Home Alimentazione PAN DI SPAGNA : ricetta e utilizzo

PAN DI SPAGNA : ricetta e utilizzo

Il pan di spagna è una tradizionale ricetta della cucina italiana utilizzata prevalentemente per torte farcite, perché si sostanzia in una pasta morbida e leggera, ma può essere utilizzata anche per biscotti, dolci vari, tramezzini e in alcuni casi primi piatti. Ecco la ricetta per realizzarlo e alcuni suggerimenti di dolci a base di pan di spagna

Introduzione e dolci famosi realizzati con il pan di spagna

Il pan di spagna è una delle tradizionali ricette della cucina italiana in quanto ideale da accompagnarsi a sfiziose farciture e a bevande dolci.

Il suo uso prevalente attiene alle torte farcite, perché si sostanzia in una pasta morbida e leggera, ma può riguardare anche biscotti, dolci vari, tramezzini e in alcuni casi primi piatti.

Uno dei dolci più famosi realizzati con il pan di spagna è la cassata siciliana, che si caratterizza per una farcitura a base di ricotta con cioccolato e nella parte superiore presenta una glassa sfiziosa e della frutta candita.

In aggiunta non si può non nominare la celebre torta paradiso, uno dei dolci storici realizzati con il pan di spagna con l’aggiunta di burro, lievito ed altri ingredienti.

Per quanto concerne la sua preparazione l’ideale è riuscire a realizzarlo alto e soffice, per essere davvero a regola d’arte e far sì che il prodotto risulti buono.

I valori nutrizionali presentano:

  • oltre 75% di carboidrati
  • 10% proteine
  • 13% grassi
  • kilocalorie intorno alle 300 unità per una porzione di 100 grammi di pan di spagna.

Come realizzare il pan di spagna

Per produrre un buon pan di spagna si possono sfruttare ben 5 metodi, anche se poi il risultato non cambia: due sono a caldo, due a freddo e uno con emulsioni.

Noi prendiamo in riferimento principalmente il metodo a caldo, come si vedrà di seguito.

Passando all’azione:

  • separare i tuorli dagli albumi
  • montare i primi con 6 cucchiai di acqua bollente
  • inserire in un mixer zucchero e una buccia di limone attentamente grattugiata, attendendo che il tutto risulti spumoso e di color chiaro
  • proseguire la montatura aggiungendo la farina a pioggia e il lievito
  • inserire nel miscuglio gli albumi montati a neve, unendo tutto con un cucchiaio
  • prendere uno stampo di forma sferica (da riempire di burro e farina) e versare il composto ottenuto dal mixer al suo interno.

Poi si passa alla fase di cottura con l’utilizzo di un forno statico già riscaldato a 180° per un intervallo di tempo pari a 40 minuti.

Trascorsi questi, estrarre il pan di spagna dallo stampo utilizzato e versare il suo contenuto compatto su una gratella, per lasciarlo raffreddare adeguatamente.

Il pan di spagna si può realizzare in numerose varianti fra cui c’è al cioccolato e con tanti altri tipi di crema, ma esiste anche senza glutine e vegan per chi ha queste esigenze o le preferisce.

Il pan di spagna si può realizzare in numerose varianti, fra cui una delle più golose è quella al cioccolato

Come farcire il pan di spagna

Il pan di spagna può essere farcito in tanti modi diversi.

La farcitura è da inserire nel mezzo del pan di spagna, dopo averlo adeguatamente diviso orizzontalmente e in parti uguali.

Se si vuole farcire il pan di spagna con una crema soffice e gustosa, si può optare per la crema chantilly, una delle più apprezzate negli ultimi anni.

Si prepara in modo semplice facendo una fusione fra una crema pasticcera fredda (per un quantitativo compreso fra il 30 e il 70% a seconda dei gusti) e la panna montata.

Altre possibili scelte per farcire il pan di spagna sono la crema pasticciera, la crema al caffè, quella alla vaniglia o al limone, la crema di mascarpone e la rocher per i più golosi.

