Home Malattie MELANOMA maligno: sintomi e cause di un tumore subdolo

MELANOMA maligno: sintomi e cause di un tumore subdolo

Il melanoma è la forma più grave di tumore della pelle. Come tutti i tumori, all'inizio è asintomatico ma la sua diffusione può essere rapida e irreversibile. Tuttavia, vi sono alcuni segnali di allarme della nostra pelle da considerare come spie di un possibile melanoma. La chirurgia è l'unico rimedio al melanoma, che spesso può essere completamente asportato

Il melanoma non è il tipo più comune di cancro della pelle, ma è il più grave.

Ci sono molti fattori di rischio che causano un melanoma; tra questi, quello più grave ed importante che è in gran parte evitabile, è la sovraesposizione al sole.

Il melanoma è una forma di cancro della pelle che si presenta quando le cellule che producono pigmenti (melanociti) mutano e diventano cancerose.

La maggior parte delle cellule di pigmento si trova nella pelle, anche se il melanoma può verificarsi negli occhi (melanoma oculare) e in altre parti del corpo, come l’intestino (molto raro).

Inoltre, il melanoma è molto raro nelle persone con pelle scura.

Il melanoma è solo un tipo di cancro della pelle, ed è molto meno comune rispetto ad altri tumori dell’epidermide; tuttavia, è particolarmente pericoloso perché è più probabile che si diffonda.

Questo tipo di tumore causa la maggior parte delle morti per cancro alla pelle ogni anno e gran parte delle informazioni riguardanti la prevenzione e il trattamento del melanoma si applica anche ai più comuni, ma meno mortali, tumori cutanei e lesioni pre-cancerose.

Altri tumori della pelle

Il carcinoma delle cellule squamose e il carcinoma delle cellule basali sono due tipi di tumore della pelle.

Quello legato alle cellule basali è la forma più comune e di solito cresce molto lentamente, raramente si diffonde oltre la pelle.

Anche il carcinoma delle cellule squamose raramente metastasizza, ma entrambi i tipi sono conosciuti come tumori della pelle cheratinocitaria a causa del coinvolgimento di cellule cutanee che producono cheratina e del loro aspetto simile al microscopio.

Come il melanoma, i carcinomi delle cellule squamose e basali sono legate all’esposizione al sole.

I melanomi possono svilupparsi su qualsiasi parte della pelle. Tuttavia, alcune aree sono più inclini rispetto ad altre; negli uomini, per esempio, il tronco (torace e schiena) è più probabile che sia influenzato dal melanoma, mentre nelle donne, le gambe sono la zona più comune, oltre a collo e viso.

Cause del melanoma

Come per tutti i tumori, continua la ricerca per scoprire le cause del melanoma. Le persone con alcuni tipi di pelle sono più inclini a sviluppare il melanoma, con i seguenti fattori associati ad una maggiore incidenza del cancro della pelle:

  • Tendenza a sviluppare scottature dopo il sole
  • Un alto numero di nei
  • Cinque o più nei atipici
  • Presenza di lentiggini attiniche (piccole macchie grigio-marrone note anche come macchie del fegato, macchie di sole o macchie dell’età)
  • Nevo melanocitico congenito gigante (segni di pelle marrone presenti al momento della nascita)
  • Pelle e occhi chiari
  • Capelli rossi o chiari
  • Elevata esposizione al sole, soprattutto se produce scottature solari, e soprattutto se l’esposizione al sole è intermittente piuttosto che regolare
  • L’età – il rischio aumenta con l’età
  • Famiglia o storia personale con presenza di melanoma
  • Sesso femminile
  • Trapianto di organi.
melanoma sole
Sia il melanoma, sia i carcinomi delle cellule squamose e basali sono legati all’esposizione al sole

Sintomi del melanoma

Come per altre forme di cancro, le prime fasi del melanoma non producono sintomi.

Ecco perché la prevenzione ed il controllo attivo sono fortemente promossi dalle organizzazioni della sanità pubblica, per individuare i primi segnali della malattia.

Cambiamenti nell’aspetto della pelle sono indicatori chiave del melanoma e vengono utilizzati anche nel processo diagnostico.

I seguenti sintomi, che dovrebbero indurre sospetti di un possibile melanoma della pelle e richiedere una visita al medico, includono:

  • Cambiamento della pelle: un nuovo neo, una modifica del colore, della forma o della dimensione di una macchia o di un neo già presente
  • Pelle dolorante che non riesce a guarire
  • Macchie che diventano dolorose, pruriginose, tenere o sanguinanti
  • Neo che sembra lucido, ceroso, liscio o pallido
  • Un punto rosso chiaro che sanguina, appare ulcerato o presenta croste
  • Un punto piatto e rosso che è ruvido, secco o aperto.

