Valori alterati colesterolo

Questo argomento contiene 44 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  drumma 2 giorni, 9 ore fa.

  • Autore
    Articoli
  • #39177 Risposta

    Federico

    Salve dottore, ho fatto le analisi del sangue circa 20 giorni fa e ci sono alcuni parametri alterati. Premetto che sono un giovane ragazzo, però lamento sintomi veramente strani come una sorta di esaurimento nervoso. In più una debolezza e una ipotonia forti. In pratica i valori alterati sono questi:
    Neutrofili= 69.0 in un range 35.0-65.0
    Colesterolo LDL= 13! (Deve essere meno di 100, solo che nelle analisi di 5 mesi fa era a 24!)
    Acido glutammico= 22 in un range 25-111
    Questo è il quadro. Mi sento strano e lamento davvero dei sintomi strani ai nervi come ho detto prima. In più c’è un costante dimagrimento. Che pensa? Grazie

  • #39186 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Il valore di 13 di LDL non è attendibile,probabilmente calcolato dai valori d colesterolo totale , dall hdl e dai trigliceridi
    Mi invii tutti i dati.

  • #39189 Risposta

    Federico

    Salve dottore, cosa intende dire con il valore non è attendibile? Eppure già 5 mesi fa nelle ultime analisi era a 24 e ora è sceso ancora più giù. Le invio altri dati per sicurezza:
    Colesterolo totale: 93 in un range <170=desiderabile
    Colesterolo HDL: 67 in un range >60=alto
    Colesterolo LDL: 13 in un range <100=ottimale
    Trigliceridi: 66 in un range <150=normale

  • #39195 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Difatti il suo valore è calcolato con la formula di Friedewald : colesterolo totale – hdl – 1/5 dei trigliceridi.
    Con un colesterolo totale come il suo può stare tranquillo.

  • #39201 Risposta

    Federico

    Dottore ha ragione e me lo dicono in molti di stare tranquillo ma non è questo il punto. L’ospedale tramite il reparto malattie mataboliche sta indagando su un possibile problema metabolico. Come mai in effetti è così basso? Forse perché non mangio molti grassi o perché proprio non li metabolizzo?

  • #39206 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Il colesterolo basso può dipendere da un problema epatico, ma dovrebbe avere altri parametri alterati. Faccia anche un’ecografia per vedere se ha una steatosi (un fegato grasso) che ridurrebbe le capacità metaboliche del fegato.
    Controlli anche la tiroide che agisce sul metabolismo.

  • #39221 Risposta

    Federico

    Dottore forse servono maggiori informazioni da parte mia. In pratica negli scorsi esami del sangue che ho eseguito 5 mesi fa, c’era soltanto L’amilasi alterata. Mi sembra che invece di 100 era a 107. E poi sempre nelle analisi i valori della tiroide risultavano nella norma… Lei allora pensa che debba fare altri esami?

  • #39227 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Federico mi sta portando di qua e di la…
    Dunque l’amilasi com’è adesso? Allora potrebbe esserci un interessamento addominale forse epatico, faccia un’ecografia ed una lipasi.

  • #39340 Risposta

    Federico

    L’amilasi non l’ho più controllata da marzo scorso. Comunque era solo leggermente aumentata. A marzo feci anche una ecografia all’addome tutta negativa. Magari farò una ecografia alla tiroide sebbene le analisi risultino nella norma.

  • #39341 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Ha fatto anche gli anticorpi contro la tiroide?
    Anti tireoglobulina (aTG) ed antiperossidasi (aTPO)?

  • #39374 Risposta

    Federico

    Dottore questi parametri li sento dire ora per cui non l’ho mai fatti. 😉 Quindi come dovrei fare? Bastano questi valori o c’è altro? Almeno rifaccio le analisi.

  • #39376 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Faccia questi e mi faccia sapere.

  • #39382 Risposta

    Federico

    Grazie mille per la sua professionalità. Da un po’ di tempo lamento dei forti disturbi proprio al collo e ho sempre dolori. In più un costante dimagrimento. Farò gli esami e poi scriverò sempre in questo post nei prossimi giorni o nelle prossime settimane.