Ma non finisce qui, perché si può optare anche per le mousse, sia alla nutella sia al caffè, facili da realizzare, ma dal risultato sfizioso, oppure ancora per la mousse al limone.

pan di spagna torta
Il suo uso prevalente attiene alle torte farcite, perché si sostanzia in una pasta morbida e leggera

Come realizzare il pan brioche

Un’alternativa interessante al pan di spagna è il pan brioche, che è una preparazione tipicamente francese proposta spesso a forma di bauletto.

Ha una morbida consistenza, ideale per preparare i french toast, ma anche utilizzata al posto del pane o delle fette biscottate, con creme e marmellate perfette per la colazione.

Gli ingredienti che ne consentono la realizzazione sono:

  • uova
  • farina
  • latte
  • zucchero
  • burro
  • lievito di birra
  • sale fino

L’operazione si realizza mediante un’impastatrice dove immettere prima la farina adeguatamente setacciata poi il lievito sbriciolato e lo zucchero.

Attivare l’impastatrice e aggiungere le uova leggermente sbattute, versandone un po’ alla volta e favorendo così l’assorbimento graduale all’impasto.

Lo stesso procedimento si deve applicare con il latte, per poi lavorare l’impasto fino a farlo diventare compatto e aggiungere il burro (un pezzo alla volta) ed infine il sale.

Successivamente l’impasto va lavorato e reso di forma sferica, per poi farlo lievitare in forno un’ora.

Una volta fatto questo bisognerà mettere l’impasto su un piano e dividerlo in più parti con le mani in forme apposite, per poi disporle in uno stampo da plumcake su due file, bagnando tutto con il burro.

Dopo di che potete spennellare con il tuorlo d’uovo e mettere l’impasto nel forno già riscaldato a 170° per circa 35 minuti.

Quando il pan brioche sarà pronto vi basterà sfornarlo e farlo riposare per circa 10 minuti prima di gustarlo.

Si può realizzare il pan brioche in vari modi, ma fra i più audaci e sfiziosi vi segnaliamo quello con le ciliegie o con la zucca.

Il pan di spagna salato

Il pan di spagna è identificato quasi sempre come base ideale per realizzare un dolce, ma in realtà consente molte altre possibilità, come ad esempio fare un aperitivo o un buffet sfizioso nella sua versione salata.

Ciò si realizza farcendo il pan di spagna con un ripieno simile a quello di un panino, quindi utilizzando ad esempio il prosciutto cotto o quello crudo, il formaggio, i pomodori o una lattuga.

Tutto questo rende il risultato finale di un doppio strato bello da vedere (in quanto ricco di colori) oltre che buono, formando di fatto una sorta di tramezzino, appagante anche dal punto di visto nutritivo.

Gli ingredienti di farcitura possono essere i più svariati e fantasiosi, come ad esempio il salmone o le verdure grigliate, giusto per fare qualche esempio.

Dal sicuro impatto positivo anche le tartine sempre ricavate dal pan di spagna salato, con farciture tipicamente caratterizzate da una salsa maionese e dalla presenza del tonno.

pan di spagna tramezzini
Il pan di spagna salato si serve con un ripieno simile a quello di un panino o di un tramezzino

Un primo piatto realizzabile con il pan di spagna

Oltre a tutte le possibilità fin qui elencate, il pan di spagna consente perfino di realizzare dei primi (anche se si tratta di possibilità marginali rispetto ai dolci o ai tramezzini).

Uno di questi è il cardinale con arrotolato di pan di spagna agli spinaci e curdo di panna, un piatto tipico della cucina emiliana.

Insomma, il pan di spagna è una di quelle preparazioni genuine e buone sempre gradite nelle case e spesso utilizzate anche nelle pasticcerie per fornire sfiziosi dolci ai clienti, senza dimenticare il suo uso salato per i buffet e per le colazioni, che lo rendono duttile ed inimitabile.

Problemi con le analisi cliniche? Invia una domanda nel FORUM: è gratis
Risposta entro 24 ore