CIALIS: uso in disfunzione erettile ed effetti collaterali

Il Cialis è un farmaco da assumere per via orale, utilizzato per il trattamento della disfunzione erettile e che, a differenza dei farmaci che lo hanno preceduto, ha un effetto immediato e rimane più a lungo nel corpo. Presenta effetti collaterali contenuti, che però non vanno sottovalutati.

Il Cialis è un farmaco orale che si utilizza per il trattamento della disfunzione erettile.

Questo farmaco, a differenza dei suoi predecessori, non solo ha un effetto immediato in quanto la sua azione comincia già dopo 30 minuti dall’assunzione, ma ha anche una maggiore emivita, rimanendo più a lungo nel corpo.

Il suo effetto, infatti, può avere una durata di circa 36 ore.

Inoltre, a differenza di altri farmaci della stessa categoria, il Cialis presenta molti meno effetti collaterali.

Per comprendere meglio il meccanismo d’azione del farmaco, vediamo brevemente che cos’è la disfunzione erettile.

Disfunzione erettile

La disfunzione erettile, o impotenza, è l’incapacità dell’uomo di riuscire ad avere e a mantenere nel tempo un’erezione che gli permetta di sostenere un rapporto sessuale soddisfacente.

La disfunzione erettile interessa circa il 50% degli uomini con più di 70 anni, mentre le percentuali si abbassano notevolmente al di sotto dei 40 anni d’età.

Normalmente, l’erezione del pene è un evento fisiologico che nasce in seguito allo stato di eccitazione sessuale dell’uomo.

In particolare, l’erezione è data dall’aumento di volume e dall’indurimento del pene.

Questi fenomeni sono dovuti a un aumento della dilatazione dei vasi sanguigni che comporta un maggior afflusso di sangue a livello delle arterie cavernose.

Queste, a loro volta, sfociano nei corpi cavernosi, determinando così l’indurimento e l’elevazione del pene.

La vasodilatazione è un evento che si manifesta in seguito ad un riflesso spinale.

Ovvero, lo stimolo parte a livello periferico dove viene attivato da una pressione esercitata sui meccanorecettori presenti sul pene, e giunge fino al sistema nervoso centrale.

In questo meccanismo è coinvolta una serie di ormoni ed è implicata anche una componente psicologico/emotiva.

Nel momento in cui, uno di questi meccanismi non funziona alla perfezione, l’erezione non avviene e si ha dunque quella che viene definita disfunzione erettile.

cialis-age
La disfunzione erettile interessa circa il 50% degli uomini con più di 70 anni, mentre le percentuali si abbassano notevolmente al di sotto dei 40 anni d’età

Cause della disfunzione erettile

La disfunzione erettile è un fenomeno fisiologico complesso che coinvolge diversi sistemi, da quello nervoso a quello emotivo, da quello ormonale a quello psicologico, fino ad arrivare a quello genito-urinario.

Quando uno o più di questi sistemi non rispondono in maniera adeguata agli stimoli, si possono avere delle alterazioni sul funzionamento del meccanismo dell’erezione, con conseguente disfunzione erettile.

Le cause, dunque, possono essere molteplici:

  • Diabete: circa il 50% dei pazienti affetti da questa patologia soffre di disfunzione.
    Questo dipende da diversi fattori che sono alterati nei pazienti diabetici.
    Il diabete, tra le altre cose, induce danno vascolare che provoca l’ostruzione dei vasi sanguigni che irrorano i corpi cavernosi del pene, alterandone così i meccanismi di erezione.
  • Arteriosclerosi;
  • Sclerosi multipla;
  • Assunzione di medicinali: i farmaci maggiormente coinvolti in questo disturbo sono i diuretici, i beta-bloccanti, che si utilizzano come medicinali contro l’ipertensione, alcuni antipsicotici e antidepressivi, il cortisone, gli antistaminici e i farmaci ad azione citotossica;
  • Problemi di natura psicologica: ansia, depressione o forte stress possono indurre disfunzione erettile;
  • Abuso di alcol;
  • Uso di droghe;
  • Fumo di sigaretta;
  • Sovrappeso e obesità.

Classificazione della disfunzione erettile

In base alle cause che la determinano, la disfunzione erettile può essere classificata in diversi tipi:

  • vascolare: è quella più diffusa e comprende circa il 40% dei casi ed è dovuta ad un’ostruzione delle arterie cavernose.
    Questa occlusione può essere dovuta sia ad altre patalogie, come ipertensione, diabete e dislipidemie, sia a malformazioni o traumi del sistema vascolare in questione.
  • neurogena: è causata da un’alterazione a carico del sistema nervoso centrale o periferico.
    Questi disturbi possono essere dovuti ad interventi chirurgici che hanno determinato la resezione dei nervi periferici a livello del retto o della prostata, oppure al diabete o a patologie che alterano il funzionamento del sistema nervoso centrale, come il Morbo di Parkinson, il Morbo di Alzheimer e la sclerosi multipla.
  • anatomica: la disfunzione erettile dovuta ad un’alterazione anatomica può essere la conseguenza di traumi o di patologie degenerative.
  • dovuta a deficit di neurotrasmettitori: in questo caso viene a mancare la secrezione di alcuni neurotrasmettitori fondamentali nella trasmissione dei segnali da parte del sistema nervoso centrale.
  • psicogena: è molto comune ed è dovuta all’alterazione dello stato psicologico del soggetto.
    Esso, infatti, soffrirà di attacchi d’ansia dovuti ad un aumento di stress e ad una perdita dell’autostima durante il rapporto sessuale.