  • #39736 Risposta

    Federico

    Gentile dottore, oggi intanto sono stato a fare l’ecografia tiroidea. Questo è il risultato: LA GHIANDOLA TIROIDEA RISULTA DI DIMENSIONI, MORFOLOGIA E STRUTTURA NELLA NORMA SENZA NODULARITÀ DELIMITABILI NEL SUO CONTESTO. ALLA VALUTAZIONE ECOCOLOR DOPPLER LA VASCOLARIZZAZIONE DEL MICROCIRCOLO PARENCHIMALE TIROIDEO RISULTA REGOLARE. NON SI EVIDENZIANO TUMEFAZIONI LINFONODALI DI DIMENSIONI ED ASPETTO ECOGRAFICO PATOLOGICHE A SEDE LATERO-CERVICALE DI ENTRAMBI I LATI. LE GHIANDOLE PAROTIDI E SOTTOMANDIBOLARI RISULTANO DI ASPETTO REGOLARE. A COMPLETAMENTO COME RICHIESTO DAL PAZIENTE È STATA ESEGUITA ANCHE UNA VALUTAZIONE DELLE PARTI MOLLI A SEDE NUCALE CHE NON HA EVIDENZIATO NEL LORO CONTESTO TUMEFAZIONI DI ASPETTO NODULARE SOLIDO E/O CISTICO DELIMITABILI. Che pensa?

  • #39742 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Che è tutto a posto.

  • #39756 Risposta

    Federico

    Lo penso anche io, soltanto che ho ancora dei sintomi quasi di soffocamento al collo. Forse sarà una continua ansia. Intanto farò anche gli anticorpi tiroidei. Ho una continua ansia dovuta al fatto che da un po’ di tempo sento un sintomo molto strano. In pratica ho una respirazione “grossa” e rumorosa e molto veloce. Sto facendo una terapia alcalinizzante per curare l’acidosi. Però sento una forte debolezza ai muscoli dell’addome e conseguentemente faccio fatica a respirare. Circa 4 anni fa ho avuto nella schiena l’herpes zoster e da lì dopo qualche tempo mi è venuta una forte debolezza in particolar modo al retto dell’addome e ipotonia che non riesco a capire cosa sia. Cosa posso controllare per capire meglio? 😉

  • #39784 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    L’idea che il senso di soffocamento possa dipendere dall’ingrossamento della tiroide non ha senso, vista l’ecografia; l’ansia invece può accentuare i sintomi che descrive.
    Può provare a fare il cortisolo che è un ormone surrenalico che si attiva in caso di stress e le catecolamine plasmatiche che intervengono in casi come il suo.

    • #41039 Risposta

      Federico

      Stamani sono stato in laboratorio per prendere il contenitore speciale. Contiene una parte di acido cloridrico. Farò quindi l’esame delle catecolamine urinarie totali circa lunedì prossimo. Poi eseguirò più in là anche quelle plasmatiche. Mi dice come devo conservare questo contenitore e se devo osservare una dieta particolare qualche giorno prima? Perchè per esempio nel foglietto c’è scritto di non mangiare alcuni alimenti.

    • #41040 Risposta

      Federico

      Stamani sono stato in laboratorio a prendere il contenitore speciale per fare questo esame. Contiene anche acido cloridrico. Farò quindi l’esame delle catecolamine urinarie totali circa lunedì prossimo. Più in là farò anche quelle plasmatiche. Le chiedo se devo conservare il contenitore in qualche modo diverso e se devo seguire una dieta particolare qualche giorno prima. Nel foglietto c’è scritto di escludere qualche alimento. 😉

    • #41068 Risposta

      Federico

      Benissimo. Ho letto che si trova anche nel formaggio, nella soia,ecc. Comunque pensi un po’ che il glutine me lo hanno tolto per una intolleranza.. In effetti poi quel valore è risultato più basso. Quindi se non mangio glutine come faccio?

    • #41105 Risposta

      Federico

      Certo, però sarà una condizione permanente? Perchè per esempio se non metto la mattina vestiti riscaldati,ecc mi viene un bruciore in tutto il corpo che non sopporto. Prima non avevo tutte queste restrizioni. Comunque il freddo mi risveglia, quindi ha ragione lei a chiedermi di controllare le catecolamine poiché potrebbero dirci qualcosa.

    • #41106 Risposta

      Federico

      Certo, però sarà una condizione permanente? Perchè per esempio se non mi metto vestiti caldi, se non mi lavo con acqua calda,ecc sento un forte bruciore che mi da ai nervi. Prima non avevo tutte questi problemi. Quindi dovrò rimanere così?

  • #39785 Risposta

    Federico

    Proverò a controllarlo nelle prossime analisi del sangue. Intanto sto prendendo dello zinco magari mi farà bene anche per la crescita che risulta un po’ ritardata. Ho finito una terapia cortisonica che ho fatto per 10 giorni. I primi 4 giorni ho preso 16 mg di Medrol e i restanti giorni ho scalato. Appena ho finito la terapia mi sento estremamente debole è strano. Forse potrei appunto controllare il cortisolo. Ma ha anche possibili influenze con questo fatto dell’herpes zoster? Non pensa che magari vada anche controllato qualcosa del sistema nervoso?

  • #39787 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Non credo.

