NERVO SCIATICO e sciatalgia: sintomi, cause, cure

Il nervo sciatico si chiama in realtà nervo ischiatico ed è il nervo più lungo e voluminoso presente nel nostro corpo. Origina dalla parte più bassa della schiena, e continua lungo tutta la gamba, fino al piede. Quando si infiamma, si origina la sciatalgia. Ecco le cause e le possibili cure

Il nervo ischiatico, più comunemente conosciuto con il nome di nervo sciatico, è il nervo più lungo e voluminoso presente nel nostro corpo.

Si tratta di un nervo misto che parte dal plesso sacrale, ovvero dalla parte più bassa della schiena, e continua lungo tutta la gamba, fino ad arrivare al piede.

Il nervo sciatico, precisamente, origina a livello del muscolo del gluteo. Esso, infatti, deriva dagli ultimi due nervi spinali lombari e dai primi tre nervi spinali sacrali che si uniscono tra di loro proprio a livello del gluteo.

Il nervo sciatico, a partire dal gluteo procede poi verso gli arti inferiori, diramandosi sia lungo la parte posteriore che anteriore della gamba e giungendo infine verso il dorso e la pianta del piede.

Quando il nervo sciatico si infiamma, si incorre in una patologia che prende il nome di sciatalgia.

Sciatalgia: le cause

La sciatalgia, come accennato prima, è una patologia caratterizzata dall’infiammazione del nervo sciatico.

Quest’infiammazione può essere provocata da una compressione prolungata del nervo e comporta forti dolori nelle zone interessate dall’attraversamento dello stesso.

Particolarmente colpite sono la zona lombare, il gluteo, la coscia, la gamba e il piede.

Il nervo sciatico può comprimersi per diverse cause. Ad esempio, in seguito a:

  • Formazione di un’ernia del disco: nel 90% dei casi, la sciatica è provocata dalla presenza di un’erniazione di un disco della colonna vertebrale.
    Questa, premendo contro il nervo sciatico lo comprime, determinandone una forte infiammazione.
  • Formazione di una stenosi vertebrale lungo il tratto lombo-sacrale: in questo caso si ha una parziale occlusione del canale lungo il quale corre il midollo spinale.
  • Spondilolistesi lungo il tratto lombo-sacrale: si tratta di una patologia della colonna vertebrale, in cui si ha lo scivolamento di una vertebra sull’altra.
    Questa malattia può essere congenita o derivare da un trauma, come ad esempio fratture della colonna vertebrale.
nervo sciatico
Il sintomo principale che si manifesta con la sciatalgia è un dolore che parte dalla parte bassa della schiena e si irradia verso la parte posteriore della gamba

Altre cause

  • Presenza di un tumore spinale lombo-sacrale: la presenza di un tumore della colonna vertebrale, a livello lombo-sacrale, è un evento abbastanza raro, in cui è proprio la massa tumorale a comprimere i nervi spinali che poi si uniscono a formare il nervo sciatico.
  • Sindrome del piriforme: la sindrome del piriforme è un disturbo provocato dal muscolo piriforme, ovvero un muscolo presente all’interno del gluteo.
    La sindrome scaturisce nel momento in cui il muscolo comprime e, di conseguenza, irrita il nervo sciatico.
    Questa compressione, normalmente, può essere causata da un trauma localizzato a livello del gluteo, conseguenza di una caduta o di un incidente.
    Questo comporta dei sintomi del tutto simili a quelli della sciatalgia.
  • Gravidanza in stadio avanzato: durante la gravidanza l’utero continua ad ingrandirsi e, soprattutto nell’ultimo trimestre, a gravidanza avanzata, questo potrebbe premere sul nervo sciatico, provocando irritazione e dolore tipico della sciatalgia.
  • Recisione del nervo sciatico: in rari casi si può andare incontro ad una recisione del nervo sciatico in seguito ad un evento traumatico, come una frattura scomposta delle ossa della coscia e della gamba, oppure per una complicanza da intervento chirurgico.

Sintomi della sciatalgia

Il sintomo principale che si manifesta con la sciatalgia è un dolore che, normalmente, parte dalla parte bassa della schiena e si irradia verso la parte posteriore della gamba.

Nella maggior parte dei casi il dolore interessa soltanto un lato del corpo anche se, in alcuni casi, può presentarsi in entrambi i lati.

Spesso, la sciatica oltre a causare dolore provoca anche altri sintomi localizzati, come:

  • Formicolio;
  • Intorpidimento;
  • Debolezza muscolare;
  • Mal di schiena;
  • Difficoltà di movimento.
nervo sciatico massaggio
Il trattamento per la cura della sciatica non è unico e varia in base alla gravità del disturbo alla sua causa

Fattori di rischio per la sciatalgia

I fattori di rischio legati all’infiammazione del nervo sciatico sono diversi. Essi includono:

  • L’invecchiamento: anche la colonna vertebrale, come tutto il sistema muscolo-scheletrico, durante l’invecchiamento subisce delle modifiche e delle alterazioni che possono predisporre più facilmente il soggetto alla formazione di ernie del disco, causa dell’infiammazione del nervo sciatico.
  • L’obesità: l’eccessivo peso corporeo è un fattore aggravante per la salute dello scheletro. Questo, a lungo andare, può generare uno stress per la colonna vertebrale che può andare incontro a schiacciamento delle vertebre e formazione di ernie del disco.
  • I lavori pesanti: alcuni lavori particolari, che prevedono un grande sforzo fisico, possono provocare lesioni e alterazioni della colonna vertebrale.
    Anche in questo caso, infatti, c’è la possibilità che si formino delle ernie al disco e, di conseguenza, che insorga la sciatalgia.
  • Il diabete: è una patologia molto complessa che, soprattutto se non curata adeguatamente, può comportare numerose conseguenze sull’organismo.
    Una tra queste è la neuropatia diabetica.
    Si tratta di una grave patologia che incide sul sistema nervoso periferico, deteriorando i nervi periferici, tra cui anche il nervo sciatico.

Altri fattori di rischio

  • La sedentarietà: fare attività fisica tutti i giorni, non solo fa bene all’apparato cardiovascolare, ma preserva anche il sistema muscolo-scheletrico, mantenendolo in salute più a lungo. Questo è il motivo per cui la sedentarietà rappresenta un fattore di rischio per l’insorgenza della sciatica.
  • I traumi diretti: subire dei traumi nelle zone attraversate dal nervo sciatico, come glutei, cosce e gambe, può comportare danni al nervo e, addirittura nei casi più gravi, lesioni dello stesso.
  • L’artrite: l’artite è una forte infiammazione che coinvolge tutte le articolazioni della colonna vertebrale.
    Questa infiammazione, a lungo andare, altera la struttura della colonna vertebrale, provocando una compressione sul nervo sciatico che può irritarsi e dare origine ai dolori tipici della sciatica.
  • Le patologie del rachide: il rachide è l’insieme di tutte le vertebre. Esso può andare incontro a specifiche patologie, come la stenosi vertebrale, la stenosi foraminale o la spondilolistesi che sono causa di irritazione del nervo sciatico e di sciatalgia.
  • Gli interventi di protesi d’anca: una delle cause di infiammazione del nervo sciatico è una lesione o, addirittura, la recisione involontaria che può avvenire durante un intervento di protesi dell’anca. Si tratta, per fortuna, di casi molto rari.
nervo sciatico gym
Esercizi di ginnastica dolce possono disinfiammare il nervo sciatico

Diagnosi e trattamento

La diagnosi di sciatalgia può essere facilmente effettuata attraverso un’accurata anamnesi del paziente ed un esame fisico.

Per avere la certezza della diagnosi, nella maggior parte dei casi, vengono effettuati anche degli specifici test, che sono in grado di rilevare le cause alla base dell’infiammazione del nervo sciatico.

Il trattamento per la cura della sciatica non è unico e varia sia in base alla gravità del disturbo, sia in base alla causa che lo ha determinato.





In particolare, si possono distinguere tre tipi di trattamento in base alla gravità della malattia in:

  • Forme di sciatica lievi: per il trattamento delle forme più lievi del disturbo, generalmente, non è prevista una cura specifica in quanto è sufficiente il riposo del paziente, che deve limitare le sue attività quotidiane, evitando di fare sforzi eccessivi e caricare la schiena e le gambe trasportando pesi.
  • Sciatica moderata: per le forme moderate di sciatica, invece, è previsto un trattamento di tipo farmacologico che utilizza farmaci antidolorifici per alleviare i sintomi, in particolare il dolore acuto associato alla malattia.
    Anche effettuare dei cicli di fisioterapia può essere molto utili in questi casi.
  • Forme di sciatica gravi: per le forme più gravi di sciatalgia, può essere necessario effettuare un intervento chirurgico.
    Inoltre, l’intervento chirurgico può rendersi necessario anche in caso di complicazioni associate alla malattia, come l’insorgenza di problemi intestinali o alla vescica.
    L’intervento chirurgico accelera i tempi di guarigione.

Analisi del sangue Forum NERVO SCIATICO e sciatalgia: sintomi, cause, cure

Stai vedendo 3 discussioni - dal 1 al 3 (di 3 totali)
Stai vedendo 3 discussioni - dal 1 al 3 (di 3 totali)

Problemi con le analisi cliniche? Invia una domanda nel FORUM: è gratis
Risposta entro 24 ore