KIWI : proprietà nutrizionali e caratteristiche

Kiwi è il nome dato alle bacche commestibili prodotte da diverse specie di viti legnose del genere Attinidi. E' un frutto ricco di vitamina C e di sali minerali la cui assunzione aiuta l'organismo a difendersi da infezioni e malattie. Va tuttavia assunto con moderazione e, in alcuni casi, può dare fastidiosi problemi di allergie

Kiwi è il nome dato alle bacche commestibili prodotte da diverse specie di viti legnose (liane) del genere Actinidia, famiglia delle Actinidiaceae.

Questo frutto è ovale, con dimensioni molto simili a un grande uovo di gallina (5-8 cm di lunghezza e 4,5-5,5 cm di diametro).

Presenta una buccia opaca e fibrosa con pelucchi dalle tonalità marroni e una polpa di colore verde brillante con righe a raggiera e semi minuscoli, neri e commestibili.

Il frutto ha una consistenza morbida e un sapore dolciastro e unico.

La produzione di kiwi è una coltura commerciale diffusa in diversi Paesi, come l’Italia, la Nuova Zelanda, il Cile, la Grecia e la Francia.

Il kiwi è un alimento molto nutriente, ricco di sostanze nutritive e a basso contenuto di calorie.

I possibili benefici per la salute derivanti dal consumo di kiwi includono il mantenimento di una pelle più sana ed elastica, la riduzione della pressione sanguigna e la prevenzione di numerose malattie cardiache e ictus.

Storia del kiwi

Il kiwi è un frutto con una storia molto interessante, il cui recente aumento della popolarità combina l’apprezzamento per il suo gusto, ottimi valori nutrizionali, l’aspetto unico e numerosi benefici per la salute.

Originari della Cina, i kiwi erano conosciuti con il nome di Yang Tao.

Furono portati in Nuova Zelanda dalla Cina dai missionari nei primi anni del XX secolo, con le prime piantagioni commerciali sorte diversi decenni dopo. Nel 1960, furono rinominati cocomeri cinesi.

Nel 1961, i kiwi cinesi hanno fatto la loro prima apparizione in un ristorante negli Stati Uniti e sono stati successivamente “scoperti” da un distributore americano di prodotti esotici unici.

L’importazione di questi frutti negli Stati Uniti ha comportato la modifica del suo vecchio nome in kiwi, in onore dell’uccello tradizionale della Nuova Zelanda.

kiwi albero
La produzione di kiwi è una coltura commerciale diffusa in diversi Paesi, come l’Italia, la Nuova Zelanda, il Cile, la Grecia e la Francia

Possibili benefici per la salute derivanti dal consumo di kiwi

Il consumo di frutta e verdura di varia tipologia è stato per lungo tempo associato a un rischio ridotto di malattie cardiache, diabete, cancro e altre condizioni patologiche gravi e meno gravi.

Molti studi hanno dimostrato che un aumento del consumo di alimenti vegetali, come il kiwi, riduce il rischio di obesità e mortalità complessiva.

Inoltre:

  • Può aiutare a trattare l’asma
    Si pensa che l’elevata quantità di vitamina C e i numerosi antiossidanti presenti nei kiwi possano aiutare a trattare i pazienti affetti da asma.
    Uno studio condotto nel 2000 ha rilevato un effetto benefico sulla funzione polmonare per coloro che consumavano regolarmente frutta fresca, inclusi i kiwi.
  • Fortifica il sistema immunitario
    kiwi sono ricchi di nutrienti e di vitamina C. Una porzione raccomandata di kiwi fornisce circa il 273% della quantità consigliata quotidianamente.
    La vitamina C è in grado di stimolare il sistema immunitario a prevenire numerose malattie.
  • Pelle più elastica e più tonica
    Il kiwi è ricco di vitamina C, che funziona come antiossidante e per prevenire danni causati dal sole, dall’inquinamento e dal fumo e per migliorare la struttura della pelle.
  • Aiuta a dormire meglio
    Uno studio sugli effetti del consumo di kiwi sulla qualità del sonno negli adulti con problemi di insonnia, ha riscontrato che il consumo di kiwi può migliorare l’insorgenza, la durata e l’efficienza del sonno.