  • #39831 Risposta

    Federico

    Ho capito. In breve soffro ultimamente di forti ossessioni che non mi fanno più vivere e rimando di continuo le decisioni. In più ansia, dimagrimento,ecc. Solo che dopo aver avuto quell’herpes zoster progressivamente non ho avuto più sensibilità nella schiena e mi è venuta una forte debolezza ai muscoli dell’addome. In più una debolezza a respirare. Cioè me lo invento io forse? Perchè proprio dopo quell’evento ho iniziato ad avere problemi ai nervi. 😉

  • #39991 Risposta

    Federico

    Ho capito. In breve soffro ultimamente di forti ossessioni che non mi fanno più vivere e rimando di continuo le decisioni. In più ansia, dimagrimento,ecc. Solo che dopo aver avuto quell’herpes zoster progressivamente non ho avuto più sensibilità nella schiena e mi è venuta una forte debolezza ai muscoli dell’addome. In più una debolezza a respirare. Cioè me lo invento io forse? Perché proprio dopo quell’evento ho iniziato ad avere problemi ai nervi. 😉

    ps. Per curiosità sto leggendo una rivista che mi appassiona molto e si chiama “Mente e Cervello”. Questo mese c’è un articolo sulla possibile connessione fra infezioni e disturbi mentali che dice questo: “I primi sospettati sono gli anticorpi prodotti dall’organismo per combattere l’infezione, capaci secondo alcuni di causare una sindrome autoimmune che va a colpire aree del cervello”. Quindi dico io, magari c’è un nesso anche con questo DOC.

  • #39999 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Stia tranquillo e non si faccia condizionare dalle letture.

  • #40023 Risposta

    Federico

    Comunque per vedere le catecolamine, va bene se faccio le analisi urinarie? Anche per il cortisolo eh.

  • #40033 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    ok.

  • #40971 Risposta

    Federico

    Dottore, sono tornato. Non mi ero dimenticato, soltanto che ho dovuto fare altri esami. Comunque ora che vorrei controllare le catecolamine urinarie, mi hanno detto che ci vuole un contenitore speciale per le urine 24 ore, quindi andrò in laboratorio a prenderlo. Siccome da pochi giorni sto prendendo un preparato galenico a base di alte dosi di Vitamina C e alcuni minerali fra cui rame, zinco, selenio, magnesio. Se faccio questi esami potrebbe influire questa cura o li faccio lo stesso? 😉

  • #40974 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    No vada tranquillo.

  • #41041 Risposta

    Federico

    Stamani sono stato in laboratorio a prendere il contenitore speciale per fare l’esame. Contiene anche acido cloridrico. Farò quindi questo test delle catecolamine urinarie totali circa lunedì prossimo. Più in là farò anche quelle plasmatiche. Le chiedo se devo conservare il contenitore in qualche modo diverso e se devo seguire una dieta particolare qualche giorno prima. Nel foglietto c’è scritto di escludere qualche alimento. 😉

  • #41054 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum
  • #41062 Risposta

    Federico

    La ringrazio per il documento che è molto esaustivo. Nell’istituto in cui sono andato io, mi hanno dato un foglio simile che dice quanto segue: “Nei 2 giorni precedenti e durante la raccolta, non prendere tè, caffè, banane, cioccolata, noci. Sospendere farmaci (compreso spray nasali), previo parere del medico, 3 gg. prima della raccolta.” mentre nel suo foglio ci sono molti altri alimenti da evitare. Quindi? E poi dice anche in una nota che nel caso in cui si volesse raccogliere anche la prima urina del mattino va presa anche al mattino seguente. Lei intende anche le urine del primo mattino o soltanto il mattino della consegna?

  • #41064 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Segua lo schema del link più restrittivo ma si tratta solo di due giorni.
    La raccolta è delle 24 ore quindi si gettano le urine del primo mattino quando si comincia e si raccolgono le urine del mattino seguente quando si finisce.

  • #41065 Risposta

    Federico

    Quindi se porto le urine in laboratorio, posso levare gli alimenti venerdì o sabato? Il link più restrittivo intende quello del mio istituto? O levo anche i cibi che mi ha inviato lei nel foglietto? Ad ogni modo ho un forte esaurimento nervoso, dimagrimento e forti problemi di concentrazione. Come le avevo già detto, ho letto l’importanza dell’acido glutammico come neurotrasmettitore. Minimo deve essere 25 e io l’ho a 22. Quindi secondo lei c’entra qualcosa e come lo posso alzare? Grazie

  • #41067 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Segua il link che le ho mandato.
    l’acido glutammico è contenuto nel glutine e nella caseina.

