentrazioni saline crescenti e danno indicazioni su eventuali debolezze del globulo rosso conseguenti ad emoglobinopatie; è un test un po’ superato ma che ancora da importanti indicazioni.

  • #20504 Risposta

    Francesco

    Salve innanzi tutto grazie per la sua cortesia e velocità nel rispondere oltretutto le spiegazioni e la concretezza delle sue risposte mi hanno tolto ogni dubbio.
    Le volevo chiede un consiglio sullo studio delle resistenze osmotiche eritrocitarie se esiste un esame un po più recente,anche se questoha ancora validità

    Cordiali saluti

  • #20505 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Per saggiare la resistenza della membrana eritrocitaria rimane il test di elezione; per diagnosticare anemie emolitiche, che poi questo è lo scopo finale si possono usare altri metodi come la conta reticolocitaria, l’elettroforesi dell’emoglobina;
    ora però mi sta incuriosendo…come mai questo tipo di ricerca? Cosa si sospetta?

  • #20614 Risposta

    Francesco

    Sto facendo questa tipo di ricerca perché ce un sospetto di microcitemia alpha,o più comunemente chiamata la malattia mediterranea.

  • #20615 Risposta

    Francesco

    Un altra cosa volevo chiederle ma la conta reticolocitaria sono i reticolosciti?
    Poi l’elettroforesi emoglobinica è come la cromatografia giusto ?
    Invece per l’esame della membrana eritrocitaria che cos’è il test di elezione ?! Grazie

  • #20623 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Si la conta reticolocitaria sono i reticolociti.
    Elettroforesi dell’emoglobina e cromatografia sono du metodi diversi per appurare emoglobinopatie.
    Per la membrana eritrocitaria il test migliore resta la resistenza globulare osmotica.

  • #24109 Risposta

    Eleonora

    Salve, sono qui a chiedervi un sapere in quanto questa mia situazione rimane un mistero. Premetto che io e mio marito stiamo cercando un figlio e abbiamo fatto tutti i controlli.
    Lui emocromo nella norma, quindi vari valori di globuli rossi OK, ma emoglobina A2 1.3 (val. Rif 2.2 -3.5)
    Emoglobina fetale nella norma a 0.5.
    Passiamo a me, emocromo che presenta da sempre i seguenti valori alterati :
    RBC 5.94(4-5.4)
    MCV 69.80(80-98)
    MCH 21.9(23-33)
    Detto ciò la mia emoglobina A2 è nella norma 2.2(2.1-3.5) così come l’emoglobina fetale 0.6 (0.0-2 ).
    Alla luce di questi dati le mie domande sono due :
    Ci sono problemi per una gravidanza?
    L’emoglobina A2 bassa di mio marito, nel caso non fosse riconducibile e microcitemia, anemia mediterranea o quant’ altro, è un valore preoccupante che indica qualcosa di grave? Vi ringrazio per la vostra attenzione.



Rispondi a: Microcitemia a
Le tue informazioni: