PASTA ALLA CARBONARA : ricetta e varianti

La pasta alla carbonara è un piatto tipico della cultura culinaria dell'Italia intera, specialmente del Lazio e di Roma. Si prepara con uova, pepe e guanciale e il formato classico è quello degli spaghetti. Ecco la ricetta classica, quelle meno comuni e alcune variazioni sul tema.

Introduzione e informazioni salienti sulla pasta alla carbonara

La pasta alla carbonara è un piatto tipico della cultura culinaria dell’Italia intera, ma attinente in particolar modo alla regione Lazio e più nello specifico alla città di Roma.

Essa, oltre ad essere uno dei pezzi forti della capitale a livello gastronomico, si caratterizza per i suoi ingredienti popolari e per il suo gusto intenso, sincero e audace, anche grazie all’utilizzo di prodotti che fanno riferimento ad alcune delle eccellenze della nostra penisola.

Sono un numero elevato gli amanti di questa tipologia di preparazione, non solo per quella classica, ma anche per quanto concerne le numerose varianti di cui dispone.

Può essere realizzata utilizzando varie specie di pasta, dagli spaghetti alle linguine, fino ad arrivare ai sedani e alle pennette.

Per quanto riguarda le sue caratteristiche nutrizionali, la pasta alla carbonara offre circa 380 calorie per una porzione di 100 grammi, la cui divisione è di circa il 40% in grassi, il 45% in carboidrati e del 15% in proteine.

I segreti per realizzare una pasta alla carbonara squisita

Per realizzare una pasta alla carbonara a regola d’arte si devono seguire semplici passi:

  • mettere gli spaghetti in una pentola piena d’acqua già bollente e salata, dedicandosi durante la cottura della pasta al condimento con gli altri ingredienti
  • tagliare il guanciale (c’è chi usa la pancetta al suo posto e la cosa rappresenta un’alternativa) in piccoli pezzi e farlo rosolare in padella, senza l’aggiunta di altri condimenti
  • sgusciare due uova, riunirle in una ciotola e sbatterle leggermente
  • aggiungere un po’ di pepe nero, il parmigiano grattugiato e ancora sbattere il tutto leggermente per amalgamare gli ingredienti
  • scolare la pasta (cotta al dente) e immetterla direttamente nella padella dove è stato posizionato il guanciale
  • condire la pasta con il grasso rilasciato dal guanciale stesso
  • trasferire tutto nella ciotola con l’uovo e mantecare bene tutti gli ingredienti.
  • servire aggiungendo un po’ di pepe nero e una passata di parmigiano o pecorino grattugiato.

Un consiglio per una perfetta realizzazione di una pasta alla carbonara cremosa attiene all’aggiunta dell’acqua di cottura nel momento in cui si fa saltare la pasta in padella per poi mescolare tutto fino a renderla appunto cremosa.

Inoltre non bisogna utilizzare la cipolla, cosa che ultimamente è stata affermata anche da alcuni chef di grido.

pasta alla carbonara guanciale
Ingrediente principe della pasta alla carbonara è il guanciale, ma qualcuno lo sostituisce con la pancetta

Le varianti della pasta alla carbonara

Una valida alternativa alla preparazione tradizionale è rappresentata dagli spaghetti alla carbonara piccanti.

In essi è la pancetta che si caratterizza appunto per essere piccante e un elemento fondamentale per la realizzazione della variante.

A tal proposito c’è chi si è spinto a creare una ricetta originale, proponendo la pasta alla carbonara di ‘nduja (ossia il celebre salame calabrese che si contraddistingue per essere morbido, spalmabile e piccante).

Interessanti sono anche i sedani alla carbonara con porcini e speck. Se si considera che già la pasta alla carbonara di base è un piatto ricco, con queste aggiunte diventa molto intenso.

La sua ricetta si realizza in modo semplice:

  • mettere a bollire i sedani in una pentola d’acqua
  • tagliare lo speck in modo da ricavarne dei bastoncini,
  • metter un giro d’olio in una padella e far rosolare lo speck tagliato
  • prendere i funghi e tagliarli in modo da renderli sostanzialmente dei piccoli cubetti
  • farli rosolare in padella per poi sfumarli con del vino bianco, il tutto a fuoco vivace
  • sbattere i tuorli d’uovo con del parmigiano per ottenere una succulenta cremina
  • scolare la pasta e trasferirla nella padella con i funghi e lo speck, potendo insaporire il tutto con il pepe
  • spostare la pasta in una ciotola in cui mescolarla con la crema di uova, facendo attenzione a fargliela assorbire del tutto
  • arrivati a questo punto il piatto è pronto da servire e da degustare in tutta la sua bontà.

Da segnalare anche il risotto alla carbonara, sebbene coloro che si dichiarano amanti puri della pasta alla carbonara potrebbero mostrarsi riluttanti.

pasta alla carbonara varianti
Una variante della pasta alla carbonara prevede l’uso di speck e porcini

Altre varianti della pasta alla carbonara atipiche ma gustose

Un’altra ottima possibilità, atipica rispetto agli spaghetti, è rappresentata dalle linguine alla carbonara con vongole e zucchine.

Si tratta di una rivisitazione del tutto particolare, con le aggiunte indicate che rendono questo piatto molto fresco e gustoso, mantenendo delle sue peculiarità ben precise.

Lo stesso discorso vale per la carbonara di zucchine e tonno: si tratta di una variante sicuramente light, ma dotata di un sapore sorprendentemente piacevole.

E che dire di una carbonara di pesce? Di certo che rappresenta un primo piatto ricercato e che vi consentirà di fare un’ottima figura nelle cene con gli amici.

Esso propone diversi contrasti che lo rendono particolare, come ad esempio quello fra la coda di rospo e l’uovo, per sapori decisi che peraltro si accompagnano bene ad un bel calice di vino.

Ancora di sicuro interesse è la pasta alla carbonara al forno, che prevede grosso modo lo stesso procedimento della preparazione classica, ma con l’aggiunta della panna e l’uso del guanciale o alternativamente della pancetta affumicata.

Questa pietanza prevede, al termine del classico processo, che il risultato venga messo in forno a cuocere sotto il grill ad una temperatura di 270° per circa 5-7 minuti, trascorsi i quali si può agevolmente servire questo piatto ancora caldo e davvero succulento.

Infine vi segnaliamo, per gli amanti di questi ingredienti, una carbonara realizzata con zucchine e bacon, che si sostanzia in una pasta secca da realizzare prevalentemente utilizzando le linguine e che esalta i sapori affascinando chi la assaggia.

pasta alla carbonara penne
Tipicamente la pasta alla carbonara si prepara con gli spaghetti, ma sono molti i formati che si prestano a questa ricetta

Curiosità sulla pasta alla carbonara: come la fanno all’estero

La pasta alla carbonara possiede una fama tale per cui viene spesso reinterpretata anche all’estero, specie in nazioni come la Germania e la Francia, dove si utilizzano dei preparati liofilizzati che possiedono un aroma di carbonara.

In Inghilterra la ricetta viene prodotta quasi in modo uguale ma l’uovo viene sostituito dalla besciamella.

Gli spagnoli utilizzano, oltre che la panna e il parmigiano, la cipolla e i funghi di tipo champignon, senza dimenticare la pancetta al posto del guanciale.

Infine, la pasta alla carbonara è riconosciuta anche in Giappone, dove tuttavia viene preferita la panna al formaggio pecorino o parmigiano che sia.

Problemi con le analisi cliniche? Invia una domanda nel FORUM: è gratis
Risposta entro 24 ore

Alessandro Gennarihttps://digilander.libero.it/ale.gennari/
Giornalista, in rete dalla fine degli anni 90. Mi piace mangiare e bere bene, adoro fare sport. Attualmente sono impegnato in una delle realtà editoriali maggiori del Paese e seguo per passione questo progetto che per me rappresenta un momento di studio e di sperimentazione digital

Potrebbe interessarti anche

Testato esame del sangue che trova il tumore 4 anni prima che si manifesti

Diagnosi precoce: uno studio dimostra che è possibile identificare 5 tipi di cancro in persone asintomatiche, molto prima rispetto alle tecniche attuali

ORMONE DELLA CRESCITA (GH): ecco come funziona

L'ormone GH, conosciuto anche come ormone somatotropo, somatotropina o, ormone della crescita, è un ormone di natura peptidica costituito da 191 aminoacidi. Questo ormone viene...

TEMPO DI PROTROMBINA : cosa è, cosa significa

Cosa è La protrombina, o fattore II, è una proteina sintetizzata dal fegato e contenuta all’interno del sangue: svolge una fondamentale funzione all’interno del processo...

Articoli correlati

REFLUSSO ESOFAGEO : cosa è, quando si verifica. Sintomi diagnosi e cure

Il reflusso esofageo è una patologia legata al passaggio degli acidi dallo stomaco all'esofago. All'ingresso dello stomaco infatti c'è una valvola, un piccolo anello muscolare,...

TRANEX : farmaco antiemorragico, dosi e indicazioni

Tranex è un farmaco utilizzato per la profilassi e il trattamento delle emorragie. Scopriamo nel dettaglio come funziona, qual è la sua posologia e quali...

SOIA tutti i benefici e le proprietà per la dieta corretta

Origini della Soia La soia è una pianta appartenente alle leguminose. Il suo nome scientifico è Glycine Max. È caratterizzata da fiori di colore rosa e da...

Alfa 2 globulina

ACE Enzima che converte l'angiotensina (una proteina presente nel sangue) dalla forma inattiva (angiotensina I) in quella attiva (angiotensina II) che restringe i vasi del sangue Valori di...

BORSE SOTTO GLI OCCHI : cause, cure, rimedi naturali

Cosa sono le borse sotto gli occhi? Le borse sotto gli occhi sono provocate dall’aumento del quantitativo di grasso al livello orbitale che in condizioni...