ACIDO IALURONICO proprietà, modi d’uso e controindicazioni

L’ acido ialuronico è una sostanza che è naturalmente presente nel corpo umano.
Si trova in concentrazioni più alte nei fluidi presenti negli occhi e nelle articolazioni.
Per questo l’ acido ialuronico viene spesso utilizzato per la terapia riabilitativa di patologie:
  • oculistiche: cataratta, traumi oculari, trapianto di cornea, riparazione del distacco della retina.
  • epidermiche: invecchiamento, ulcere della bocca, ustioni, etc.
  • articolari: osteoartrite
L’acido ialuronico è stato utilizzato dapprima in commercio nel 1942, quando Endre Balazs fece richiesta per un brevetto nell’utilizzo come sostituto del bianco d’uovo per i prodotti da forno.
Questa scoperta è stata molto singolare, infatti, nessun altra molecola era mai stata scoperta prima con tali proprietà uniche per il corpo umano.
Balazs ha continuato a ricercare ed è diventato il padre dell’acido ialuronico, fino a giungere alla maggior parte delle scoperte riguardanti i benefici dell’acido ialuronico, a livello umano.

Acido Ialuronico: cosa è

L’ acido ialuronico è un glicosaminoglicano, un polisaccaride naturalmente presente nel tessuto connettivo di tutto il corpo.
È uno dei principali componenti della nostra matrice extracellulare (il quadro in cui le proprie cellule della pelle risiedono).
Nel corpo, si presenta sempre come una grande presenza ad alto peso molecolare, costituita da una sequenza ripetitiva di due zuccheri semplici modificati, uno chiamato acido glucuronico e l’altro acetilglucosamina N.
Questi composti sono entrambi a carica negativa e quando vengono messi insieme, si respingono producendo una molecola eccezionalmente lunga e distesa (ad alto peso molecolare).
Le molecole dell’acido ialuronico, quindi, lunghe e di grandi dimensioni producono un effetto di alta viscosità e lubrificazione.
Questa resiste alla compressione e permette alle articolazioni e alla pelle di sopportare il peso.
I pazienti assumono acido ialuronico per vari disturbi comuni, sia per via orale o anche iniettato da un professionista sanitario nell’area interessata.
L’ acido ialuronico utilizzato come medicinale viene estratto dalle creste dei galli o realizzato chimicamente in laboratorio.
L’organizzazione mondiale della sanità ha approvato inizialmente l’uso dell’ acido ialuronico durante alcuni interventi chirurgici oculistici.
Iin questi casi, viene iniettato nell’occhio durante la procedura chirurgica, per contribuire a sostituire i fluidi naturali presenti o meno.
In seguito è stato approvato l’utilizzo di acido ialuronico anche nella chirurgia estetica per il riempimento di labbra, zigomi ed altre parti del corpo.
Alcuni applicano acido ialuronico sottoforma di unguenti, creme e pomate, sulla pelle per la guarigione delle ferite, delle ustioni, di ulcere o semplicemente come crema che idrata l’epidermide.
Inoltre, questa sostanza è nota, anche, per prevenire gli effetti dell’invecchiamento.
In realtà, l’ acido ialuronico è stato promosso come una “fonte della giovinezza”, ma tuttavia non vi è alcuna prova medico scientifica certa, a sostegno della prevenzione di eventuali mutamenti in concomitanza all’invecchiamento.

Acido Iarulonico: come agisce?

L’ acido ialuronico agisce come un cuscinetto lubrificante delle articolazioni e in altri tessuti presenti in varie parti del corpo.

Ha un ruolo importante nel trattenere l’umidità ed inoltre, influenza il modo in cui il corpo risponde ad eventuali infiammazioni dannose.

Tuttavia, con l’avanzare dell’età, la produzione naturale di acido ialuronico nel proprio corpo rallenta.
Non è una sorpresa quindi che i marchi di bellezza aggiungono quantità di acido ialuronico in sieri e creme, contro l’invecchiamento e il ringiovamento della pelle.
Se paragoniamo le articolazioni del corpo umano ad un motore di un’automobile, il liquido sinoviale nel corpo imita l’olio di un motore.
Così come per le nostre autovetture, ad intervalli regolari si sostituisce l’olio del motore, perché il calore e l’attrito non rovini la sua viscosità, così l’ acido ialuronico avvantaggia le nostre articolazioni.
Con l’avanzare dell’età la viscosità del fluido diminuisce, per cui questa sostanza aiuta a mantenere la normale elasticità.

