Home Malattie BRONCHITE : cause, complicanze, rimedi

BRONCHITE : cause, complicanze, rimedi

La bronchite è un'affezione del tratto respiratorio che colpisce i condotti che permettono lo scambio di aria tra polmoni ed ambiente esterno. Sintomi sono una tosse molto fastidiosa, la produzione di muco, febbre. Può essere curata con medicinali se grave, per evitare che degeneri, ma può essere combattuta anche con rimedi naturali e prevenuta grazie a un corretto stile di vita.

Bronchite, di cosa si tratta

La bronchite è un’affezione del tratto respiratorio che alcune volte segue una banale influenza.

Si tratta dell’infezione dei condotti che permettono lo scambio di aria tra polmoni ed ambiente esterno.

Una tosse molto fastidiosa e la produzione di muco, dapprima biancastro e poi giallognolo-verde possono essere indicatori di una bronchite in atto.

Bronchite, sintomi

  • Congestione toracica con sensazione di torace intasato
  • Tosse con abbondante produzione di muco
  • Respiro affannoso e fischio quando si respira
  • Dolori fisici
  • Febbricola
  • Mal di gola

Bronchite, cause 

Gli stessi virus dell’influenza e del raffreddore spesso portano alla bronchite che tuttavia è più probabile che insorga in soggetti dal sistema immunitario debole, soggetti che fumano o che lavorano o vivono in ambienti particolarmente inquinati.

Bronchite acuta

La bronchite acuta insorge per un’estensione dell’infezione delle prime vie respiratorie, tracheo-bronchite per esempio.

Si tratta di una forma di bronchite che va via nel giro di poco tempo, ma deve essere adeguatamente trattata per evitare pericolose complicanze come la broncopolmonite.

bronchite gola
La bronchite acuta insorge per un’estensione dell’infezione delle prime vie respiratorie, tracheo-bronchite per esempio

Bronchite cronica

Insorge per almeno 2 o 3 mesi all’anno per due anni consecutivi e si manifesta con sovrabbondante produzione di muco, soprattutto al mattino, e dispnea (difficoltà a respirare).

La bronchite diventa cronica quando l’ispessimento e le infiammazioni dei bronchi diventano permanenti.

Altri segni che possono far sospettare la presenza di bronchite cronica sono la stanchezza, il mal di testa, i dolori muscolari, la congestione nasale e il mal di gola.

Quando la bronchite cronica peggiora, il soggetto può assumere una colorazione bluastra, cianotica, questo nei soggetti con BPCO (broncopneumopatia cronica istruttiva) avanzata; può inoltre avere febbre che è un indicatore di infezione virale o batterica e dolore al torace.

Bronchite, diagnosi

La bronchite viene diagnosticata dal medico attraverso un’apposita visita, un esame fisico, alcune domande e spesso attraverso una lastra che escluda complicanze più gravi come la polmonite.

Spesso il medico prescrive un test per esaminare la funzione polmonare ed escludere la presenza di asma o di un enfisema e delle analisi del muco per escludere patologie batteriche come la pertosse.

Bronchite, trattamenti

In caso di complicanze batteriche, il medico prescrive antibiotici. Negli altri casi la bronchite va via nel giro di pochi giorni.

Per le difficoltà respiratorie può essere utile un inalatore prescritto dal medico in caso di asma che aiuta e facilita la respirazione.

Se insieme alla bronchite cronica viene diagnosticata la BPCO, broncopneumopatia cronica ostruttiva, diventano necessari farmaci specifici per eliminare le secrezioni e liberare le vie respiratorie.

Per esempio broncodilatatori e steroidi tramite inalazione.

In caso di bronchite cronica spesso il medico prescrive anche la terapia con ossigeno che, non solo aiuta a respirare più facilmente, ma fornisce all’organismo l’ossigeno di cui ha bisogno.

Per ottenere un miglioramento immediato dei sintomi basta spesso rimuovere la causa, andare alla fonte della patologia.

E quando questa fonte sta nel fumo di tabacco, basta smettere di fumare per trovare sollievo e accelerare il percorso verso la guarigione; questo vale anche per il fumo passivo, allo stesso modo se si è esposti a sostanze inquinanti come anidride solforosa, bromo, cloro o polvere.

In questo caso sarebbe buona norma indossare almeno le apposite mascherine.

Bisogna comunque bere tanta acqua per ridurre i sintomi, utilizzare un umidificatore per sciogliere il muco e sciroppi per la tosse espettoranti.

Bronchite acuta, prevenzione

Per prevenire la bronchite, buona norma è lavarsi sempre le mani evitando la diffusione dei germi e smettere di fumare. Il fumo infatti danneggia i bronchi ed espone al rischio di contrarre l’infezione.

Bronchite acuta, quando chiamare il medico

Se la tosse persiste per più di 2 settimane, soprattutto di notte, se con la tosse gli acidi dello stomaco risalgono nell’esofago (reflusso gastroesofageo), se sussiste una febbre costante per più di 3 giorni, infine se c’è sangue nel muco allora è il caso di chiamare il medico.

Bronchite, fattori di rischio

Alcune condizioni mediche pregresse relative al sistema respiratorio mettono a rischio di contrarre bronchite.

Per esempio, i soggetti che soffrono di fibrosi cistica, asma o allergie. Se sussistono queste condizioni contrarre la bronchite acuta diventa ancora più grave e pertanto va trattata in modo diverso.

bronchite bimbi
I bimbi, specialmente se piccoli, sono spesso a rischio bronchite. E’ bene curarli subito prima che la patologia possa degenerare

Altre patologie che predispongono all’insorgenza di bronchite sono quelle relative al sistema immunitario come il diabete e le infezioni da HIV in quanto il sistema immunitario dei soggetti che ne sono affetti risulta già compromesso e predisposto a contrarre infezioni.