Altri benefici

  • Salute del cuore
    La fibra e il potassio presenti nei kiwi sostengono la salute del cuore. Un aumento dell’assunzione di potassio con una diminuzione dell’assunzione di sodio è il cambiamento dietetico più importante che una persona può attuare per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.
    Inoltre, un’assunzione maggiore di potassio è associata anche a un ridotto rischio di ictus, protezione contro la perdita di massa muscolare, conservazione della densità minerale ossea e riduzione della formazione di calcoli renali.
  • Abbassamento della pressione sanguigna
    Grazie al loro elevato contenuto di potassio, i kiwi possono aiutare a contrastare gli effetti negativi del sodio in eccesso nel corpo.
  • Prevenzione della costipazione
    Numerosi studi hanno riportato che il kiwi può avere un effetto lassativo delicato e potrebbe essere utilizzato come integratore alimentare soprattutto per gli anziani che soffrono di costipazione.
    Il consumo regolare di kiwi è in grado di promuovere una motilità intestinale migliore.
kiwi benefici
Grazie al loro elevato contenuto di potassio, i kiwi possono aiutare a contrastare gli effetti negativi del sodio in eccesso nel corpo

Proprietà nutrizionali del kiwi

Un kiwi contiene in media:

  • Calorie: 42
  • Proteine: 0,8 grammi
  • Grasso totale: 0,4 grammi
  • Fibra: 2,1 grammi
  • Vitamina C: 64 milligrammi
  • Vitamina A: 3 microgrammi
  • Ferro: 0,2 milligrammi
  • Potassio: 252 milligrammi
  • Folati: 17 microgrammi.

Inoltre, in questo piccolo frutto sono presenti numerose vitamine e sali minerali, come vitamina E, rame, vitamina K, colina, magnesio e fosforo e, rispetto alla maggior parte degli altri frutti, contiene una maggiore quantità di vitamina C.

Rischi e precauzioni per l’assunzione di kiwi

I beta-bloccanti, un tipo di farmaci più comunemente prescritti per le malattie cardiache, possono causare il ritiro del potassio nel sangue.

Alimenti con alto contenuto di potassio, come banane e kiwi, devono essere consumati con moderazione quando si assumono questi farmaci.

Consumare troppo potassio può essere dannoso per coloro i cui reni non sono completamente funzionanti; infatti, se i reni non sono in grado di rimuovere il potassio in eccesso dal sangue, questa situazione potrebbe risultare fatale.

Mangiare kiwi è considerato sicuro per la maggior parte degli individui, tranne per chi ne è allergico; la sintomatologia più comune di un’allergia derivante dall’assunzione di kiwi include gola pruriginosa, lingua gonfia, problemi di deglutizione, vomito e orticaria.

Il rischio di allergia al kiwi aumenta se si è già allergici a nocciole, avocado, latte, frumento, fichi o semi di papavero.

In rari casi, i kiwi potrebbero rallentare la coagulazione del sangue, aumentando, così, il rischio di una possibile emorragia; ciò, quindi, potrebbe aumentare la gravità di disturbi emorragici.

kiwi buccia
I sintomi di un’allergia derivante dall’assunzione di kiwi sono gola pruriginosa, lingua gonfia, problemi di deglutizione, vomito e orticaria

Come assumere i kiwi

I kiwi possono essere mangiati così come sono o come condimento, contorno o alimento principale di numerose pietanze.

È meglio non cuocere questo frutto, in modo tale che conservi il suo contenuto di vitamina C.

Inoltre, può essere considerato come un supplemento integratore sotto forma di polvere, compresse o capsule, tipicamente realizzate con estratto di kiwi.

Il dosaggio dipende da fattori quali l’età, lo stato di salute e la patologia da trattare.



Analisi del sangue Forum KIWI : proprietà nutrizionali e caratteristiche

Crea nuova discussione
Le tue informazioni:






Mangiare da uno a tre kiwi al giorno è sufficiente per la maggior parte della gente che vuole ottenere una carica di nutrienti ricchi di benefici, derivanti dalla frutta.

Analisi del sangue Forum KIWI : proprietà nutrizionali e caratteristiche

Stai vedendo 3 discussioni - dal 1 al 3 (di 3 totali)
Stai vedendo 3 discussioni - dal 1 al 3 (di 3 totali)

Problemi con le analisi cliniche? Invia una domanda nel FORUM: è gratis
Risposta entro 24 ore