TRACHEITE : cause, sintomi, cure

La tracheite batterica è un'infezione che può svilupparsi nella trachea e può dare tosse, febbre, naso che cola. Se non curata tempestivamente, può degenerare dando origine a sintomi e situazioni pericolose. Colpisce più spesso i bambini e può essere trattata con diversi farmaci a seconda della sua gravità.

Cos’è la tracheite batterica

La tracheite batterica è un’infezione che può svilupparsi nella trachea.

La maggior parte dei casi si sviluppa nei bambini piccoli, a seguito di un’infezione delle vie respiratorie superiori.

Il trattamento rapido è essenziale per ridurre il rischio di complicazioni potenzialmente letali.

La trachea è una parte importante del sistema delle vie aeree del corpo: quando si inspira aria attraverso il naso o la bocca, essa viaggia attraverso la laringe, o corde vocali, e giù per la trachea.

La trachea si dirama in due tubi, chiamati bronchi, che forniscono aria ai polmoni.

Inoltre, la trachea consente all’aria ricca di biossido di carbonio di lasciare il corpo quando si espira.

Sebbene la tracheite batterica sia una causa infettiva non comune dell’ostruzione acuta delle vie aeree superiori, attualmente è più prevalente dell’epiglottite acuta.

I pazienti possono presentare sintomi simili alla groppa, come la tosse rauca, l’infiammazione e la febbre.

Tuttavia, i pazienti con tracheite batterica non rispondono alla terapia standard della groppa (epionfrina racemica) e richiedono, invece, un trattamento con antibiotici e possono manifestare scompenso respiratorio acuto.

Fisiopatologia della tracheite

La tracheite batterica è un processo infiammatorio diffuso della laringe, della trachea e dei bronchi con membrane mucopurulente aderenti o semi-labiali all’interno della trachea.

La principale zona dove appare la patologia è a livello della cartilagine cricoide, la parte più stretta della trachea.

L’ostruzione acuta delle vie aeree può svilupparsi in seguito a edema sottoglottico e distensione del rivestimento epiteliale o accumulo della membrana mucopurulenta all’interno della trachea.

I sintomi sono in genere intermedi tra quelli dell’epiglottite e della groppa.

La tracheite batterica può essere più comune nei pazienti più piccoli a causa delle dimensioni e della forma delle vie aeree subglottiche.

La subglottica è la porzione più stretta delle vie aeree pediatriche, che assumono una dimensione interna a forma di imbuto.

In queste vie aeree più piccole, un edema relativamente ridotto può ridurre significativamente il diametro delle vie aeree pediatriche, aumentando la resistenza al flusso d’aria e il lavoro di respirazione.

Con il supporto appropriato delle vie aeree e gli antibiotici, la maggior parte dei pazienti migliora entro 5 giorni.

Sebbene la patogenesi della tracheite batterica non sia chiara, il danno alla mucosa o la compromissione dei meccanismi immunitari locali a causa di una precedente infezione virale, una lesione alla trachea da intubazione recente o un trauma possono predisporre le vie aeree all’infezione invasiva con organismi piogeni comuni.

tracheite bambini
La maggior parte dei casi di tracheite si sviluppa nei bambini piccoli, a seguito di un’infezione delle vie respiratorie superiori

Sintomatologia della tracheite

Se il paziente sviluppa tracheite batterica, probabilmente questo accadrà dopo aver contratto un’infezione delle vie respiratorie superiori, come il raffreddore comune.

I sintomi iniziali possono includere:

  • tosse
  • naso che cola
  • febbre di basso grado.

Dopo due o cinque giorni, si possono sviluppare più sintomi di infezione e ostruzione delle vie aeree.

Questi possono includere:

  • febbre alta
  • tosse grave e profonda
  • respirazione difficoltosa
  • dispnea
  • intasamento nasale
  • cianosi, una sfumatura blu della pelle
  • stridore o soffio. Questo è un suono acuto che è possibile sentire durante la respirazione normale.
  • aumento della tosse grassa profonda dopo una recente infezione delle vie respiratorie superiori
  • sensazione di bruciatura in gola
  • dolore al petto
  • mal d’orecchie
  • mal di testa
  • vertigini (testa leggera)
  • respiro affannoso.

Cause della tracheite

Una delle cause più comuni è la presenza dello Staphylococcus aureus e spesso segue una recente infezione virale delle vie respiratorie superiori.