Diagnosi

La disfunzione erettile, come abbiamo visto, è un disturbo che può essere dovuto a cause diverse.

La diagnosi, dunque, si basa sulla ricerca della causa scatenante la patologia attraverso varie metodiche.

L’anamnesi e la compilazione di uno specifico questionario rappresentano il primo approccio per effettuare la diagnosi in maniera più mirata.

Successivamente, si effettua un esame clinico con l’analisi di alcuni valori del sangue che servono ad identificare la presenza di importanti patologie che potrebbero essere la causa della disfunzione erettile.

Le analisi comunemente prescritte dal medico in questo caso sono quelle che servono a valutare la glicemia, la trigliceridemia, il colesterolo ed il dosaggio degli ormoni coinvolti nell’attività sessuale maschile.

Le indagini più approfondite si occuperanno di valutare l’eventuale presenza di alterazioni arteriose.

Attraverso l’uso di specifiche strumentazioni sarà possibile anche valutare direttamente l’attività erettile durante il sonno.

cialis-disfunzione-erettile
La diagnosi della disfunzione erettile si basa sulla ricerca della causa scatenante, attraverso varie metodiche

Terapia

Per la cura della disfunzione erettile dovuta a cause principalmente psicologiche ed emotive, la terapia di prima linea si basa sull’utilizzo di farmaci orali, come il sildenafil, il tadalafil e il vardenafil.

Essi agiscono in maniera mirata su un enzima, la fosfodiesterasi di tipo 5, inibendolo.

Ciò determina un aumento della sintesi di ossido nitrico a livello dei vasi sanguigni periferici.

L’ossido nitrico è un potente vasodilatatore che, quindi, favorisce un maggiore afflusso di sangue nelle arterie che irrorano i corpi cavernosi del pene, favorendone l’erezione.

Questi farmaci sono in grado di indurre l’erezione del pene in seguito alla stimolazione diretta dello stesso, quindi in maniera del tutto naturale, come il farmaco di ultima generazione, ovvero il Cialis.

L’azione del Cialis sull’inibizione di altre fosfodiesterasi è molto leggera, per cui, questo farmaco non ha particolari effetti controindicati sulla funzionalità cardiaca.

Il tadalafil viene ben assorbito dall’organismo e raggiunge la sua massima concentrazione plasmatica già dopo 2 ore dall’assunzione.

I suoi tempi di attività risultano essere quindi molto più rapidi rispetto ad altri farmaci utilizzati in passato.

cialis-tablets
La cura della disfunzione erettile dovuta a cause principalmente psicologiche ed emotive si basa sull’utilizzo di farmaci orali

Cialis: effetti collaterali e controindicazioni

Il Cialis è un farmaco ed in quanto tale deve essere assunto in maniera moderata e, in caso di patologie, sotto il controllo medico.

Esso, infatti, presenta molteplici controindicazioni. Non va assunto:

  • in caso di allergia ad uno dei suoi componenti;
  • qualora vi sia un’altra terapia in atto che prevede l’uso di nitrati;
  • in caso di malattie cardiovascolari gravi;
  • qualora vi sia un ictus pregresso (risalente a meno di 6 mesi prima).
  • se si soffre di ipotensione o ipertensione;
  • in caso di gravi neuropatie oculari, come la neuropatia ottica ischemica anteriore non-arteritica.

Altre terapie oltre al Cialis

Altre terapie utilizzate per la cura della disfunzione erettile sono:

  • ormonale: si basa sull’assunzione di testosterone in caso di una usa carenza;
  • psicologica/sessuale: questo trattamento è utile in caso di disfunzione erettile di natura psicogena;
  • Farmacoterapia intracavernosa: questa terapia consiste nell’iniettare direttamente all’interno dei corpi cavernosi alcuni farmaci, come papaverina e prostaglandine ad azione vasodilatatoria.
  • Chirurgia: consiste nell’inserire, mediante tecniche chirurgiche, delle protesi idrauliche all’interno dei corpi cavernosi del pene.
    Esse saranno poi collegate con un sistema cosituito da una pompa ed un serbatoio.
    Si tratta di una terapia invasiva che non sempre può essere applicata.

[bbp-topic-index]