presenza cellule attivate

Analisi del sangue Forum Discussioni ed opinioni presenza cellule attivate

Questo argomento contiene 10 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Ernesto N 8 anni, 6 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #1952 Risposta

    MarcoM
    Membro

    Buongiorno a tutti.
    Ho trovato nelle analisi del sangue ritirate stamane, la dicitura “presenza di cellule attivate”. Qualcuno sa dirmi cosa significa? E’ preoccupante?
    In attesa di portare le analisi dal mio dottore (solo la settimana prossima), spero di trovare qualcuno che piesca a tranquillizzarmi un po’…
    Grazie.

  • #6962 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao MarcoM,

    ti premetto che non sono un medico, volevo chiederti in quale contesto di analisi hai questo referto?

    E per quale ragione clinica stai facendo questi controlli?

    ciao

    Ernesto

  • #6963 Risposta

    MarcoM
    Membro

    Intanto grazie.
    Allora, la domanda mi mette già in crisi… NOn ricord più cosa c’era scritto sulla richiesta del mio dottore… In teoria è un’analisi del sangue semplice semplice, con pochi controlli; il dottore me le aveva prescritte perchè ad aprile ne avevo fatte altre; dalle queste era risultato un valore di linfociti (?) un po’ basso, ma siccome era periodo di allergie (io sono asmatico) mi ha detto di rifarle in estate.
    Ed eccomi qui.
    Non ho idea di cosa siano quelle cellule attivate…

  • #6965 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Si però tu dici di aver ritirato delle analisi stamani, il referto che tu hai letto é un giudizio dell’analista, tu avrai anche, credo nella parte sovrastante del foglio, dei nomi di analisi e probabilmnte dei valori numerici.

    Ernesto

  • #6969 Risposta

    MarcoM
    Membro

    Ribadisco ignoranza….

    COMMENTS: presenza di cellule attivate.

    SAMPLE MODE: CLOSED
    RACK LOCATION: 04
    PARAMETERS: CBC + Diff
    SEQ#: 0002949
    NORMAL RANGE: GROUP1
    ANAL YZER: MEK-8222(UNIT1)

    WBC 5,8 10alla3/microL ( 4.8 – 10.8)
    NE 2,3 39,9 L % ( 1,4- 6,5/ 40,0 – 750)
    LY 2,9 . 49,3′ % ( 1.2- 3.4 / 20,0 – 50,0)
    MO 0,4 . 7,5′ % ( 0,1- 0,9/ 2.0 – 12.0)
    EO 0,2 3,2 % ( 0.0- 0.7/ l,O – 6,0)
    BA 0,0 0,1 % ( 0,0- 0,2/ 0,0- 2.0)

    RBC 4,77 10alla6 /microL ( 4,50 – 6,50) ——— RBC FLAG
    HGB 14,2 g/dL ( 13,5 – 18,0)
    HCT 43,7 % ( 40,0 – 540)
    MCV 91,6 fL ( 80 o – 100)
    MCH 29,8 pg ( 26,0 – 34.0)
    MCHC 32,5 g/dL ( 30.0 – 35,0)
    RDW 12,6 % ( 11,5 – 14.5)

    PLT 222 10alla3 /microL ( 130 – 400)———- PLT FLAG
    PCT 0,15 % ( 0,10 – 1.00)
    MPV 6,6 fL ( 3,0 – 11,0)
    PDW 16,1 % ( 12.0 – 18,0)

    Riporto i valori attuali; ora son tutti nella norma (mi pare) tranne il NE e ricordo che l’altra volta era LY un po’ basso.
    Grazie ancora.

  • #6971 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao MarcoM,

    quello che tu hai riportato é un emocromo, e come vedi tu stesso sembra tutto nella norma; però i neutrofili sono al limite inferiore come percentuale, mentre i linfociti sono a quello superiore.
    Anche in numero assoluto entrambi sono nella norma, ma il loro rapporto é invertito ( hai più linfociti che neutrofili).

    Questo é un segnale aspecifico, non dice niente di particolare, sembra solo indicare una modesta attivazione del sistema immunitario, bisognerebbe sapere com’era questo rapporto nelle tue precedenti analisi.

    Il secondo segnale ti viene dall’analista, tu riferisci che ha scritto “presenza di cellule attivate”.

    Ti spiego in modo generico cosa vuol dire.
    I vari globuli bianchi circolanti nel sangue periferico, quello che circola nelle nostre vene, sono generalmente in stato di riposo, con dimensioni relativamente piccole. L’analista ha notato particolari cellule bianche con caratteristiche di attivazione, cioé più grandi e con citoplasma più esteso; questo accade quando le cellule del sistema immunitario producono sostanze difensive o sono comunque attivate contro qualcosa.

    Ora mi viene da domandarmi due cose: in che percentuale queste cellule attivate siano rispetto a quelle a riposo, e la causa dell’attivazione.

    Tu parli di asma, allergia, analisi che dovevano essere ripetute, é il tuo medico che conosce bene la tua situazione e dovrebbe quindi decidere se prescriverti altri accertamenti.

    Tu dici che puoi vedere il tuo medico solo la prossima settimana, é in vacanza ?

    Ciao

    Ernesto

  • #6975 Risposta

    MarcoM
    Membro

    A questo punto dal dottore dovrei andare lunedi mattina.
    I primi accertamenti erano dovuti ad un normale controllo, dato che era molto tempo che non ne facevo; non era un controllo dovuto a chissà cosa. Neanche per controllare l’asma di cui soffro relativamente poco…
    Grazie ancora…. anche se non mi hai tranquillizzato molto! eh eh!
    Marco

  • #6977 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao Marco,

    mi dispiace che non ti ho tranquillizzato molto ma tu prova a metterti nei miei panni, bisogna che rimango in equilibrio, se cominciassi a spaventare le persone o a rassicurarle troppo, potrei combinare un bel po’ di guai….meglio sarebbe non intervenire
    Se vuoi fammi sapere

    ciao

    Ernesto

  • #7115 Risposta

    MarcoM
    Membro

    dd

  • #7116 Risposta

    MarcoM
    Membro

    Devo una risposta a distanza di un mese.
    Il dottore mi ha detto che la dicitura “presenza cellule attivate” è dovuta al fatto che le precedenti analisi avevano evidenziato un’attività dei globuli bianchi dovuti a qualche piccola infiammazione (questo era il motivo x cui mi aveva consigliato di rifarle); in confronto alla volta prima, la percentuale si è ridimensionata e si avvia alla normalizzazione lentamente.
    Siccome sulla richiesta delle analisi, il mio dottore aveva scritto che erano x un controllo dei globuli, il centro di analisi ha sottolineato la prensenza di cellule attivate.
    Il dottore dice che è tutto ok.
    Io ringrazio ancora ErnestoN. E sono contento di aver trovato un forum interessante come questo.
    Marco M.

  • #7117 Risposta

    Ernesto N
    Membro

    Ciao Marco,

    ti ringrazio per l’aggiornamento che mi invii, e sono molto contento dell’esito delle tue indagini.

    Se hai letto i messaggi di questi ultimi giorni, avrai visto come le note degli analisti possano spesso creare un po’ di sconcerto e panico nei pazienti, o nei loro familiari, che vanno a ritirare i referti.

    Il fatto é che una frase aggiunta fa molta impressione di per se, indipendentemente da quello che c’é scritto, i termini tecnici usati possono poi essere fraintesi e creare ulteriore apprensione.

    Non so se si portrebbe ricercare una qualche soluzione a questo problema, non é facile ipotizzarne una.

    Nel tuo caso specifico quello che mi tranquillizzava un po’ era che tu non avevi riportato di avere una sintomatologia evidente e pesante, e che l’allergia di cui parlavi era un ‘terreno’ che poteva giustificare di per se le attivazioni delle cellule del sistema immunitario, meno male che era così..

    Ciao

    Ernesto

Rispondi a: presenza cellule attivate
Le tue informazioni: