NUROFEN come agisce, dosi ed effetti collaterali

NUROFEN: cos’è

Nurofen rientra nella categoria dei FANS, farmaci antinfiammatori non steroidei, in quanto a base di ibuprofene.

E’ un analgesico utilizzato in caso di dolori articolari, mal di testa, nevralgie, mal di denti, dolori mestruali e dolori reumatici di varia natura.

Nurofen è utilizzato anche come antipiretico e difatti aiuta ad abbassare la febbre e a ridurre l’entità dei sintomi influenzali.

Nurofen viene spesso utilizzato in forma associata con altri medicinali per curare gli stati influenzali.

Inoltre questo antinfiammatorio è utilizzato con successo dopo operazioni ai denti per lenire il dolore e il gonfiore post intervento.

NUROFEN: come agisce

Il principio attivo ibuprofene contenuto nel farmaco agisce bloccando l’azione delle prostaglandine, le sostanze che provocano dolore e infiammazione in quanto prodotte in  particolari condizioni cliniche.

Difatti in caso di febbre  aumenta il livello di prostaglandine nel cervello causando un rialzo della temperatura corporea.

Nurofen quindi agisce come un medicinale ad ampio spettro e per varie patologie bloccando il dolore e donando sollievo.

NUROFEN: formati farmaceutici

Nurofen è disponibile presso le farmacie e parafarmacie come farmaco da banco, non necessita quindi di ricetta medica, nei seguenti formati:

  • Confezione da 12 compresse rivestite -400 mg
  • Confezione da 12 o 24 compresse rivestite -200mg
  • Nurofenteen 12 compresse orodispersibili al limone – 200 mg
  • Nurofeninmedia 12 o 24 compresse rivestite – 200 mg. Questa formulazione è indicata in caso di dolore acuto, agisce infatti entro 10 minuti dall’assunzione.
  • Nurofenelle 12 compresse rivestite – 400mg. Indicato in modo specifico per i dolori mestruali.
  • Nurofen influenza e raffreddore  a base di ibuprofene e pseudoefedrina associati per combattere i sintomi dell’influenza e del raffreddore come il naso chiuso, mal di testa e mal di gola.
  • Nurofen sciroppo
  • Nurofen compresse effervescenti – 200mg
  • Per i bambini è disponibile la sospensione orale o il formato in supposte.

NUROFEN: posologia

Nurofen è un farmaco a tutti gli effetti per cui bisogna attenersi scrupolosamente alle indicazioni del bugiardino o del medico nel corso dell’assunzione.

Si assume in caso di:

  • infiammazioni
  • male agli orecchi
  • mal di denti
  • mal di testa
  • tutte quelle situazioni in cui si vuole trovare sollievo dal dolore di tipo infiammatorio o reumatico.

Di norma la dose di Nurofen consiste in 1- 2 compresse 2-3 volte al giorno a distanza di almeno 4 ore l’una dall’altra.

Per i bambini in modo particolare, ma anche per gli adulti, è bene partire da una dose minima del farmaco e cercare di ridurre il più possibile la durata del trattamento.

La somministrazione ai bambini è piuttosto semplice in quanto la confezione è dotata di un’apposita siringa graduata o di un cucchiaio dosatore.

Prima della seconda somministrazione è bene che passino almeno 6 ore.

In caso di dolori mestruali bisogna assumere 2 compresse ai primi sintomi.

Il trattamento con Nurofen non dovrebbe durare più di 3 giorni.

L’utilizzo prolungato di farmaci antinfiammatori non steroidei infatti è associato ad un rischio elevato di insorgenza delle patologie cardiovascolari.

NUROFEN: effetti collaterali e controindicazioni

Molti effetti indesiderati correlati all’assunzione di Nurofen possono essere evitati assumendo il farmaco in concomitanza dei pasti, soprattutto se il soggetto in questione è ipersensibile a livello gastrico.

Tuttavia a seconda delle reazioni individuali possono insorgere effetti collaterali come:

  • nausea
  • dolori addominali
  • mal di testa
  • eruzioni cutanee
  • diarrea.

L’assunzione di Nurofen è controindicata in stato di gravidanza o se si sta cercando una gravidanza.

Durante l’allattamento Nurofen può essere assunto alle dosi consigliate dal medico.

Il farmaco è controindicato se si è intolleranti allo zucchero, contiene infatti zuccheri, ed è controindicato anche se si segue una dieta a basso contenuto di sodio.

Nurofen febbre e dolore infatti contiene maltitolo e 4,63 gr di sodio per ogni dose di 2,5 ml di sospensione orale.

Devono essere monitorati costantemente dal medico i soggetti affetti da patologie

  • renali
  • epatiche
  • gastrointestinali
  • diabete

anche per adeguare la dose da assumere alla patologia in corso.

Raramente potrebbero insorgere effetti collaterali come:

  • disturbi visivi
  • mal di testa
  • vertigini
  • alterazioni cardiache
  • problemi epatici.

NUROFEN: interazione con altri farmici

Nurofen non deve essere assunto inseme a cortisonici o ad altri FANS (paracetamolo), acido acetilsalicilico.

Non deve essere somministrato ai bambini di età inferiore ai 3 mesi.

No anche all’associazione con anticoagulanti, antipertensivi, diuretici e litio.

In caso di assunzione di anticoagulanti, l’utilizzo di Nurofen potrebbe aumentarne l’effetto.

NUROFEN: sovradosaggio

In caso di sovradosaggio potrebbero insorgere vertigini, le labbra potrebbero assumere una colorazione bluastra e si potrebbero verificare periodi di apnea.

In questo caso rivolgetevi al più vicino centro antiveleni.

NUROFEN: altre indicazioni

Se siete allergici all’ Aspirina evitate di assumere Nurofen, potreste essere allergici all’ ibuprofene.

Possibili sintomi di allergia all’ ibuprofene sono:

  • asma
  • orticaria
  • vescicole
  • gonfiore del viso.

Se il soggetto ha sofferto di ulcere gastriche è meglio non assuma Nurofen in quanto si potrebbe verificare sanguinamento a livello gastrico.

Se ci si dimentica di assumere una dose continuare con lo schema terapeutico prescritto senza prendere una doppia dose per compensare quella saltata.

Fate attenzione se dovete somministrare Nurofen ad un bambino, per non rischiare il sovradosaggio a causa della confusione tra le nuove e vecchie confezioni, quando acquistate il farmaco  chiedete consiglio al farmacista riguardo le dosi da assumere.

NUROFEN Febbre e Dolore

Nella confezione di Nurofen Febbre e Dolore, sospensione orale al gusto di arancia specifica per bambini, c’è una siringa graduata per somministrare la dose esatta di farmaco.

Sulla siringa ci sono due tacche, a quella da 2,5 ml corrispondono 50 mg di ibuprofene.

Alla tacca da 5 ml corrispondono invece 100 mg di ibuprofene.

Chi si trova ad utilizzare questo formato di Nurofen per la prima volta potrebbe incontrare qualche difficoltà nel capire come utilizzare la siringa graduata somministrando la dose giusta.

In realtà basta svitare il tappo premendolo e girandolo verso sinistra e poi infilare la siringa nel foro della bottiglietta capovolgendola.

L’operazione successiva consiste nel tirare lentamente lo stantuffo della siringa riempiendola fino alla tacca corrispondente alla dose da somministrare.

Nurofen
Nurofen antiinfiammatorio a base di ibuprofene

Infine si rimette il flacone in posizione verticale e si sfila la siringa ruotandola. La siringa può così essere utilizzata per somministrare il farmaco direttamente in bocca.

NUROFEN, differenze rispetto alla TACHIPIRINA

Entrambi i farmaci agiscono sulla sintomatologia influenzale, riducono febbre e dolori, ma Nurofen ha bisogno di poche somministrazioni per poter esplicare la sua azione in quanto ha un’emivita più lunga.

La Tachipirina è invece meglio tollerata e presenta un rischio più ridotto di effetti collaterali.





 

Analisi del sangue Forum NUROFEN come agisce, dosi ed effetti collaterali

Stai vedendo la discussione 1 (di 1 totali)
Stai vedendo la discussione 1 (di 1 totali)

Problemi con le analisi cliniche? Invia una domanda nel FORUM: è gratis
Risposta entro 24 ore