SMETTERE DI FUMARE : ecco come fare e i benefici che dà

Smettere di fumare è una sfida soprattutto con se stessi. I benefici per la salute sono innumerevoli, ma le difficoltà sono altrettante. Ecco alcuni dei rimedi più efficaci per liberarsi dal vizio del fumo e per fare del bene alla propria salute.

Il fumo fa male alla salute e al portafoglio. Purtroppo smettere di fumare può essere molto difficile per alcuni soggetti in quanto il fumo causa una vera e propria dipendenza.

Sul mercato si stanno diffondendo le cosidette sigarette elettroniche, che pare che ingannando la mente e i sensi aiutino gradualmente a smettere di fumare. Ma sarà proprio così facile?

Come smettere di fumare: suggerimenti

Il fumo causa una vera e propria dipendenza per cui bisogna trovare il modo per smettere di fumare anche servendosi di numerose tecniche e strumenti per chi soffre di una qualche forma di dipendenza.

Ecco come fare

  • Motivazione – per smettere di fumare bisogna trovare una motivazione molto forte personale, solo in questo modo si può sperare di smettere. Per esempio per il timore di danneggiare la salute di chi sta intorno.
  • Supporto medico e psicologico – chi soffre di una dipendenza come quella da fumo ha a disposizione supporti medici e psicologici come terapie alternative, agopuntura, ipnosi e terapie farmacologiche, corsi e consulenze per smettere di fumare.
    Vale la pena provarle.
  • Astinenza da nicotina – L’astinenza da nicotina è un problema che chi decide di smettere di fumare dovrà prima o poi affrontare.
    L’astinenza può dare problemi e disturbi come il mal di testa, gli sbalzi di umore e i cali di energia.
    Per compensare la mancanza di nicotina si può ricorrere a pastiglie, cerotti, gomme alla nicotina. Alcuni farmaci inoltre possono alleviare le conseguenze dell’astinenza da nicotina come la depressione o i problemi di concentrazione.

smettere di fumare salute
Eliminare il vizio del fumo porta vantaggi a livello tanto fisico quanto psicologico

Come smettere di fumare: altri suggerimenti

  • Terapia comportamentale – risulta molto efficace imparare una serie di comportamenti e strategie che possono aiutare a smettere con la dipendenza da fumo.
  • Sostituire la nicotina – la nicotina aiuta a rilassarsi. Il problema, quando si smette di fumare, è di diventare irritabili e ansiosi. In questo caso è bene rilassarsi buttandosi a capofitto in un’attività che piace, ritagliarsi un proprio spazio oppure un hobby che possa distrarre dalla dannosa abitudine. Bisogna trovare quindi un modo personale per scaricare lo stress.
  • Togliere l’odore di fumo – dopo aver smesso di fumare bisogna ripulire posacenere e lavare gli abiti che portano l’odore della nicotina.
    Si tratta di gesti simbolici, ma che servono anche per togliere l’odore del fumo e non farsi venire nuovamente la tentazione di fumare.
  • Attività fisica – il movimento può sostituire efficacemente la dipendenza in quanto non solo serve a scaricare lo stress, ma ad evitare di mettere su peso una volta smesso di fumare.
    La nicotina infatti è un potente stimolatore del metabolismo e quando si smette di fumare inevitabilmente si ingrassa pur continuando a mangiare come prima.

DAL NOSTRO FORUM : discussioni su SMETTERE DI FUMARE

Modificare la dieta quotidiana

Se si decide di smettere di fumare bisogna necessariamente modificare la dieta quotidiana.

Come abbiamo visto, la nicotina stimola il metabolismo e quando si smette di fumare si aumenta di peso.

Questo avviene anche perché molte persone per compensare la mancanza di nicotina e ridurre lo stress derivante tendono a incamerare più calorie.

Bisogna quindi capire che le calorie introdotte quando si fumava devono ora essere ridotte. Ridurre le calorie però non significa costringersi a diete da fame, ma apportare delle piccole modifiche al menù quotidiano.

Inserire quindi frutta e verdura e proteine magre, riducendo i carboidrati.

smettere di fumare benefici
Il movimento può sostituire la dipendenza in quanto non solo serve a scaricare lo stress, ma ad evitare di mettere su peso una volta smesso di fumare

Cercate inoltre di eliminare carne rossa, caffè e alcol in quanto associati al fumo.

Chi ne fa abuso tende a fare più fatica a smettere di fumare. Al contrario sembra che frutta e verdura in un certo senso compensino la voglia di fumare.

Sembra banale, ma una cosa fondamentale per chi smette di fumare è bere acqua.

L’acqua reidrata un organismo che in un certo senso è disseccato dal fumo di sigaretta e aiuta ad eliminare tutte le sostanze tossiche accumulate per via del fumo e a migliorare la digestione mantenendola più fluida e regolare.

Smettere di fumare, rimedi naturali

Alcuni rimedi naturali possono costituire un valido supporto per chi decide di smettere di fumare.