Acido ialuronico: modi d’uso

L’ acido ialuronico è noto per alcuni usi specifici in trattamenti antinfiammatori e chirurgici.
L’efficacia di questi trattamenti, però, non è ancora del tutto nota e sicura.
Vediamo quali sono:
  • Cataratta: le iniezioni di acido ialuronico nell’occhio sono efficaci quando vengono usate durante il trattamento chirurgico della cataratta.
  • Ulcere della bocca: è efficace per il trattamento di quelle fastiodiose piaghe della bocca quando viene applicato sulle mucose sottoforma di gel
  • Invecchiamento della pelle: alcuni studi suggeriscono che l’iniezione di un prodotto a base di acido ialuronico specifico in maniera costante (come Juvéderm Ultra Plus, Allergan) riduce le rughe in un anno.
  • Osteoartrite: l’acido ialuronico è efficace contro la rigidità e il dolore infiammatorio delle articolazioni quando viene iniettato nel giunto da un professionista del settore. Nonostante sia stato approvato per il trattamento dell’osteoartrite per iniezione, i risultati variano; infatti, alcuni piazienti notano un moderato miglioramento nella rigidità articolare e nella diminuzione dell’infiammazione con il trattamento a base di acido ialuronico, altri invece non hanno alcun miglioramento. Se l’acido ialuronico è in grado di ritardare o attenuare i danni articolari progressivi, con un suo uso a lungo termine, è un beneficio della salute ancora sconosciuto.
  • Occhio secco: ulteriori studi sull’acido ialuronico hanno dimostrato che l’applicazione di uno specifico collirio a base di questa sostanza(noto come Hyalistil) potrebbe alleviare i sintomi dell’occhio secco.
  • Traumi oculari: l’acido ialuronico può essere iniettato nell’occhio per per il trattamento del distacco della retina o per altre lesioni oculari.
  • Guarigione delle ferite alla pelle e ustioni: l’applicazione di acido ialuronico sull’epidermide è veramente utile per il trattamento delle ustioni e delle ferite della pelle, come ottimo antinfiammatorio.
L’ acido ialuronico è molto conosciuto sia in ambito medico, sia in ambito di cosmesi e bellezza. Infatti, è utilizzato per:
  • Trattamenti medici: utilizzato per trattare l’artrosi del ginocchio via parenterale nel giunto, la dermatite atopica e per il trattamento dell’occhio secco.
  • Usi cosmetici: l’ acido ialuronico è un ingrediente comune nei prodotti per la cura della pelle e come filler dermico in chirurgia estetica. Generalmente viene iniettato utilizzando un ago ipodermico classico o cannula.

Acido ialuronico: effetti colaterali ed indesiderati

L’ acido ialuronico non ha mostrato di avere molti effetti collaterali gravi.
Queste statistiche si riferiscono soprattutto a quando viene assunto per via orale, applicato sulla pelle o tramite iniezione.
Raramente, infatti, potrebbe causare reazioni allergiche.
Ci sono però particolari considizoni per le quali è necessario considerare alcune precauzioni ed avvertenze.
In particolare in gravidanza ed allattamento, l’ acido ialuronico non crea problemi quando viene somministrato per iniezione durante la gravidanza.
Tuttavia, non si sa molto circa la sicurezza di questa sostanza, quando viene assunto per via orale o applicato sulla pelle.
L’ acido ialuronico diviene eventualmente pericoloso quando viene somministrato per iniezione durante l’allattamento.
Ricerche non hanno ancora dimostrato la totale sicurezza del latte materno e gli effetti che potrebbe comportare sul neonato.
Non c’è abbastanza informazione affidabile circa la sicurezza nell’assunzione di acido ialuronico per via orale o applicato sulla pelle, durante l’allattamento.
E’ buona norma quindi, non utilizzare questa sostanza senza certezze su probabili effetti indesiderati, in determati casi delicati come gravidanza ed allattamento.

Acido ialuronico e collagene

La pelle è la parte più estesa del corpo comprendente circa il 15% del peso corporeo e il 50% dell’ acido ialuronico si trova proprio nella pelle.

Questa sostanza e il collagene sono vitali per il mantenimento dei livelli e della struttura della pelle.

Il collagene dona alla pelle la sua fermezza, mentre l’ acido ialuronico lo nutre e lo idrata.

Si può considerare l’ acido ialuronico come quel liquido che mantiene il collagene, umido ed elastico.



Una pelle giovane e liscia è molto elastica perché contiene alte concentrazioni di acido ialuronico, che aiutano la pelle rimanere in buona salute.
Acido Ialuronico
Acido Ialuronico per la terapia dell’osteoartrite
Quando s’invecchia il corpo perde la sua capacità di mantenere la stessa concentrazione con diminuzione dei livelli di acido ialuronico e della la capacità della pelle di trattenere l’acqua.

Acido Ialuronico: nuovi usi sperimentali

Ulteriori studi sull’ acido ialuronico hanno scoperto altre caratteristiche benefiche di questa sostanza.
Questo fornisce, infatti, anche una difesa antiossidante contro vari fattori ambientali.
E’ anche incredibilmente delicato, adatto per le pelli più sensibili, è utile contro l’arrossamento ed eventuali infiammazioni.
Questo sua aspetto è dovuto in parte alla sua prestazione di calmante naturale.
Per approfondire:
http://www.acidoialuronicoinfo.it/
https://blog.cliomakeup.com/2016/05/acido-ialuronico/
https://it.wikipedia.org/wiki/Acido_ialuronico
https://www.efarma.it/consigli/acido-ialuronico-collagene-differenze/
http://www.chirurgia-plastica-estetica.it/acido-ialuronico.asp