Altri batteri possono anche causare:

  • Polmonite da streptococco
  • Influenza emofilica
  • Moraxella catarrhalis.

La tracheite batterica è una rara complicazione dell’infezione derivante dall’influenza comune.

Si presenta in modo molto più grave nei bambini piccoli, probabilmente a causa della dimensione relativamente piccola della trachea che viene facilmente bloccata dal gonfiore.

Il sintomo più frequente è il rapido sviluppo dello stridore respiratorio. Occasionalmente viene confuso con la groppa. Se è infiammato, può verificarsi una condizione nota come la tracheite. In questa condizione ci può essere un’infiammazione dei rivestimenti della trachea.

Una condizione chiamata tracheo-bronchite può verificarsi quando la membrana della mucosa della trachea e dei bronchi si gonfia.

Se i tessuti connettivi del nervo nella trachea degenerano si è in presenza di tracheomalacia.

Infezioni alla trachea possono causare tracheomegalia.

Alla presenza di uno qualsiasi di questi sintomi, è buona norma consultare immediatamente il proprio medico curante.

La maggior parte dei casi di tracheite batterica si sviluppa dopo un comune raffreddore o influenza.

tracheite dolore
La tracheite batterica è una rara complicazione dell’infezione derivante dall’influenza comune

A seguito di una semplice influenza, i batteri possono più facilmente invadere la trachea del bambino o del paziente più adulto.

Questo può causare infezioni, infiammazioni e gonfiore rapido.

Sebbene la tracheite batterica possa colpire anche gli adulti, tende a svilupparsi più lentamente in essi. In questo caso, l’infezione può risolversi da sola prima che le vie aeree siano ostruite.

DAL NOSTRO FORUM : discussioni su TRACHEITE

Diagnosi della tracheite

Il medico utilizzerà un esame fisico per diagnosticare la tracheite batterica.

Probabilmente tenderà ad ascoltare il respiro del paziente alla ricerca di segni di sofferenza respiratoria, come lo stridore respiratorio.

Per aiutare a confermare la diagnosi ed escludere altre possibili cause dei sintomi, il medico curante potrebbe prescrivere ulteriori test ed esami. Questi possono includere:

  • coltura rinofaringea, che è un campione di secrezioni dalla parte più alta della gola del paziente per verificare se i batteri sono presenti
  • coltura tracheale, che è un campione di secrezioni dalla trachea del paziente
  • esami del sangue per misurare il livello di ossigeno presente
  • radiografia delle vie aeree del paziente per analizzare la presenza di qualche infiammazione, gonfiore o infezione
  • endoscopia, che è una procedura non chirurgica che consente al medico di visualizzare la gola utilizzando un tubo sottile con un sondino con una fotocamera.
tracheite sintomi
Una delle cause più comuni è la presenza dello Staphylococcus aureus e spesso segue una infezione virale delle vie respiratorie superiori

Trattamento della tracheite

Il medico prescriverà un trattamento antibiotico per eliminare i batteri che causano l’infezione della tracheite. Probabilmente, questi farmaci verranno somministrati per via endovenosa.

Il medico, inoltre, si concentrerà anche sulla pulizia delle vie respiratorie del paziente; potrebbe essere necessario, infatti, inserire un tubo endotracheale nella trachea del paziente per aiutarlo a respirare.

Questa procedura è nota come intubazione. Una volta posizionato il tubo, il medico, lo collegherà ad un apparecchio di ventilazione.

Questo può aiutare a migliorare la funzione polmonare del paziente mentre si riprende dall’infezione.

Complicazioni della tracheite

La prospettiva delle complicazioni o della guarigione dalla tracheite, dipenderà dalla gravità della condizione e dalla rapidità con cui viene somministrato un trattamento tempestivo.

Le vie respiratorie dei bambini piccoli possono gonfiarsi rapidamente, rendendo difficile la respirazione.

Se la trachea è completamente bloccata, può portare all’arresto respiratorio e persino alla morte.

Se l’infezione del paziente è causata da batteri di S. aureus, è possibile che venga sviluppata la sindrome da shock tossico.

Questa condizione può causare febbre, shock, insufficienza di alcuni organi e persino la morte.

Problemi con le analisi cliniche? Invia una domanda nel FORUM: è gratis
Risposta entro 24 ore