Ecco i rimedi più efficaci

  • Liquirizia – succhiare un bastoncino di liquirizia al posto di una sigaretta può ingannare la mente e soddisfare il palato in modo meno dannoso che con una sigaretta.
  • Curcuma – si tratta di una potente spezia dall’azione antiossidante e anticancro. Ideale per chi smette di fumare e per chi ancora fuma.
  • Social network – iscriversi ad un gruppo di supporto su un social network o per lo meno annunciare l’intenzione di smettere di fumare aiuta a mantenenere alta la motivazione.
  • Meditazione – la meditazione non solo è efficace per ridurre ansia e stress, ma aiuta a entrare in contatto con se stessi e a tenere sotto controllo gli stimoli a fumare.
  • Yoga – la pratica dello yoga costituisce un valido supporto per chi cerca di smettere di fumare.
    Infatti agisce sulla regolazione degli ormoni dello stress, cortisolo e adrenalina regolandone la produzione da parte dell’organismo.
    Alcune tecniche di respirazione inoltre rafforzano la capacità polmonare e stabilizzano la mente e la concentrazione.

Altri rimedi naturali

  • Agopuntura – l’agopuntura è una tecnica che si è dimostrata molto valida per compensare l’astinenza da nicotina e ridurne i sintomi come lo stress, l’irritabilità e i problemi gastrointestinali.
  • Erbe – alcune erbe si rivelano molto efficaci per ridurre gli effetti da mancanza di nicotina.
    L’insonnia per esempio si può risolvere con la radice di valeriana o la camomilla. L’ansia e l’irritabilità si possono alleviare con il kawa kawa, l’erba di San Giovanni, la Melissa e la lavanda.
    Se i problemi sono la mancanza di energia e la stanchezza, un rimedio molto efficace è l’ashwagandha.
  • Rete di supporto sociale – crearsi una rete di supporto sociale, per esempio con altri ex fumatori, può aiutare a rafforzare il proposito di smettere di fumare come crearsi un gruppo con cui condividere lo stesso hobby o la stessa passione.

smettere di fumare yoga
La pratica dello yoga costituisce un valido supporto per chi cerca di smettere di fumare

Acquisire consapevolezza sui benefici derivanti dallo smettere di fumare

Per smettere di fumare può essere utile diventare consapevoli di alcuni fattori importanti.

Dopo 20 minuti dall’aver fumato una sigaretta, la pressione del sangue e la frequenza cardiaca ritornano a livelli normali come dopo 12 ore dall’ultima sigaretta i polmoni recuperano ossigeno.

Dopo 15 giorni dall’ultima sigaretta, i benefici diventano più evidenti in quanto il senso del gusto e dell’olfatto migliorano sensibilmente e si rinforza il sistema immunitario rendendo più resistenti alle infezioni.

Problemi con le analisi cliniche? Invia una domanda nel FORUM: è gratis
Risposta entro 24 ore

Davide P.
Giornalista professionista, da 20 anni opera sul web. Ha lavorato nelle maggiori realtà internet del Paese ricoprendo ruoli di elevata responsabilità. Attualmente opera come consulente editoriale per progetti digitali nazionali e internazionali

Potrebbe interessarti anche

Testato esame del sangue che trova il tumore 4 anni prima che si manifesti

Diagnosi precoce: uno studio dimostra che è possibile identificare 5 tipi di cancro in persone asintomatiche, molto prima rispetto alle tecniche attuali

ORMONE DELLA CRESCITA (GH): ecco come funziona

L'ormone GH, conosciuto anche come ormone somatotropo, somatotropina o, ormone della crescita, è un ormone di natura peptidica costituito da 191 aminoacidi. Questo ormone viene...

TEMPO DI PROTROMBINA : cosa è, cosa significa

Cosa è La protrombina, o fattore II, è una proteina sintetizzata dal fegato e contenuta all’interno del sangue: svolge una fondamentale funzione all’interno del processo...

Articoli correlati

GASTROSCOPIA: preparazione e tecnica

La gastroscopia, il cui nome completo è esofagogastroduodenoscopia (EGDS), è una tecnica endoscopica usata per indagare approfonditamente l'apparato gastrointestinale. La gastroscopia, in particolare, viene utilizzata per...

FREQUENZA CARDIACA : alterazioni e parametri di riferimento

La frequenza cardiaca indica il numero di battiti che il nostro cuore effettua in un minuto. Si tratta di un parametro vitale, che deve essere...

TIA : attacco ischemico transitorio, cos’è come si manifesta

TIA: di cosa si tratta? L’acronimo TIA, dall’inglese Transient Ischaemic Attack, può essere definito come un piccolo ictus, ossia un blocco temporaneo e reversibile dell’afflusso...

LEUCOCITI (globuli banchi) alti o bassi: valori di riferimento

I Leucociti sono chiamati anche globuli bianchi; sono conteggiati con speciali apparecchi contaglobuli. Esistono diversi tipi di Leucociti: basofili, eosinofili, linfociti, monociti, neutrofili. La loro funzione è quella di difendere l’organismo dalle infezioni. La loro misurazione è importante può :indicare malattie più o meno gravi. Scopriamo quali

Pressione alta o ipertensione: sintomi cause e cure

Che cosa è la pressione alta? Quali sono i sintomi e le possibili cause? Esiste una terapia efficace? In questo articolo cercheremo di rispondere...