Alcuni disturbi come la sinusite e l’influenza talvolta possono causare complicanze che degenerano in bronchite.

I soggetti che fumano o respirano aria insalubre, come in alcuni ambienti di lavoro, rientrano nella categoria dei soggetti predisposti a contrarre la bronchite.

In questo caso, tuttavia, basterebbe smettere di fumare ed evitare di frequentare ambienti inquinati per ridurre il rischio.

Bronchite, rimedi naturali 1

Se non sussistono particolari complicazioni, la bronchite acuta può essere trattata anche con rimedi naturali, erbe, piante e rimedi casalinghi.

  • Radice di liquirizia e corteccia di ciliegio selvatico – sono tra le erbe medicinali che leniscono le mucose infiammate del tratto respiratorio. Possono essere utilizzate sotto forma di infusi o estratti in polvere.
  • Rafano e wasabi – gli alimenti piccanti in genere come la salsa di rafano e il wasabi  sono efficaci nel liberare le vie respiratorie dalle secrezioni bronchiali. Vale la pena dunque utilizzarli come condimento per velocizzare la guarigione.
  • Zenzero – la spezia ha un potente effetto antinfiammatorio efficace contro le affezioni del tratto respiratorio. Andrebbe utilizzato fresco in quanto più efficace masticato oppure utilizzato per preparare un infuso. Con lo zenzero si può preparare una miscela composta da zenzero in polvere, chiodi di garofano e cannella, miscela che va sciolta in acqua calda nella dose di 1/2 cucchiaino per trovare sollievo dal mal di gola in pochi giorni.
  • Curcuma – anche questa spezia possiede effetti antinfiammatori, ma in più ha anche un forte potere antiossidante e pertanto aiuta a rinforzare il sistema immunitario e contribuisce a ridurre l’irritazione e i sintomi della bronchite acuta. Inoltre la curcuma aiuta ad eliminare le secrezioni in eccesso: basta mescolare un po’ di polvere di curcuma ad un bicchiere di latte caldo e bere prima di andare a letto.
  • Olio di origano – per ridurre la tosse basta mettere qualche goccia di olio di origano sotto la lingua una volta al giorno.
  • Acqua con sale – fare gargarismi con acqua e sale aiuta a sciogliere il fastidioso muco e a ridurre il mal di gola.
bronchite rimedi
Lo zenzero ha un potente effetto antinfiammatorio efficace contro le affezioni del tratto respiratorio. Andrebbe utilizzato fresco in quanto più efficace

Bronchite, rimedi naturali 2

  • Suffumigi – i classici suffumigi o i bagni di vapore con gli appositi apparecchi aiutano a liberare le vie respiratorie soprattutto se nell’acqua si sciolgono olii essenziali dall’effetto antinfiammatorio ed espettorante come l’eucalipto.
  • Spremuta d’arancia – alla sera un bicchiere di spremuta di arancia con una manciata di mandorle tritate dà sollievo alla gola irritata.
  • Sali di Epsom – i sali di Epsom sono molto efficaci nel ridurre i fastidi dovuti alla bronchite sia acuta sia cronica. Nel caso della forma acuta basta immergersi ogni sera prima di andare a letto nell’acqua calda del bagno in cui è stato sciolto 1/2 kg di sale. Per la forma cronica il bagno nei sali va fatto 2 volte al giorno.

Bronchite, rimedi naturali 3

  • Olii essenziali – Gli olii essenziali sono efficaci per combattere la bronchite. Tea tree oil, lavanda, anice, rosmarino sono olii potenti per combattere i disturbi connessi alla bronchite. Un’idea per utilizzarli può essere quella di mescolare 2-3 gocce di olio di anice ad un cucchiaio di olio vettore, tipo mandorle o jojoba e massggiare petto e gola con questa miscela. Dopo il massaggio va messo sulle parti dolenti un asciugamano caldo.
  • Semi di lino, sesamo e miele – un cucchiaino di questi semi a cui va aggiunto un pizzico di sale può essere assunto ogni sera prima di andare a dormire. I semi di sesamo hanno la proprietà di attenutare il dolore al torace. In alternativa si può sciogliere 1/2 cucchiaino di sesamo secco in polvere in poca acqua e consumare ogni giorno.
  • Dormire – sembra banale, ma riposare il più possibile aiuta l’organismo a combattere meglio la patologia e rinforza il sistema immunitario.

Gli utilizzi del miele per curare la bronchite

Il miele possiede importanti proprietà antibatteriche, antivirali e lenitive delle mucose del tratto respiratorio; inoltre calma il mal di gola e rinforza il sistema immunitario.

Tutto questo però a condizione che si utilizzi del miele grezzo, più ricco di nutrienti, vitamine e minerali.

Consigli per l’utilizzo

  • Un cucchiaino di miele può essere sciolto in acqua calda e limone per ridurre l’infiammazione della gola.
  • Per ridurre il bruciore della gola inoltre si può consumare un impasto composto da 1/2 cucchiaino di miele con un pizzico di pepe nero, zenzero fresco e chiodi di garofano in polvere.

Bronchite e stile di vita

Uno stile di vita sano non solo aiuta nella prevenzione, ma nel caso l’infezione si presenti aiuta l’organismo a recuperare più velocemente favorendo una rapida guarigione.

Per stile di vita sano si intendono alcune sane abitudini come allenarsi per almeno 3 volte a settimana per 20 minuti, non fumare, evitare gli ambienti inquinati e adottare una sana alimentazione.

[bbp-single-tag id=1469]

Problemi con le analisi cliniche? Invia una domanda nel FORUM: è gratis
Risposta entro 24 ore