Ph urine a 5

Questo argomento contiene 30 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  drumma 2 mesi, 3 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #16145 Risposta

    Jennifer Bisi

    Buonasera,
    Mi chiamo Jennifer Bisi, e sono una ragazza di 24 anni, le scrivo per avere un info in merito al ph delle urine.
    Ho fatto gli esami due giorni fa, ho il ph a 5. L’intervallo segnato sulle analisi iniziava da 5,50.
    Cosa significa? È grave? E indice di una patologia?
    Premetto che ho fatto l’emocromo ( che è andato bene, tutti i valori sono normali ) e che quando ho fatte l’esame delle urine ero in fase pre mestruo ( 3 giorni prima della data del ciclo )
    In attesa di una risposta ringrazio.
    Saluti
    j.b

  • #16146 Risposta

    drumma

    Nulla di preoccupante.
    Le urine solitamente sono acide con una variazione che può oscillare da 4,4 a 8,0 in una scala di ph dove valori bassi indicano maggior acidità e valori alti maggior alcalinità.
    Il valore può dipendere da molti fattori, come l’alimentazione, l’uso di farmaci, la funzionalità renale.
    Se è vero che l’urina acida protegge da eventuali infezioni batteriche un ph persistente troppo acido può favorire la formazione di calcoli.

  • #24448 Risposta

    Elias ghebrezghi

    Ciao mi chiamo elias ho 31 anni le scrivo per avere un info di ph urine
    HO fato quatro giorni fa esame di urine ame mi segan 7.0
    Volevo sapere che se troppo alto
    Grazie per risposta saluti

  • #24451 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    E’ un ph tendente all’alcalinità, meglio riportarlo ad un valore più acido con del succo di mirtillo.

  • #25974 Risposta

    LucaS

    Salve dall’esame urine completo ho avuto esisti fuori norma per quanto riguarda pH 5,0, Densità specifica 1030 e il commento Urati amorfi numerosi.

    Vorrei avere qualche informazione di più.

    Grazie

  • #26013 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Gli urati amorfi sarebbero la classica “renella” la sabbiolina; deve bere molto per cercare di espellerla.

  • #33817 Risposta

    Stella

    Buongiorno, sono in gravidanza e dall esame completo della urine è venuto fuori il valore emoglobina 25, invece il valore di riferimento è assente.Il ph 5. Il resto delle analisi nella norma. Glicemia 70. Devo preoccuparmi? Io scritto al ginecologo. Grazie

  • #33823 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    La presenza di un po di sangue nelle urine delle gravide non è un reperto che desta preoccupazione; può essere o un problema meccanico o un’infezione, provi a fare un’urinocoltura.

  • #37216 Risposta

    Pasquale

    Buonasera a tutti, scrivo per chiedere un consiglio a voi medici riguardo il colore della mia urina… Oggi andando ad urinare mi sono accorto che era di un colore giallo identico a quello della cedrata e mi sembra alquanto strano poiché di solito sono di un giallo più scuro o a volte trasparenti e incolori. L’unica cosa che prendo è il “BIOCHETASI” perché ultimamente ho problemi di digestione… Chiedo un consiglio a voi prima di precipitarmi dal medico grazie.

  • #37221 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Stia tranquillo quel farmaco colora le urine proprio così.

  • #37369 Risposta

    Pasquale

    Grazie mille, inoltre avrei una perplessità riguardo i miei ultimi esami del sangue e delle urine… Nei globuli rossi (parametri 4,50 – 5,30 mil.mmc) mi è stato messo un asterisco per il valore di 5,32 mil.mmc.
    Nell’esame delle urine il valore delle U-proteine (parametri 0-10 mg/dl) mi è stato messo un asterisco per il valore di 20 mg/dl. Cosa significano questi valori sballati? C’è un modo per rimetterli in “sesto”?

  • #37370 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Cominci col bere molto di più.
    Per le proteine nelle urine che sono comunque poche dipende se lei h aftto in precedenza uno sforzo fisico (ad esempio dello sport, della palestra) o se è un soggetto diabetico
    Le analisi vanno lette nel loro contesto e non come valori singoli.

  • #37574 Risposta

    Marilena

    Buonasera,
    mia figlia di 30 mesi da un paio di gg si lamenta quando deve urinare.
    Da un esame delle urine risulta un PH 5, densità 1030. Bilirubina +, rari leucociti, scarsa flora batterica.
    E’ consigliato somministarle antibiotico?
    Grazie per l’ aiuto 🙂

  • #37589 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    E’ consigliato prima fare un’urinocoltura con antibiogramma e poi somministrare l’antibiotico mirato.

  • #39052 Risposta

    Francesca Danieli

    Buongiorno, ho 45 anni e dall’esame delle urine degli ultimi anni compare sempre escherichia coli – c.b. 800000 UFC/ml
    solo una volta, a distanza di poco tempo dal precedente test, hanno trovato enterobacter cloacae asp carica batterica 100000
    aspetto lievemente torbido
    colore giallo paglierino
    ph 7.0
    densità 1.011
    leucociti 25
    essendo allergica agli antibiotici faccio cure naturali
    non ho sintomi di nessun tipo, ma vorrei sapere se l’esame (PH etc etc) va bene o, al contrario, se devo fare qualcosa.
    grazie mille
    Francesca

  • #39057 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Le urine sono naturalmente acide, le sue tendono lievemente all’alcalinità e questo favorisce la crescita batterica.
    Ma è allergica a tutti gli antibiotici?
    Perché così rischia una cronicizzazione dell’infezione; cominci a prendere bevande che acidificano le urine, come aranciate, limonate.