Esami e diagnosi di un melanoma

La maggior parte dei casi di melanoma colpisce la pelle, di solito producendo cambiamenti nei nei e nelle macchie già esistenti.

Per questo motivo, è possibile che una persona rilevi i primi sintomi esaminando regolarmente la propria epidermide.

Qualsiasi cambiamento e/o comparsa sulla pelle dovrebbe richiedere un ulteriore esame da parte di un professionista sanitario.

Anche la schiena dovrebbe essere controllata regolarmente, specialmente perché è la zona più colpita negli uomini.

Medici specialisti descrivono cinque semplici caratteristiche da osservare in un possibile melanoma:

  • Asimmetria: mentre i nei normali sono tipicamente rotondi e simmetrici, i lati di un neo canceroso possono apparire diversi
  • Bordo: questo è probabile che sia irregolare piuttosto che liscio, ovvero intagliato o sfocato
  • Colore: i melanomi tendono a non essere di un colore unico ma hanno sfumature e colori irregolari, tra cui nero e marrone con pigmentazione bianca o blu
  • Diametro: un cambiamento nella dimensione dei nei può indicare il cancro della pelle
  • Evoluzione: un cambiamento nell’apparizione di un neo per un periodo di settimane o mesi può essere un segno del cancro della pelle.
Melanoma nodulare
La maggior parte dei casi di melanoma colpisce la pelle, di solito producendo cambiamenti nei nei e nelle macchie già esistenti

Esami clinici

I medici possono utilizzare strumenti microscopici o fotografici per un’eventuale diagnosi di melanoma.

Se un medico sospetta un cancro della pelle, il paziente verrà immediatamente sottoposto ad uno specialista e verrà organizzata una biopsia per testare la lesione.

Una biopsia è una procedura in cui un campione della lesione viene preso per essere esaminato in laboratorio. Una biopsia può essere effettuata dal proprio medico curante ma è di solito eseguita dallo specialista a cui viene sottoposto un paziente.

Ci sono quattro tipi di biopsia:

  • Raschiatura: dove alcuni dei tessuti vengono raschiati con una lama sottile e affilata
  • Punch: dove viene rimosso un filo circolare di tessuto
  • Incisionale: dove il tessuto viene rimosso dal bisturi
  • Escissionale: dove l’intera lesione viene rimossa – tipicamente se la lesione è un melanoma sospetto.

La scelta della biopsia dipenderà dalla dimensione e dall’ubicazione della lesione.

Come per altri tipi di cancro, il test della biopsia della pelle indica anche lo stadio del cancro.

La fase di scansione descrive come è avanzata (diffusa) la malattia e fornisce ai medici informazioni riguardo alle decisioni di trattamento.

Melanoma donna
Nelle donne, le gambe sono la zona più colpita dal melanoma, oltre a collo e viso

Trattamento e prevenzione del melanoma

Il trattamento del cancro della pelle è simile a quello di altri tumori, tranne che per la localizzazione della crescita cancerosa nella pelle; ciò significa che è possibile rimuovere completamente il cancro (intervento più difficile per i tumori interni).

Poiché l’obiettivo della terapia del cancro della pelle è quello di rimuovere completamente il cancro, la chirurgia è il trattamento più comune per il melanoma.

Un melanoma viene spesso rimosso chirurgicamente nel momento in cui viene rimosso un campione per la biopsia.

In caso contrario, la specifica operazione chirurgica comporta la rimozione della lesione e alcuni dei tessuti normali attorno ad essa, un bordo o un margine attorno al tumore o al tumore sospetto.

Nei casi in cui un melanoma copre una grande area della pelle, la chirurgia per rimuoverlo può anche coinvolgere l’uso di innesti cutanei.

Se si sospetta che il cancro sia penetrato nei linfonodi, può essere eseguita anche una biopsia del linfonodo, una procedura relativamente nuova.

Altri trattamenti meno comuni per il cancro della pelle includono la chemioterapia, la terapia fotodinamica (terapia leggera e farmacologica, solitamente non utilizzata nei casi di melanoma), terapia biologica (farmaci che operano con il sistema immunitario) e terapia radiante (raramente utilizzata per il cancro della pelle).

Prevenzione del melanoma

Malgrado gli avvertimenti contro l’eccessiva esposizione al sole, resta importante comunque esporsi al sole poiché questo consente ai nostri corpi di produrre la vitamina D, importante nutrimento per la prevenzione di malattie come il rachitismo e l’osteomalacia. Come tale, però è consigliabile un’esposizione solare limitata.

[bbp-single-tag id=1422]

Problemi con le analisi cliniche? Invia una domanda nel FORUM: è gratis
Risposta entro 24 ore