MINZIONE FREQUENTE : cause e rimedi

La minzione frequente è un disturbo che porta a urinare più spesso del solito e potrebbe essere la spia di un problema di base. Espellere oltre 3 litri di urina al giorno significa che qualcosa non va nell'organismo. Ecco le cause principali, la diagnosi e i rimedi, oltre che alcuni suggerimenti per prevenire il disturbo

Minzione frequente significa urinare più spesso del solito e potrebbe essere la spia di un problema di base.

Urinare soprattutto di notte e più di 3 litri di urina al giorno significa che qualcosa non va nell’organismo.

La necessità di urinare di notte e spesso può ad esempio indicare la presenza di diabete mellito.

Può accadere anche che il soggetto abbia bevuto più del solito, che stia assumendo farmaci con azione diuretica.

Al di là di motivazioni evidenti, in tutti gli altri casi urinare più del solito deve spingere ad indagare sulle cause.

Le cause vanno da stati d’ansia, disturbi transitori come la cistite fino a patologie più serie come i tumori vescicali.

Minzione frequente, sintomi che indicano la presenza di una condizione clinica

Quando sono presenti i seguenti sintomi è opportuno ricorrere al medico.

E’ infatti possibile che costituiscano la spia di un problema più serio, soprattutto se interferiscono disturbando il sonno o le attività quotidiane.

  • Dolore durante la minzione
  • Difficoltà ad urinare
  • Urina con sangue
  • Aumento della sete
  • Febbre
  • Nausea o vomito

La minzione frequente può indicare anche la presenza di un’infezione renale che va trattata in modo tempestivo.

Oltre a danneggiare i reni, i batteri responsabili dell’infezione possono entrare in circolo nel sangue e mettere in pericolo la vita.

minzione frequente cause
Espellere più di 3 litri di urina al giorno significa che qualcosa non va nell’organismo.

Minzione frequente, possibili cause

  • Assunzione di liquidi – bevendo molto è possibile che aumenti il bisogno di urinare, soprattutto assumendo caffeina e alcol.
  • Cistite – se la minzione frequente è associata a febbre e dolori addominali è possibile che sia in corso un’infezione del tratto urinario.
  • Diabete – urinare spesso può essere sintomo della presenza del diabete in quanto l’organismo cerca di eliminare il glucosio in eccesso attraverso l’urina.
  • Assunzione di diuretici – assumendo farmaci per l’ipertensione o diuretici in genere è possibile che aumenti la frequenza ad urinare.

Minzione frequente, diagnosi

La diagnosi viene effettuata attraverso le analisi del sangue e delle urine che rileveranno un’eventuale presenza del batterio responsabile del disturbo se sussiste un’infezione.

Su indicazione del medico poi possono essere effettuati altri test come la cistoscopia, un esame invasivo attraverso il quale il medico esamina l’interno della vescica con un cistoscopio.

Altri test meno invasivi comprendono per esempio l’ultrasonografia, un test che rileva le immagini dei reni e della vescica per evidenziare l’eventuale presenza di anomalie strutturali o di tumori.

Minzione frequente, trattamento

Il tipo di trattamento per questo disturbo dipende dalla diagnosi, si differenzia quindi a seconda del risultato dei test e degli esami.

Per le infezioni del tratto urinario, ad esempio, il medico potrà prescrivere antibiotici.

Nel caso in cui la causa sia invece il diabete, il trattamento si baserà sulla gestione adeguata dei livelli di zucchero nel sangue.

In caso si assumano diuretici si può chiedere al medico se spostarne l’assunzione al mattino di modo da evitare frequenti viaggi in bagno.

Il trattamento d’elezione prevede comunque la prescrizione di farmaci per rilassare la muscolatura della vescica.

Apportando diversi effetti collaterali però il medico prima di prescriverli consiglierà alcune modifiche delle abitudini e dello stile di vita.

Minzione frequente, rimedi naturali -1

In caso di vescica iperattiva si può provare ad eliminare caffè, alcol, smettere di fumare e limitare l’assunzione di liquidi almeno prima di andare a letto.

Dalla dieta quotidiana dovrebbero essere eliminati anche il cioccolato e i cibi piccanti perché irritano la vescica.

L’obesità inoltre favorisce i disturbi del tratto urinario in quanto il grasso preme sulla vescica irritandola.

Programmare quindi una dieta dimagrante e assumere più fibre per ridurre la stitichezza, altro fattore che influisce sul disturbo.

Vitamine e minerali inoltre, soprattutto se introdotti con gli alimenti, possono avere effetti molto positivi sul problema della minzione frequente.

Per esempio può essere utile consumare zucca e assumere magnesio che riduce gli spasmi della muscolatura del tratto urinario.

Assumere mirtillo sotto forma di frutto fresco o estratto secco può aiutare molto se alla base della minzione frequente c’è un’infiammazione del tratto urinario.

Il mirtillo infatti contiene proantocianine, sostanze che impediscono ai batteri di attaccarsi alle pareti della vescica.

Assumere regolarmente una miscela composta da 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio sciolto in acqua costituisce un ottimo rimedio per la minzione frequente.

Il bicarbonato di sodio infatti è alcalino e questo incide positivamente sul ph delle urine.

minzione frequente mirtilli
Il mirtillo è un alleato naturale contro la minzione frequente

Minzione frequente, rimedi naturali -2

Succo di amla mescolato con miele e una banana ha un impatto molto positivo sul disturbo.

Il rimedio va però assunto tre o quattro volte al giorno fino alla scomparsa del disturbo.

Un metodo efficace per riequilibrare il funzionamento della vescica è di ritardare il momento in cui si va a urinare.

Anche se il bisogno è impellente bisogna attendere qualche minuto e allungare gradualmente il tempo fino ad arrivare a tre ore senza urinare.

Se si riescono a rispettare i tempi programmati il disturbo migliora sensibilmente.

Per aiutarsi a rispettare i tempi programmati si possono svolgere esercizi di rilassamento.

Sarebbe bene anche smettere di fumare. Fumare irrita la vescica e predispone all’insorgenza di forme tumorali a carico dell’organo.

Inoltre fumando è più facile incorrere in attacchi di tosse che provocano spasmi da incontinenza che rendono impossibile trattenere l’urina.

Difatti la vescica perde urina quando è sotto sforzo, quando si svolge attività fisica e quando si hanno crisi di tosse.

DAL NOSTRO FORUM : discussioni su MINZIONE FREQUENTE

Minzione frequente, agopuntura

Tra i rimedi alternativi l’agopuntura pare sia uno dei più efficaci per combattere la minzione frequente e più in generale i disturbi urinari.

Durante una sessione di agopuntura vengono secreti neurotrasmettitori calmanti, endorfine, serotonina rilasciati dal cervello.

L’agopuntura quindi in associazione con altri trattamenti anche tradizionali può alleviare efficacemente e abbreviare il decorso del disturbo.

Minzione frequente, esercizi corpo-mente

Quando la causa della minzione frequente risiede negli stati d’ansia può essere d’aiuto svolgere esercizi come Tai Chi e Qi Gong.

Sono esercizi moderati corpo-mente che riequilibrano il sistema nervoso e il sistema endocrino riducendo l’infiammazione.

Quando i due apparati non sono in equilibrio è più facile che si sviluppino infiammazioni e disturbi.

minzione frequente esercizi
La minzione frequente può essere combattuta anche con esercizi fisici mirati

Minzione frequente, esercizi di Kegel

Il pavimento pelvico è costituito da una serie di muscoli che sostengono gli organi del bacino.

Talvolta questi muscoli perdono di tonicità per diversi motivi come il parto, il prolasso degli organi pelvici, l’invecchiamento che indebolisce i muscoli della vescica.

In questi casi è possibile soffrire di minzione frequente, non si riesce ad avere controllo sulla vescica e i viaggi in bagno diventano più frequenti.

Per controllare la vescica iperattiva però può rivelarsi efficace svolgere gli esercizi di Kegel.

Si tratta di esercizi in cui si contraggono e poi si rilasciano i muscoli pelvici.

Essi aiutano a rinforzare il pavimento pelvico aiutando a migliorare il controllo dell’organo e riducendo la frequenza ad urinare.

Questi esercizi possono essere utili anche se la vescica risulta più piccola del normale e questa è la causa accertata della minzione frequente.

Le dimensioni della vescica vengono rilevate attraverso la cistoscopia.

In base al risultato dell’esame il medico potrà consigliare il trattamento e gli esercizi più adatti.

Minzione frequente, fattori di rischio

Alcuni fattori espongono al rischio di incorrere nel disturbo.

Abbiamo visto prima come la debolezza del pavimento pelvico possa favorire il verificarsi della minzione frequente e di come contrastare il problema con appositi esercizi.

Esistono tuttavia altri fattori di rischio come l’invecchiamento e la menopausa, a volte connessi.

Sono fasi in cui l’organismo e gli organi cambiano, si modificano come la vescica, per la carenza di estrogeni tipica della menopausa.

Problemi con le analisi cliniche? Invia una domanda nel FORUM: è gratis
Risposta entro 24 ore

Davide P.
Giornalista professionista, da 20 anni opera sul web. Ha lavorato nelle maggiori realtà internet del Paese ricoprendo ruoli di elevata responsabilità. Attualmente opera come consulente editoriale per progetti digitali nazionali e internazionali

Potrebbe interessarti anche

Testato esame del sangue che trova il tumore 4 anni prima che si manifesti

Diagnosi precoce: uno studio dimostra che è possibile identificare 5 tipi di cancro in persone asintomatiche, molto prima rispetto alle tecniche attuali

ORMONE DELLA CRESCITA (GH): ecco come funziona

L'ormone GH, conosciuto anche come ormone somatotropo, somatotropina o, ormone della crescita, è un ormone di natura peptidica costituito da 191 aminoacidi. Questo ormone viene...

TEMPO DI PROTROMBINA : cosa è, cosa significa

Cosa è La protrombina, o fattore II, è una proteina sintetizzata dal fegato e contenuta all’interno del sangue: svolge una fondamentale funzione all’interno del processo...

Articoli correlati

MORBO DI CROHN: sintomi, diagnosi e principali terapie

Morbo di Crohn: cos'è La malattia di Crohn, più comunemente conosciuta come Morbo di Crohn, è una condizione patologica a lungo termine che causa l'infiammazione...

SFIGMOMANOMETRO : come funziona, qual è il migliore

Ognuno di noi sa quanto è importante controllare la propria salute e cercare di mantenere quest'ultima in buono stato il più a lungo possibile. Tra...

ACT tempo di coagualzione attivato

ACT: cosa è L' ACT (tempo di coagulazione attivata) è un test utilizzato comunemente per osservare l'effetto prodotto da elevate dosi di eparina non frazionata...

CELIACHIA: sintomi, diagnosi e cura dell’intolleranza da glutine

Celiachia: cos'è La celiachia si manifesta come una forte intolleranza al glutine. Il glutine è una proteina vegetale che si trova in molti alimenti di uso comune...

ZOLOFT : psicofarmaco contro ansia e depressione

Lo Zoloft, il cui principio attivo è la sertralina, è uno psicofarmaco che appartiene alla categoria degli inibitori selettivi della ricapitolazione della serotonina. Esso si...