  • #39064 Risposta

    Francesca

    Grazie per la sua risposta. A molti antibiotici sono allergica. Forse non al bactrim. Farò a settembre il test allergie. Ma x cronizzazione cosa intende? Per ora non ho avuto sintomi. Mi devo però preoccupare? Cosa potrebbe accadere se tengo ul battere?
    Grazie mille

  • #39078 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Cronicizzazione significa che non riuscirà più a liberarsi del batterio.
    Le consiglio vivamente di capire a quale antibiotico non è allergica e di fare una cura decisa per debellare l infezione.

  • #39079 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Cronicizzazione significa che non riuscirà più a liberarsi del batterio.
    Le consiglio vivamente di capire a quale antibiotico non è allergica e di fare una cura decisa per debellare l infezione.

  • #46024 Risposta

    Sara

    Buongiorno, l’anno scorso ho avuto una cistite batterica da Escherichia Coli, ho dovuto fare 3 cicli di antibiotico prima di riuscire a debellarlo, ora purtroppo mi è rimasta una frequenza urinaria molto ravvicinata (più o meno ogni ora sento lo stimolo) cerco di trattenermi un po’, ma il disagio mi porta ad assecondare lo stimolo. Ho rifatto gli esami delle urine e riportano questo:
    Colore: Paglierino
    Aspetto:limpido
    Peso specifico: 1,014
    PH. 5
    Albumina, glucosio, corpi chetonici: ASSENTI
    Urobilinogeno: 0,2
    Bilirubina, emoglobina,esterasi leucocitaria, nitriti: ASSENTI
    Emazie:3
    Leucociti:2
    Cellule epiteliali squamose:2
    URINOCOLTURA: NEGATIVA
    Cosa ne pensa? Il PH dovrebbe partire da 5.5 ma il mio è 5, rischio un’altra infezione. Cosa mi suggerisce?

  • #46028 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    La sua urina è fortemente acida e questo la dovrebbe proteggere da eventuali infezioni, infatti l’urinocoltura è negativa;
    L’urinare frequentemente quindi non è da imputare ad un’infezione.
    E’ consigliata una visita urologica specialistica.

  • #46357 Risposta

    Giuseppe

    Vorrei sapere pH ciò a 5.urine amabra limpido che significa

  • #46364 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Che la sua urina è abbastanza acida ma va bene così.

  • #51805 Risposta

    Elisabetta

    Buongiorno,
    sono in chemioterapia in seguito all’asportazione del colon destro (25 cm) con 2 linfonodi positivi su nove asportati. L’esito delle analisi dell’emocromo e urine segnalano i seguenti valori fuori norma:
    Sangue: RDW 16;
    Urine: PH 5.0 -LEUCOCITI 25;
    Potrebbe spiegarmi cortesemente l’importanza di tali alterazioni?
    La ringrazio e saluto cordialmente

  • #51824 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Non sono alterazioni preoccupanti:L’RDW rappresenta l’ampiezza di distribuzione dei globuli rossi, in pratica quanti ne ha diversi fra loro in grandezza.
    Il ph delle urine è fortemente acido e questo può dipendere dall’alimentazione;
    leucociti nelle urine a 25 , sono i globuli bianchi presenti in vescica che potrebbero essere un campanello d’allarme per un’eventuale infezione urinaria;
    può fare un’urinocoltura con antibiogramma.

  • #51858 Risposta

    Elisabetta

    Buongiorno dottore,
    quali alimenti dovrei quindi evitare, io mangio in genere molte verdure, poca carne e ho ridotto di molto i carboidrati.
    La ringrazio molto per i suoi consigli. Buona giornata.
    Elisabetta

  • #51883 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Già cosi dovrebbe andare bene, riduca anche formaggi e fagioli.

  • #51986 Risposta

    Cayerina6

    Buonasera, mi chiamo Caterina, ho mio marito che sono oramai 3 mesi che affronta bruciori al basso ventre e il pube, ha fatto di tutto e di più, i dottori dicono che non c’è nulla, ma nelle sue urine è risultato al gg 13/2/19 ph7 e peso specifico 1007, cosa mi dice potrebbe essere questo che crea bruciore e fastidio? Lui urina bene,non gli crea problema… cosa mi consiglia?
    Grazie

  • #51988 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Quella è la densità ed indica che le urine non sono molto “cariche”.
    Ha fatto un’urinocoltura con antibiogramma?
    Poi di seguito faccia anche una spermiocoltura ed un tampone uretrale.

  • #52611 Risposta

    gaspare

    salve dott, sono un uomo di 47 anni,ho fatto di recente gli easami del sangue tra cui le analisi delle urine, i cui valori sono i seguenti;

    esterasi leucocitaria 75
    emoglobina 0,10
    ph 5
    peso specifico 1026
    proteine 5,0
    leucociti 104
    vorrei sapere se i valori sono nella norma oppure no grazie per la sua attenzione

  • #52615 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    La presenza di leucociti e di esterasi indirizza verso un’infezione urinaria.
    E’ consigliata un’urinocoltura con antibiogramma.

CERCA NEL FORUM

IMPORTANTE: quando inserisci la tua email per partecipare al forum di Analisidelsangue.net, accetti esplicitamente il trattamento dati secondo i termini della nostra PRIVACY E COOKIE POLICY

Se il nostro servizio ti è stato utile e pensi che possa essere utile anche ad altre persone, per favore sostienici con una piccola donazione di 5 euro. Vogliamo continuare a mantenere il servizio attivo e gratuito. Usa il bottone paypal sotto - GRAZIE.


Reply To: Ph urine a 5
Le tue informazioni: