UREA : valori, funzioni, quantità nelle urine

L' urea è una sostanza contenente azoto normalmente eliminata dal sangue filtrato dai reni, attraverso l'urina. La quantità di urea nelle urine aumenta con la quantità di proteine ​​ingerite nella dieta quotidiana. L'importanza del test dell'azoto ureico e i valore di urea nel sangue.

L’ urea è una sostanza contenente azoto normalmente eliminata dal sangue filtrato dai reni, attraverso l’urina.

Le malattie che compromettono la funzione del rene spesso portano ad un aumento dei livelli ematici di urea, misurati dall’analisi dell’azoto ureico.

L’urea è di grande rilevanza storica. Infatti, è stato il primo composto chimico organico mai sintetizzato prima.

Il chimico tedesco Friedrich Wohler nel 1828 ha cercato di produrre ammonio cianato da cianuro d’argento e cloruro di ammonio e, nel processo, ha realizzato accidentalmente l’urea.

Questo esperimento pionieristico disprovava la teoria del vitalismo, il concetto per il quale i prodotti chimici organici potevano essere modificati solo chimicamente, ma che erano presenti in piante o animali.

L’urea sintetizzata era un elemento organico presente nell’urina animale, prodotta dal riscaldamento del cianato diammonio, un reagente inorganico.

Wohler aveva anche scoperto che l’urea e l’ammonio cianato avevano la stessa formula chimica ma con proprietà molto diverse.

Ciò è dovuto all’isomerismo, il fenomeno in cui due o più composti chimici hanno lo stesso numero e tipo di atomi ma, poiché questi atomi sono disposti in modo diverso, ogni composto ha proprietà chimiche diverse.

L’urea è nota anche come carbammide o carbonildiammide ed è un composto organico con la formula chimica CO(NH2)2.

Questo amido ha due gruppi -NH2 uniti da un gruppo funzionale di carbonile (C = O).

urea reni
Le malattie che compromettono la funzione del rene spesso portano ad un aumento dei livelli ematici di urea, misurati dall’analisi dell’azoto ureico

L’urea negli esseri umani

Il ciclo e l’escrezione di urea dai reni sono una parte vitale del metabolismo dei mammiferi.

Oltre al suo ruolo di vettore di scarto di azoto, l’urea svolge anche un ruolo nel sistema di scambio di controcorrenti dei nefroni (unità funzionale dei reni), che consente il riassorbimento di acqua e ioni critici dall’urina escreta.

L’urea viene riassorbita nei recettori interni dei nefroni e attraverso l’azione di trasporto dell’urea, parte di questa viene riassorbita.

Il corpo usa questo meccanismo, controllato dall’ormone antidiuretico, per creare urine iperosmotiche, cioè urine con una concentrazione più alta di sostanze disciolte rispetto al plasma sanguigno.

Questo meccanismo è importante per prevenire la perdita di acqua, mantenere la pressione sanguigna e mantenere una concentrazione appropriata di ioni di sodio nel plasma sanguigno.

Il contenuto di azoto equivalente (in grammi) di urea (in mmol) può essere stimato con il fattore di conversione di 0,028 g/mmol.

Inoltre, 1 grammo di azoto è approssimativamente equivalente a 6,25 grammi di proteine ​​e 1 grammo di proteina è approssimativamente equivalente a 5 grammi di tessuto muscolare.

In situazioni come la perdita di muscoli, 1 mmol di urea eccessiva nelle urine (misurata dal volume d’urina in litri moltiplicata per concentrazione di urea in mmol/l) corrisponde approssimativamente ad una perdita muscolare di 0,67 grammi.

Quantità di urea nelle urine

La quantità di urea nelle urine aumenta con la quantità di proteine ​​ingerite nella dieta quotidiana perché l’urea è un prodotto di rifiuto endogeno ed esogeno: endogeno perché deriva da fattori interni al corpo ed esogeno perché deriva dalla deaminazione di aminoacidi assorbiti dal tratto intestinale ma non utilizzati dal corpo.

Nella nefrite grave o in altri disturbi che portano a insufficienza renale, la concentrazione di urea nel sangue può avere un notevole aumento, come rilevato dalla misurazione dell’azoto di urea nel sangue.

La concentrazione di urea provoca una prova dell’efficienza renale, basata sul fatto che l’urea viene assorbita rapidamente dallo stomaco nel sangue e viene escreta inalterata dai reni.

Quindici grammi di urea vengono somministrati con 100mL di liquido e l’urina raccolta dopo 2 ore viene testata per la concentrazione di urea.

urea prelievi sangue
La quantità di urea nelle urine aumenta con la quantità di proteine ​​ingerite nella dieta quotidiana

Test dell’azoto ureico (BUN)

L’esame dell’azoto ureico contenuto nel sangue è in grado di offrire importanti informazioni circa la normale funzione di reni e fegato.

L’esame dell’azoto ureico è in grado di misurare le quantità di azoto ureico presente nel sangue.

Questo è un test molto comune, facente parte delle analisi del sangue di routine.

Il corpo umano generalmente forma e libera azoto sotto forma di urea, quando:

  • Il fegato è in grado di produrre ammoniaca, che contiene azoto, risultato dello scomposizione delle proteine in eccesso utilizzate dalle cellule.
  • L’azoto combinato con altre sostanze, come il carbonio, l’idrogeno e l’ossigeno, forma l’urea, che è un prodotto di scarto chimico.
  • L’urea viaggia dal fegato ai reni tramite il sangue.
  • I reni sani filtrano l’urea e rimuovono altri prodotti di scarto dal sangue.
  • I prodotti di scarico filtrati lasciano il corpo attraverso l’urina.

Quindi, un test dell’azoto ureico può rivelare se i livelli di azoto di urea sono superiori al normale, suggerendo che i reni o il fegato potrebbero non funzionare correttamente.

Quando effettuare un test dell’azoto ureico

Potrebbe essere necessario un test di azoto presente nel sangue, quando:

  • si sospetta un eventuale problema patologico a carico dei reni.
  • per analizzare l’efficacia del trattamento della dialisi, emodialisi o dialisi peritoneale.
  • per la diagnosi di ulteriori condizioni patologiche, danni a carico del fegato, eventuali
  • ostruzioni del tratto urinario, l’insufficienza cardiaca congestizia o il sanguinamento gastrointestinale.

Se il test viene effettuato a riguardo di un eventuale problema a carico dei reni, i livelli di creatinina nel sangue saranno un’ulteriore analisi richiesta da parte del medico.

La creatinina è un ulteriore prodotto di scarto renale, eliminato attraverso l’urina. Alti livelli di creatinina possono segnalare gravi patologie renali.

urea urina
L’esame dell’azoto ureico è in grado di misurare le quantità di azoto ureico presente nel sangue

Come prepararsi all’esame dell’azoto ureico

Non mangiare molta carne o altre proteine per le 24 ore precedenti al test.

Rischi dell’esame dell’azoto ureico

Ci sono poche possibilità di incorrere in un problema relativo ad un esame dell’azoto ureico. Tutti i problemi insorti potrebbero derivare dalla normale analisi ematica:

  • Presenza di un piccolo ematoma dove è stato prelevato il campione di sangue.
  • In rari casi, la vena può gonfiarsi subito dopo il prelievo; questo problema si chiama flebite.
  • Il sanguinamento può essere un problema per le persone con disturbi emorragici.
  • L’assunzione dell’aspirina, del warfarin e altri medicinali anticoagulanti potrebbero creare questo problema; per cui è sempre buona regola informare il proprio medico curante, circa l’assunzione di eventuali farmaci.

Risultati e valori normali dell’azoto ureico presente nel sangue

Adulti: 10-20 milligrammi per decilitro (mg/dL) o 3,6-7,1 millimoli per litro (mmol/L)
Bambini: 5-18 mg/dL

Valori elevati dell’azoto ureico presente nel sangue

Possono indicare eventuali lesioni renali o malattie presenti.

Il danno renale può essere causato da diabete o da alta pressione sanguigna che colpisce direttamente i reni.

Inoltre, alti livelli possono anche essere causati da bassa affluenza sanguigna ai reni causata da disidratazione o insufficienza cardiaca.

L’assunzione di alcuni farmaci può causare alti valori di azoto ureico presente nel sangue; quindi, bisogna sempre informare il medico a riguardo di tutti i farmaci che si stanno assumendo.

Valori elevati possono essere causati anche da:

  • dieta ad alta concentrazione di proteine.
  • malattia di Addison.
  • danneggiamenti dei tessuti (come le ustioni gravi).
  • sanguinamenti nel tratto gastrointestinale.

Alti rapporti tra l’azoto ureico e la creatinina si verificano con insufficienza renale improvvisa (acuta), che può essere causata da shock o da grave disidratazione, da emorragie presenti nel tratto digestivo o nel tratto respiratorio.

Valori bassi dell’azoto ureico presente nel sangue

Possono essere causati da

  • dieta a bassa concentrazione di proteine.
  • malnutrizione o gravi danni al fegato.
  • le donne e i bambini possono avere livelli inferiori di azoto ureico rispetto agli uomini.
  • bassi rapporti tra l’azoto ureico e la creatinina si verificano con una dieta a bassa concentrazione di proteine, grave lesione muscolare chiamata rabdomiolisi, gravidanza, cirrosi o sindrome di inibizione della secrezione di ormoni antidiuretici inappropriata.

Fattori che potrebbero influire sui risultati del test dell’azoto ureico





Le ragioni per le quali potrebbe non essere possibile eseguire il test o perché i risultati potrebbero non essere reali includono:

  • Assunzione di medicinali quali amfotericina B (come Fungizone), nafcillina, aminoglicosidi, kanamicina (Kantrex), tobramicina (Nebcin), corticosteroidi, antibiotici tetraciclina e, raramente, antibiotico cloramfenicolo (Chloromycetin).
  • Assunzione di diuretici, che possono causare disidratazione.

Problemi con le analisi cliniche? Invia una domanda nel FORUM: è gratis
Risposta entro 24 ore