  • #41072 Risposta

    Federico

    Benissimo. Quindi toglierò tutti gli alimenti del foglietto che mi ha inviato lei. Ad ogni modo siccome questo acido glutammico è un po’ basso, dovrei inserire il glutine nella dieta. Il problema è che mi è stato levato a causa di una intolleranza. Quindi come faccio per aumentarlo?
    Un’altra domanda. Mi scusi se le faccio molte domande ma mi creda che lei mi è davvero d’aiuto. Mi ha detto cose che nessuno mi ha mai detto facendomi perdere molto tempo. Se non sbaglio, qualora la dopamina ad esempio fosse molto bassa, di conseguenza si alza la prolattina vero? Infatti da almeno 3 o 4 anni, cioè da quando è iniziata l’adolescenza, ho la ginecomastia e appunto una forte ipotonia proprio in corrispondenza dell’Herpes Zoster. Non riuscivo a spiegarmela questa cosa e mi fa soffrire. Ho letto che la prolattina causa anche ipotonia e altri problemi. Quindi magari vediamo cosa viene fuori da queste catecolamine e poi valutiamo? 😉

  • #41100 Risposta

    Federico

    Aggiungo una cosa che forse può essere molto importante ai fini della diagnosi. In pratica stasera, (e mi accade da quando ho avuto l’herpes zoster 3 anni fa), lavandomi le mani e qualsiasi parte del corpo con dell’acqua a temperatura ambiente o addirittura fredda, mi sono sentito come improvvisamente sveglio. Cioè ogni volta che mi lavo con acqua fredda mi sento come rinvenire da uno stato dormiente. Però il contatto con il freddo mi crea anche uno stato doloroso nella pelle quasi una sorta di bruciore snervante. Siccome l’acqua fredda o normale mi sveglia, improvvisamente per pochi minuti mi passa anche la debolezza, stanchezza, respiro meglio,ecc. Però poi ritorno quasi in uno stato di dormiveglia. Mi illumina? 😉

  • #41104 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    E’ normale che in situazione di stress epidermico come un’Herpes zoster il contatto con l’acqua fredda le da refrigerio.

  • #41108 Risposta

    Federico

    E’ vero. Però siccome provo questa sensazione dolorosa e di bruciore da quando mi è venuto l’herpes zoster, sarà permanente la cosa?

  • #41123 Risposta

    Federico

    Buongiorno dottore. Stamani inizio la raccolta delle 24 ore. Mi spiega che vuol dire raccogliere il volume medio? In pratica mi è stato fornito il contenitore con l’acido cloridrico per conservare l’urina. Poi io in farmacia ho comprato un piccolo contenitore sterile graduato. Cioè prima dovrei urinare in questo piccolo contenitore e poi travasarla in quello più grande scrivendo i ml di urina emessa? Il tutto da conservare in frigo? Le dico che urino molto poco durante il giorno quindi basta anche quelle poche volte.

  • #41138 Risposta

    Federico

    Dottore, non c’è bisogno che mi risponda poiché stamani ho già portato il contenitore con le urine al laboratorio. Mi hanno detto che le risposte arriveranno il 24 ottobre. Ad ogni modo lamento i sintomi che già le ho scritto e in più ho un perenne gonfiore all’addome molto strano. Sembrano quasi dei liquidi fermi, insomma qualcosa che non riesce a regredire. Potrebbe essere anche una carenza di proteine? Poiché in questi anni ho mangiato molto poco a causa di inappetenza. Quindi siccome ho comprato un integratore di proteine della canapa naturali, vorrei sapere in base al mio peso che è di 53 kg e all’altezza che è di 175 cm, quanti grammi al giorno vanno bene per rimediare e per mantenermi in forma. Naturalmente in aggiunta alla normale alimentazione. Come vede, peso poco ed è come se i muscoli diventassero ogni giorno più ipotonici. Per capire come ho la pancia più o meno, deve guardare le immagini dei bambini del biafra. Non sono a quei livelli ma la conformazione è la stessa! La pancia gonfia e il petto quasi senza muscoli. Mi dica lei. Grazie 😉

  • #41209 Risposta

    Federico

    Per farle capire meglio cosa intendo, aspettando i risultati del test, le invio una foto dove fa vedere molto bene lo stato in cui mi trovo. Sottolineo che la pancia non è eccessivamente prominente però è abbastanza gonfia e devo dire che ansia o non ansia rimane sempre fastidiosa. Il link della foto che ho trovato su Google Immagini è questo: https://www.mdsaude.com/wp-content/uploads/ascite-ilustracao.jpg
    Che pensa?

  • #41216 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Sig Federico questo è un forum sulle analisi cliniche per queste domande deve chiedere al suo medico.
    Ora lasciamo un po’ di spazio agli altri.



Rispondi a: Valori alterati colesterolo
Le tue informazioni: